Europa League: catastrofe PSV, sconfitto ed eliminato dal Chornomorets. Pareggio e qualificazione per l'AZ Alkmaar


Un AZ imbottito di seconde linee coglie un bel pareggio in casa dei greci del PAOK e accede ai sedicesimi di finale come prima del gruppo L. In virtù della prima posizione, i ragazzi di Advocaat affronteranno una tra Swansea, Dynamo Kiev, Betis, Anzhi, Lazio, Dnipro, Chornomorets, Maribor, Maccabi, Slovan Liberec, Juventus, Porto o Viktoria Plzen.
Drammatica, invece, l'eliminazione del PSV Eindhoven, che continua a deludere, sprecando un vero e proprio match ball contro gli ucraini del Chornomorets. Solo una vittoria nelle ultime 12 gare per Cocu ed i suoi ragazzi: uno score che fa preoccupare, nonostante le conferme e la fiducia della dirigenza.


Con il passaggio del turno in tasca, l'AZ gioca con tranquillità a Salonicco. Gli olandesi passano in vantaggio alla mezz'ora con il finlandese Lam, il quale batte il portiere greco con un preciso diagonale, dopo essere stato servito alla perfezione da Overtoom. 
Poco dopo, Lewis interviene in maniera scomposta su Kitsiou in area: l'arbitro inglese Oliver decreta il penalty, realizzato da Lucas.
Nel secondo tempo l'AZ si riporta avanti grazie ad un rigore trasformato da Gorter, dopo il fallo di mano di Lazar, ma la squadra greca trova il pari in pieno recupero grazie ad un colpo di testa del centrocampista classe '96 Pozoglou. Gli highlights del match sono disponibili qua.




Tutt'altro clima, invece, al Philips Stadion di Eindhoven. Che fosse una stagione negativa, lo si era capito già da un mese, ma nessuno poteva immaginare che i Boeren toccassero letteralmente il fondo in questo modo, specie nell'anno del centenario. Al PSV bastava non perdere per passare il turno di Europa League, ma riesce ad uscire sconfitto dal match decisivo contro gli ucraini del Chornomorets e abbandona, dopo la Coppa d'Olanda, anche le competizioni europee. La squadra di Cocu paga sicuramente la giovane età e quindi l'inesperienza, in particolare in attacco: delle tante occasioni create, nessuna è stata finalizzata (clamorosa è l'occasione mancata da Toivonen), mentre il Chornomorets manda in rete uno degli unici tiri in porta della partita.

Le prime occasioni per i Boeren arrivano al 20' prima con una bella triangolazione tra Depay e Narsingh, poi con il tiro a giro di Hendrix, sul quale il portiere Bezotosny vola a deviare in corner. Nonostante il grande possesso palla del PSV, pericoloso principalmente con Narsingh, i Boeren rischiano su un tentativo di pallonetto di Gai e su un tiro da posizione defilata di Antonov, dopo un liscio clamoroso di Rekik.
Il secondo tempo si apre con il solito Narsingh, servito in profondità da Locadia, che manda alto a tu per tu con Bezotosny. Al 60' il reparto arretrato del PSV gestisce male un contropiede del Chornomorets e arriva il gol ospite con Dja Djedje che sovrasta di testa Arias al centro dell'area e mette il pallone sotto la traversa: da questo momento è un assedio dei Boeren, che devono necessariamente trovare il gol del pareggio. Hiljemark ci prova da lontano, impegnando l'estremo difensore ospite, molto bravo anche sul tiro da fuori di Hendrix.
Brutte scene nel finale di partita: a quattro minuti dal rientro negli spogliatoi, Riera, dopo aver subito fallo da Arias, prima lo spintona a terra, venendo espulso dall'arbitro, poi viene alle mani con Maher, tentando di sputargli in faccia, come evidenziato dai replay delle televisioni. Con l'uomo in più e la forza della disperazione, il PSV prova l'assedio nei quattro minuti di recupero, nei quali Toivonen riesce a sbagliare un gol già fatto, mandando a lato da meno di un metro dalla linea di porta. Il direttore di gara fischia la fine e così il PSV cola a picco anche in Europa League, con il destino di Phillip Cocu che ormai sembra appeso a un filo..
Gli highlights del match sono disponibili qua.


Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!
 

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top