Testacoda letale per il Feyenoord. I Rotterdamers si fanno superare dall'ADO


Il sabato della massima serie dei Paesi Bassi si apre con una sfida entusiasmante e ricca di emozioni: ADO Den Haag - Feyenoord. La trasferta in casa delle cicogne si profila delle più agevoli, in una classica gara di testacoda dove le grandi ottengono senza troppi problemi il massimo punteggio, ma la folle Eredivisie regala sempre delle partite inaspettate. I Rotterdamers aprono le danze del match con una manovra assolutamente propositiva ed offensiva. Le combinazioni Pellè - Boetius sono letali per i gialloverdi, ma complice un po' di buona sorte per i padroni di casa ed un ottimo intervento di Coutinho su una conclusione dalla giovane ala Oranje il risultato si mantiene incredibilmente in parità. 
Il calcio è imprevedibile ed è per questo che lo amiamo: al 36' le cicogne si portano in vantaggio con Tom Beugelsdijk, specialista dei colpi di testa, che insacca alle spalle di Mulder. Pregevole il suggerimento da calcio piazzato di Danny Holla, che vale la rete del vantaggio gialloverde. 
La squadra di "Rambo" Koeman accusa il colpo, aspetta di tornare negli spogliatoi per riordinare le idee, ma la beffa si ripete: al 47' Bakker insacca nuovamente di testa su cross del terzino Malone. Notte fonda per i Rotterdamers ed ADO fortunato, ma assolutamente letale sotto porta. La prima frazione di gioco si chiude sul risultato inaspettato di 2 - 0. 

Nel secondo tempo il Feyenoord si organizza ed il primo squillo della riscossa lo suona Pellè, con Coutinho che si salva nuovamente. Al 50' Mathijsen rischia di concedere una terza rete ai gialloverdi, perde palla sulla pressione di Schet lanciandolo a rete, ma l'ex Oranje con una scivolata miracolosa mette una pezza al proprio svarione difensivo. Nell'azione il centrale si infortuna, al suo posto entra Nelom con il conseguente spostamento di Martins Indi al centro della difesa. La fortuna non assiste il Feyenoord, al 64' un alleggerimento difensivo dei padroni di casa si risolve in un campanile che impatta la traversa ad estremo difensore battuto. Poco dopo, la luce in fondo al tunnel per i biancorossi: Clasie, con una deliziosa conclusione dai 16 metri, riporta in corsa i suoi. 1-2 e match apertissimo. Il Feyenoord ha ripreso fiducia ed al 73' Pellè, su suggerimento di Immers, non sbaglia, siglando il 2-2 ed il 15esimo centro personale. ADO colpevole in questa circostanza, visto che la linea difensiva non ha liberato adeguatamente ed i Rotterdamers ne hanno approfittato. 

Il pareggio dura una manciata di secondi, perchè Alberg sfrutta una sponda di Van Duinen ed insacca immediatamente il 3-2. ADO nuovamente avanti, grazie ad un cinismo impressionante: le cicogne hanno realizzato 3 reti con 3 conclusioni a rete!
L'ultimo brivido del match lo concede De Vrij al 93': destro terrificante dai 35 metri, sfiora l'incrocio e si spegne sul fondo. Il risultato finale si fissa sul 3-2 per l'ADO Den Haag.

La sconfitta vede affievolirsi le speranze di titolo per i Rotterdamers. I ragazzi di Koeman hanno disputato un buon match, ma l'ADO in un inedita versione di freddo assassino ha colpito 3 volte su 3. I gialloverdi, con questa rocambolesca vittoria, si sottraggono dall'ultimo posto in classifica e volano a quota 20 punti. La salvezza è sensibilmente più vicina.


Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!


Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top