Ajax, Frank de Boer è l'obiettivo numero uno del Manchester City


Il Manchester City guarda con estremo interesse l’Eredivisie, o almeno così sembra dalle ultime voci di mercato. Infatti dopo che nelle settimane scorse era circolato il nome di Ronald Koeman tra i possibili successori di Roberto Mancini sulla panchina dei Citizens, adesso è il turno di Frank del Boer. 
L’allenatore dell’Ajax al momento sarebbe addirittura in cima alla lista di gradimento del famoso sceicco, a dimostrazione del grande lavoro che sta svolgendo ad Amsterdam. 
L’avventura vincente del giovane tecnico comincia a dicembre 2010, quando subentra al dimissionario Martin Jol e, pur essendo all’esordio assoluto su una panchina nel calcio professionistico, riesce a risollevare una squadra caduta in disgrazia, portandola a vincere il tiolo grazie ad una incredibile ed inaspettata rimonta, culminata nell’ultima giornata con la vittoria contro i diretti avversari del Twente, che si presentavano all’incontro forti del punto di vantaggio in classifica. 
Anche l’anno successivo sarà la squadra allenata da De Boer a vincere il campionato e, quest'anno, il tecnico vede già la possibilità di fare tris, visto che l’Ajax attualmente guida il campionato con tre punti di vantaggio sulla coppia Vitesse e PSV.

Con un curriculum del genere è logico che i grandi club come il Manchester City cominciano ad interessarsi, ma per il momento difficilmente de Boer lascerà la panchina dell’Amsterdam Arena. Oltre ad essere legato fino al termine della stagione successiva all’Ajax, che di certo non lo mollerà facilmente, proprio in questi giorni il d.s. Mark Overmars rilancia, dicendo di voler rinnovare non solo il contratto di Frank de Boer, ma anche dei suoi due principali assistenti ovvero Wim Jonk e Dennis Bergkamp. 
Altro fattore da tener conto è la volontà dell’ex difensore del Barcellona e della nazionale olandese di proseguire il progetto iniziato poco più di due anni fa. Dopo aver rifiutato, l’estate scorsa, la proposta del Liverpool, ed a gennaio quella milionaria dello Spartak Mosca, quasi certamente l'attuale condottiero dell'Ajax farà altrettanto con quella del City, se mai dovesse veramente arrivare per vie ufficiali. 
D’altronde non gli si può dare torto: Frank de Boer è un tecnico giovane, avendo appena 43 anni, e con tutta la carriera davanti. Il soldi e la Premier League possono aspettare: farsi le ossa in Olanda, senza affrettare, in maniera controproducente, i tempi, sembra la scelta più giusta.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!
 

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top