Eredivisie - Le altre partite del quindicesimo turno

Zwolle - VVV Venlo

Nell'anticipo di venerdì, la partita termina a reti inviolate, lasciando sostanzialmente invariata la cattiva classifica delle due squadre.
Protagonista, nella mediocrità generale, è stato Niki Maenpaa, il portiere finlandese del VVV Venlo, bravo a disinnescare i vari tentativi, dei padroni di casa, di sbloccare il risultato. Su tutti, l'intervento più incisivo è stato quello sulla conclusione di Drost, deviata da Broerse, su cui il finnico, sul finire del primo tempo, non si è lasciato trovare impreparato.

Willem II - Heerenveen


Cade ancora, stavolta contro l'ultima in classifica, l'Heerenveen di Marco van Basten, sempre più in caduta libera. Un solo punto nelle ultime 4 partite desta più di qualche preoccupazione ai Frisoni, al tredicesimo posto, a soli 3 punti dalla zona Nacompetitie.
Le marcature si aprono al quarto d'ora, quando il Willem passa in vantaggio grazie ad un tiro-cross di Misidijan che si insacca alle spalle di Nordfeldt. Vantaggio importante, per i Tricolores, che vedono l'occasione di ridurre il gap in classifica con le altre squadre.
Andate al riposo sul risultato di 1 a 0, le due squadre danno vita ad un finale di gara piuttosto movimentato: al 70' il solito Finnbogasson ristabilisce la parità con una secca conclusione sotto la traversa; pochi minuti dopo, Hans Mulder, con un terrificante tiro dalla distanza, riporta in vantaggio i suoi, che si assicurano la vittoria solo al 92', quando Joachim, giocatore arrivato dal Liechtenstein, arrotonda sul 3 a 1 il risultato.


NEC Nijmegen - NAC Breda


Il "piccolo classico" tra le quasi omonime NEC e NAC termina in parità.
Succede tutto nella ripresa: al 59' Lurling raccoglie un pallone in area dei rossoverdi di Nimega e lo calcia in maniera veemente in rete per l'1 a 0 dei Rats. Il NAC della famiglia Gudelj preme alla ricerca del 2 a 0, ma Hooi fallisce il raddoppio in più di un occasione. I gialloneri pagano l'imprecisione dei suoi attaccanti, subendo al minuto 82 il gol dei padroni di casa, che con Platje ristabiliscono la definitiva parità.

La partita termina 1 a 1 ; un punticino guadagnato per il NEC , ma che non soddisfa il NAC di Nebojsa Gudelj, ancora in cerca della prima vittoria da quando è arrivato sulla panchina dei Rats.

Groningen - Heracles

Nello scontro diretto di metà classifica, il Groningen si avvale del fattore-casa per sconfiggere i bianconeri dell'Heracles grazie a due reti nella ripresa. I tre punti sono fondamentali per i biancoverdi di Maaskant, dato che grazie alla vittoria sopravanzano, in classifica, proprio la squadra della cittadina di Almelo, ora al decimo posto in Eredivisie.
Protagonista in negativo della gara è Marko Vejinovic, mediano classe 1990 cresciuto nelle giovanili dell'Ajax. L'olandese, di chiara origine serba, prima stende Texeira in area di rigore, ma è fortunato perchè l'arbitro Higler non assegna la massima punizione ai padroni di casa, poi, nella ripresa, spedisce nella propria porta, nel tentativo di liberare l'area, un cross di De Leeuw.
Tre minuti dopo, lo stesso De Leeuw controlla un lungo lancio dalle retrovie ed insacca in rete, battendo nuovamente Pasveer.
Nel finale c'è ancora tempo per l'ingresso del sedicenne Richairo Zivkovic, il quarto calciatore più giovane in assoluto ad esordire in Eredivisie, e per l'espulsione di Vejinovic, che completa i suoi tragici 90 minuti entrando in anticipo negli spogliatoi.


Utrecht - AZ Alkmaar


Ben cinque partite senza vincere inguaiano Gertjan Verbeek ed il suo AZ, dodicesimo a 14 punti, solo 4 più della coppia Willem II - Roda, che chiude la classifica di Eredivisie.
Pesa, sul risultato finale, la mancata espulsione di Van der Hoorn, non sanzionato dall'arbitro per una gomitata rifilata a Viktor Elm.
Padroni di casa più in palla ma che pagano la scarsa lucidità di Gerndt, incapace di trasformare in rete i molteplici inviti di Oar e Mulenga.
L'attaccante svedese, infatti, resta negli spogliatoi nella ripresa, venendo sostituito da De Kogel, il quale impiega solo 3' per trasformare in rete un cross di Van der Maarel.
Una papera di Ruiter, consente ad Etienne Reijnen di ristabilire il pareggio all'AZ, ma la squadra di Verbeek non fa i conti Mulenga, che con una spettacolare girata sugli sviluppi di un calcio d'angolo, riporta in vantaggio l'Utrecht quando mancano solo 7 minuti al fischio finale.


Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!
 

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top