SPECIALE CALCIO OLANDESE BLOG - Ecco tutti i giocatori dell'Eredivisie impegnati nella Coppa d'Africa

Kenneth Omeruo, campione d'Africa con la Nigeria
Thulani Serero, ventiduenne sudafricano dell'Ajax, non è mai partito titolare in questa edizione della Coppa d'Africa. Per lui 3 apparizioni con la maglia dei Bafana Bafana: pochi minuti nel quarto di finale perso ai rigori con il Mali e due ingressi nei secondi tempi di Sudafrica - Marocco (2 a 2) e Sud Africa - Capo Verde (0-0). In entrambi i casi, ad ogni modo, l'impatto del giocatore è stato positivo: contro Capo Verde nell'ultima mezz'ora,  ha fatto più di Tshabalala in un'ora, mentre rilevante è stato il suo contributo contro il Marocco, nell'assalto finale per centrare la qualificazione.

Proprio nella selezione di Capo Verde, invece, c'erano ben tre giocatori impegnati in Eredivisie ed Eerstedivisie: Guy Ramos (RKC Waalwijk), Toni Varela (Sparta Rotterdam) e Josimar Lima (Dordrecht). 
Sfortunatamente, solo Toni Varela, centrocampista nato a Rotterdam, ma con origini nel paese africano, ha avuto spazio con la maglia dei Tubarões Azuis, arrivati secondi nel Girone A, prima di venire eliminati, ai quarti, dal Ghana.  Guy Ramos, ha avuto l'onore di debuttare nella competizione al 90' di Marocco - Capo Verde, mentre Lima è rimasto in panchina in tutte e quattro le gare giocate.

Ci si aspettava più spazio per Jacob Mulenga, attaccante dell'Utrecht, che con il suo Zambia ha visto il campo solo nel pareggio con l'Etiopia, entrando, a partita in corso, al posto di Musonda. Fallimentare, ad ogni modo, la sua Coppa d'Africa, così come lo è stata l'intera competizione per lo Zambia, campione uscente eliminato al termine della fase a gironi.

La Coppa d'Africa l'ha vissuta da protagonista, invece, Kenneth Omeruo, giovane difensore di proprietà del Chelsea ma in prestito all'ADO Den Haag, che con la sua Nigeria ha ottenuto il titolo di Campione d'Africa. Dopo essere partito dalla panchina nella prima gara, contro il Burkina Faso, Omeruo è diventato titolare inamovibile, ben figurando nell'arco dell'intera competizione anche quando si è trovato di fronte a gente del calibro di Drogba o Tourè. Insieme ad Oboabona, ha formato una coppia difensiva giovane e molto ben assortita.
Omeruo è uno di quei giocatori che hanno giovato della "rivoluzione" voluta da Stephen Keshi, commissario tecnico nigeriano che ha voluto lasciare a casa i big, prediligendo facce nuove e giovani. 
Il centrale difensivo, il cui valore è di circa 800mila Euro, ha provato di sapersela cavare anche palla al piede, non disdegnando l'impostazione e, quindi, non limitandosi a fermare gli attaccanti avversari. 

Una sola presenza da titolare, condita da un goal, per uno dei calciatori più attesi in questa Coppa d'Africa. Wilfried Bony, bomber del Vitesse, ha pagato le scelte di Lamouchi, commissario tecnico della Costa d'Avorio che gli ha preferito Yaya Tourè come partner d'attacco di Drogba. Là dove è stato impiegato dal primo minuto, ovvero nel pareggio in rimonta contro l'Algeria, Bony è riuscito a trovare la rete del definitivo 2 a 2, complice la deviazione di un difensore avversario. Contro il Togo, invece, è subentrato a Drogba, giocando l'ultimo quarto d'ora da punta centrale, molto meglio del compagno.

Si ringrazia per la gentile collaborazione Stefano Fantoni

 Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!
 

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top