Mai più goal fantasma! In Eredivisie si sperimenta la tecnologia Hawk eye

La KNVB ha dato l'ok alla sperimentazione della tecnologia Hawk-eye (in inglese "Occhio di falco") che, insieme agli arbitri di linea, già visti quest'anno in Serie A e nelle gare europee, garantirà una maggiore certezza per quanto riguarda i casi di goal fantasma.
Largamente utilizzato in alcuni sport, tra cui tennis e cricket, questo sistema si basa sull’acquisizione delle immagini di gioco da almeno quattro telecamere, tenute d'occhio da un arbitro a bordo campo che, grazie al software associato alle immagini che riesce a calcolare in tempi brevi lo spostamento della palla e valutarne con precisione la traiettoria. In questo modo, si dice, dovrebbero potersi cancellare definitivamente gli errori arbitrali sulle reti non convalidate.
Al momento, è stato confermato l'utilizzo della nuova tecnologia, in via sperimentale, solo per le semifinali e la finale di coppa d'Olanda, per i playoff di Eredivisie, per lo Johan Cruyff Shield e per l'ultima giornata della prossima Eredivisie, nella speranza che i vertici della federcalcio olandese, che hanno stanziato un budget di 500mila euro per garantire l'installazione delle telecamere e dei software, oltre che l'adeguamento di tutti i campi per le prossime due stagioni.
Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!
 

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top