Keisuke Honda lascerà il VVV Venlo. Destinazione? La Premier League

Il numero 10 del VVV Venlo è sicuramente uno dei talenti emersi in questo primo scorcio di Eredivisie.
Dopo una fantastica stagione 2008/09 in Eerstedivisie, che lo ha visto segnare 16 goal (tantissimi per un centrocampista) e condurre il Venlo in Eredivisie, il centrocampista olandese non ha accusato minimamente l'aumento di qualità del gioco espresso dagli avversari. Ha continuato, anzi, a segnare con una regolarità pazzesca (5 goal nei primi 9 incontri giocati) facendosi notare dai talent scout di tutta Europa.


Il suo agente, Kees Ploegsma, ha dichiarato di essere stato contattato subito dalle big di Eredivisie, Ajax, Feyenoord e PSV, ma a quanto pare, il suo asssistito non è interessato a rimanere in Olanda, specie dopo che le voci di un interessamento di Liverpool e Chelsea si sono moltiplicate.
Autore di reti raramente banali, Honda è un centrocampista d'ordine capace di inserirsi costantemente in area di rigore ed è dotato di un buon tiro dalla distanza. Tutti ingredienti, insomma, che non possono non ingolosire le grandi squadre.
Al De Telegraaf, comunque, il giapponese ha dichiarato di voler rimanere al VVV fino alla fine della stagione. Dopo, però, sarà necessario per la sua carriera un salto di qualità che l'Eredivisie di oggi non può dargli.
La dirigenza del piccolo club di Venlo, però, sembra essersi già rassegnata a perdere il suo pezzo da novanta, considerando che il ventitreenne ex giocatore del Nagoya Grampus ha serissime probabilità di giocare i mondiali in Sudafrica, garantendosi un ulteriore visibilità. Così, il direttore tecnico del VVV, Mario Captein, ha deciso di sbrigarsi ad individuare il successore di Honda, partendo ancora per il Giappone a visionare alcuni giocatori, uno dei quali (il nome è ancora top secret) sembra poter arrivare allo Stadion de Koel già da gennaio.

CONVERSATION

2 Commenti a quello che hai letto:

  1. Questo giocatore farebbe le fortune anche in squadre di Serie A ! Pero' fossi in lui non andrei in Premier League, campionato troppo fisico, ma (potendo scegliere) nella Liga (più tecnica)

    RispondiElimina
  2. Non ti nascondo che anche a me piacerebbe vederlo in Italia!
    Le nostre speranze, però, saranno probabilmente inutili..si parla di un abbandono del giocatore forse addirittura a gennaio!

    RispondiElimina

Back
to top