Eredivisie - Le altre partite del 16mo turno

Heracles Alemelo - Utrecht

Pareggio per 1 a 1 nell'anticipo del venerdì della sedicesima giornata di Eredivisie. Come previsto, al Polman Stadion, così come su tutti gli altri campi, si osserva un minuto di silenzio per la morte di Richard Nieuwenhuizen, morto al termine della ben nota vicenda di violenza nell'ambito di una partita di calcio non professionistico alcuni giorni prima. Partono meglio, i padroni di casa, che sfiorano il vantaggio in apertura con Overtoom. Il goal arriva al 20', con Duarte, che batte Ruiter sfruttando al meglio la conclusione del compagno di squadra Everton.L'Utrecht, che deve cercare di non perdere il treno delle grandi, sempre vicine e nello spazio di pochi punti, trova il pareggio grazie alla spettacolare rete di Dorda, che fissa il risultato sul definitivo 1 a 1.

ADO Den Haag - PEC Zwolle

Finisce 1-1 al Kyocera Stadion la gara tra i gialloverdi padroni di casa ed uno Zwolle lesto ad approfittare del pessimo inizio dell'ADO. Gli ospiti si portano in vantaggio al 24' con Achenteh su calcio piazzato: Coutinho è ingannato dalla traiettoria del pallone che si insacca alle sue spalle. Risultato che resta invariato fino alla fine dei primi 45 minuti di gioco. Sarà compito di mr. Steijn svegliare i suoi ragazzi, mai entrati veramente in partita. Il discorso dell'allenatore sembra avere i suoi frutti, visto che nel secondo tempo è tutta un'altra partita, con la squadra in trasferta che cerca di mantenere il vantaggio che significherebbe una bella boccata d'ossigeno vista l'incerta posizione in classifica.
L'ADO attacca e trova la rete del pari al 64' grazie ad uno dei suoi giocatori più rappresentativi, Jens Toornstra. Livellato il risultato, i ragazzi di Steijn cercano addirittura di vincere la partita, ma la sfortuna ed un Boer in gran forma fissano il risultato sul pareggio finale. Bello lo striscione affisso con la scritta "R.I.P Richard" in ricordo del guardalinee scomparso tragicamente pochi giorni prima.

AZ Alkmaar - Willem II

Occasione ghiotta per l'AZ di ottenere i 3 punti per cercare di uscire dalla crisi di risultati che sembra non finire mai. Il club allenato da Verbeek, però, deve fare i conti con l'orgoglioso Willem II, penultimo in classifica ma che da sempre il tutto per tutto in ogni partita, grazie anche ad una calda tifoseria. Infatti la partita non decolla per l'AZ che non riesce a segnare nemmeno un goal, rimbalzando contro la strenua difesa da parte della squadra avversaria. Il risultato non si sblocca e rimane inchiodato sullo 0-0 fino al triplice fischio che sancisce la fine della partita e della nuova occasione mancata da parte della squadra di Alkmaar, ferma in 15ma posizione.

RKC Waalwijk - NEC Nijmegen

Waalwijk che vuole mantenere la buonissima posizione in classifica maturata sin qui, così come il NEC Nijmegen. Si preannuncia, quindi, una bella partita quella tra le due squadre, anche se alla fine verrà premiata quella supportata dal fattore-casa.Primo tempo che sembra chiudersi sullo 0-0, fin quando, allo scadere, Martina segna portando in vantaggio la squadra di casa. Giallo-blu che non mollano e mettono in cassaforte i 3 punti grazie a Jozefzoon, che nella ripresa segna la rete del definitivo 2-0. Buona prova della squadra di casa a differenza di un NEC un pò spento ma che piange con un occhio solo vista la solida posizione in classifica, Waalwik che raggiunge l'ADO a 20 punti, portandosi all'ottavo posto.

VVV Venlo - Vitesse

Risultato inatteso, quello del De Koel, dove un Venlo in gran forma batte per 3 a 1 il Vitesse, protagonista di un periodo altrettanto positivo.La squadra di Rutten crolla dopo essere passata in vantaggio grazie ad un bel destro di Marco van Ginkel, che spedisce la palla all'incrocio dei pali.Il pareggio del VVV arriva a cinque minuti dall'intervallo: Velthuizen ribatte come può su di una conclusione degli avversari, ma serve inavvertitamente il giapponese Otso, che sigla la rete dell'1 a 1.Un gran goal dalla distanza di Linssen, 10 minuti dopo la ripresa del gioco, porta in vantaggio i padroni di casa, bravi a sfruttare la pochezza del Vitesse, apparso insolitamente disorganizzato.Il terzo goal, quello del definitivo 3 a 1, arriva a 10 minuti dal termine: Cullen finalizza al meglio l'azione del VVV, bravo a difendersi sull'assalto del Vitesse, ora scivolato in seconda posizione insieme al Twente, due punti sotto il PSV. Importante vittoria del Venlo, invece, che sale a quota 14 punti, tirandosi fuori dalla lotta per l'ultimo posto.

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top