Follia all'Amsterdam ArenA: un tifoso aggredisce Alvarado durante Ajax-AZ, valida per gli ottavi di Coppa d'Olanda

Al minuto 36 del primo tempo dell’incontro valido per gli ottavi di finale della KNVB Beker tra Ajax ed Az Alkmaar, sul risultato di 1 a 0 per i padroni di casa, il portiere ospite, Esteban Alvarado, è stato aggredito alle spalle da un "tifoso" dall'animo particolarmente infuocato. La sorpresa del pubblico, che al momento seguiva l'azione che si stava svolgendo nella metà campo opposta, ha allertato il portiere dell'AZ si è girato ed ha miracolosamente evitato il "tackle volante" dell'invasore di campo, il quale si è ritrovato, a terra, ad essere colpito ripetutamente da Alvarado. Solo l'ingresso degli steward ha evitato che la situazione potesse degenerare in peggio.
Accortosi dell'accaduto, l'arbitro Nijhuis ha interrotto il gioco e, tra lo stupore di tutti, ha espulso il portiere, reo di aver infierito sul tifoso, colpendolo con più calci (nella foto, fonte dailymail.co.uk), anche quando era a terra. Immediata la protesta di tutti i compagni di Alvarado ma, di fronte al rifiuto dell'arbitro di tornare sulla propria decisione, il tecnico Gertjan Verbeek ha deciso di richiamare la propria sqaudra negli spogliatoi ponendo così fine al match. Anche a detta di Toon Gerbrands, direttore tecnico del club di Alkmaar, "non esistevano le condizioni per continuare la partita. I giocatori non si sentivano tutelati".
L'Ajax, a sua volta, si è affidato a Jeroen Slop per la sua replica: "E' stato un avvenimento terrribile. Porgiamo le nostre più sentite scuse ad Alvarado, all'AZ ed a tutto il resto del pubblico". Slop ha poi confermato che l'aggressore, un diciannovenne probabilmente sotto effetto di sostanze stupefacenti o alcool, è stato arrestato e non metterà più piede all'Amsterdam ArenA. 
Il club di Amsterdam, intanto, nel timore di poter incorrere in qualche provvedimento, insiste sul fatto che la partita poteva continuare, poichè subito dopo l'infelice accaduto, è stato incrementato il numero di steward sugli spalti. Nonostante ciò, Frank de Boer, allenatore dell'Ajax, si è schierato con Alvarado ed il suo allenatore: "Se fosse successo a me, probabilmente avrei reagito allo stesso modo, sia nella posizione di giocatore in campo, che in quella di allenatore. Sono emotivamente vicino ad Esteban Alvarado".
Il caso, ora, è sotto indagine da parte della KNVB, la quale potrebbe prendere una delle tre possibili soluzioni: riprendere il match da dove è stato interrotto, rigiocarlo da capo oppure squalificare il campo dell'Ajax ma, paradossalmente, assegnare ai lancieri la vittoria a tavolino. Resta il fatto che sarebbe necessario un provvedimento d'urgenza che vada a spezzare la spina dorsale di molti gruppi di  supporters estremi, o hooligans, olandesi, protagonisti, negli ultimi tempi, di un crescente numero di episodi violenti. 



Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!

CONVERSATION

5 Commenti a quello che hai letto:

  1. Patrick Ajax4ever22 dicembre 2011 15:51

    Innanzitutto complimenti per il lavoro che svolgete...devo però contraddire un paio di punti che non sono descritti in maniera corretta.Posso garantire che non si sono prese le difese di Alvarado ma anzi il pubblico era quasi inferocito e stupito per il comportamento di tutto l'AZ che ha deciso bellamente di abbandonare la partita con la scusa patetica di non sentirsi tutelata(da cosa poi non si è capito,mica sono entrati in campo mille tifosi)...avrei voluto vedere se a risultato invertito avessero ugualmente deciso di abbandonare il campo,cosa che tra l'altro gli stessi giocatori dell'AZ non volevano fare(basta vedere Moisander che cerca invano di dissuadere Verbeek dal gesto inutile di ritirare la squadra).Ora sarebbe a dir poco ridicolo una sconfitta a tavolino per l'Ajax dato che fino a prova contraria ad essere picchiato non è stato Alvarado ma bensì lo pseudo tifoso che è vero ha tentato un'aggressione ma tra il tentare e il riuscire c'è una bella differenza ed il processo alle intenzioni non penso si possa fare.Sicuramente per l'Ajax ci sarà una multa ma l'AZ non penso proprio se la possa cavare con un replay della partita che tra le altre cose stavamo vincendo o addirittura con un passaggio del turno a discapito dell'Ajax.La dirigenza dell'Ajax e lo stesso De Boer hanno tenuto un profilo basso ma è evidente che non appena la KNVB si pronuncerà sul fatto e questo non aggradi all'Ajax ecco che le parole cambierebbero in un batter di ciglio...Certo dispiace vedere atteggiamenti del genere ma dispiace ancora di più vedere addetti ai lavori (vedi Verbeek) che approfittano di certe situazioni per cercare di cambiare le carte in tavola.Se l'AZ avesse continuato la partita ed in seguito presentato ricorso ecco che forse le cose potevano cambiare ma con quel gesto Verbeek si è quasi messo alla pari del tifoso che ribadisco ha tentato di aggredire e non aggredito Esteban che anche dopo avver atterrato giustamente il pazzoide lo prende ripetutamente a calci e se si guarda bene tiene un atteggiamento di minaccia anche con gli steward.Io penso che se il portiere dell'AZ spingeva via il suo presunto aggressore ed attendeva l'arrivo degli steward che nel giro di due secondi era pronti per intervento a qusto punto stavamo parlando semplicemente di calcio.Buone feste a tutti i tifosi dell'Ajax e di tutto il calcio olandese...complimenti ancora per il lavoro che svolgete.

    RispondiElimina
  2. Ciao Patrick! In effetti, non credo che si possa arrivare ad una sconfitta a tavolino per l'Ajax, in quanto il club, responsabile della sicurezza nello stadio, non mi pare pecchi in disattenzione nell'organizzazione degli eventi. C'è da dire, però, che non è la prima volta che la tifoseria dell'Ajax si rende protagonista di azioni violente, quindi una multa ed una squalifica del campo ce la possiamo aspettare!

    Verbeek, dal canto suo, ha voluto "approfittare" della situazione: si era già lamentato in precedenza per alcuni episodi dubbi e la rigida applicazione del regolamento da parte dell'arbitro lo ha fatto infuriare ancora di più. Francamente è stata la prima volta che ho visto una squadra ritirarsi dal campo...

    E comunque, il tifoso HA aggredito Alvarado...sfortunatamente per lui, però, lo stesso Alvarado si è accorto in tempo del ragazzo che arrivava alle sue spalle ed ha reagito come ha reagito....ma mi chiedo: cosa sarebbe successo se il tifoso lo avesse colto di sorpresa, magari facendogl del male?

    A presto, continua ad intervenire sul blog e sulla pagina Facebook!

    RispondiElimina
  3. Ciao Patrick, premetto di non aver visto la partita e i commenti, soltanto uno spezzone di 4 minuti di cio' che e' successo. prima di tutto credo che Verbeek abbia ritirato la squadra (giustamente) per protesta nei confronti della decisione dell'arbitro. questa situazione ed i suoi sviluppi sono davvero grotteschi! Alvarado e' stato aggredito!!! e se non fosse stato pronto a girarsi ci sarebbero forse state gravi conseguenze. il fatto che abbia tirato 2 calci a quell'imbecille credo sia meritevole di applausi, non del rosso. tu che faresti a uno che ha cercato di aggredirti e che e' ancora ad un metro da te? la decisione dell'arbitro e' strabiliante!!! probabilmente si trovava sotto effetto di acidi anche lui, non solo il tifoso. Danimarca-Svezia di qualche anno fa fu immediatamente sospesa a pochi minuti dalla fine per l'invasione di campo di un tifoso danese che e' stato bloccato subito. in questo caso l'arbitro non si e' neanche preoccupato di capire se c'erano le condizioni per proseguire oppure no, ha subito voluto punire il vero colpevole... Alvarado! che vergogna per l'ajax, e per la classe arbitrale olandese.
    p.s.: e' stato l'AZ che ha lasciato la partita, non e' stato l'arbitro a sospenderla. quindi secondo me l'unica possibile soluzione e' vittoria a tavolino per l'ajax. e questo e' ancora piu' grottesco... ma come si chiama questo fenomeno di arbitro? Nijhuis? peggio di MORENO!!!!

    RispondiElimina
  4. PAtrick Ajax4ever23 dicembre 2011 10:17

    La KNVB ha tolto il cartellino rosso ad Alvarado e molto probabilmente si rigiocherà la partita dal minuto dell'interuzione partendo dal risultato di uno a zero per l'Ajax(forse la decisione più giusta).Non vorrei fare il tifoso ma leggere nei commenti che l'Ajax si debba vergognare mi sembra un tantino forzato visto che comunque si tratta pur sempre di un caso isolato.Posso garantirvi che tante volte sono stato all'Arena e mai e ribadisco mai è successo un minimo episodio di intolleranza o violenza tra i tifosi.Non vorrei che per colpa di un imbecille ora tutti i tifosi dell'Ajax vengano additati come violenti o roba del genere.

    RispondiElimina
  5. Ciao ti faccio i miei complimenti per il blog, mi capita di leggerlo spesso e lo trovo davvero molto competente e completo. Ti volevo chiedere se sei disponibile per uno scambio link con il mio. In attesa di risposta, Saluti!

    RispondiElimina

Back
to top