Europa League: ecco le possibili sfidanti di Ajax ed AZ Alkmaar


In vista del sorteggio di lunedì prossimo, andiamo a scoprire quali potrebbero essere le possibili sfidanti di Ajax ed AZ, uniche olandesi rimaste in una competizione europea.
In prima fascia sono state inserite le vincitrici di ogni girone (12 squadre), e le 4 migliori che hanno ottenuto solo il 3° posto nei gironi di Champions con riferimento ai punti ottenuti. Tutte le altre sono state inserite in seconda fascia.

Le fasce per il sorteggio dei sedicesimi di Europa League:

Prima fascia: Valencia, Ludogorets, Salisburgo, Fiorentina, Rubin Kazan, Genk, Lione, Siviglia, Eintraicht Francoforte, Trabzonspor, Tottenham, Az Alkmaar, a cui si sono aggiunte: Napoli, Basilea, Shakhtar Donetsk, Benfica.

Seconda fascia: Choronomorets, Esbjerg, Maribor, Dnipro, Maccabi Tel Aviv, Dinamo Kiev, Slovan Liberec, Betis, Lazio, Anzhi, Salonicco, Swansea, a cui si sono aggiunte: Juventus, Ajax, Porto, Viktoria Plzen.
La squadra di Frank de Boer, che ha solo sfiorato la qualificazione in Champions, rischia, quindi, grosso:
Tottenham, Valencia, Ludogorets, Salisburgo, Fiorentina, Rubin Kazan, Genk, Lione, Siviglia, Eintraicht Francoforte, Trabzonspor, Tottenham, Napoli, Basilea, Shakhtar Donetsk, Benfica.

Per l'AZ, vincente del girone L (e quindi più avvantaggiata nel sorteggio), le possibili sfidanti sono:
Swansea, Dynamo Kiev, Betis, Anzhi, Lazio, Dnipro, Chornomorets, Maribor, Maccabi, Slovan Liberec, Juventus, Porto o Viktoria Plzen.

Dal nostro punto di vista, quindi, i migliori accoppiamenti potrebbero essere Ajax - Genk ed AZ - Maribor, mentre in caso contrario (cosa che non ci auguriamo), l'AZ potrebbe pescare la Juventus, mentre l'Ajax il Napoli o il Tottenham degli ex Vertonghen ed Eriksen.
Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!
 

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top