Il Feyenoord vince a Kerkrade contro un Roda con l'acqua alla gola. 2 a 1 per Pellè e compagni

Il Feyenoord torna alla vittoria dopo tre turni, durante i quali ha collezionato un solo punto, e si mantiene vicino al treno delle squadre di testa. 
Il team di Koeman perde Schaken, fuori per un infortunio al collo, dovendo così riproporre Samuel Armenteros nel tridente con Pellè e Boetius. I padroni di casa del Roda, dal canto loro, devono fare i conti con la pesante assenza di Nemeth, squalificato. In attacco, allora, Tomasson lancia il giovane albanese Skhurtaj, alla terza presenza in Eredivisie, supportato da Donald, Hupperts ed il nuovo arrivato Anco Jansen.

Come prevedibile, è il Feyenoord a fare la partita, con il Roda che si dispone con tutto dietro la linea del pallone, pronto a colpire su eventuali contropiedi. Con tanto spazio per orchestrare la manovra, la squadra ospite si porta in vantaggio dopo neanche un quarto d'ora, quando Immers indovina il diagonale vincente dal limite dell'area. Colpevole, nell'occasione, la linea di mediani del Roda, che lascia solo il biondo centrocampista offensivo, svelto ad appropriarsi di un pallone mal rinviato da Van Peppen.
Il Feyenoord imbriglia il Roda immediatamente, sfruttando il gioco di sponda di Pellè, guardato a vista dai due centrali di difesa avversari. L'attaccante italiano, abbassandosi di qualche metro per ricevere i lanci dalla retroguardia, apre numerosi spazi per i compagni di squadra, imprecisi davanti alla porta difesa da Kurto.
Il Roda si affaccia in avanti solo al 39', quando Hupperts, innescato da Donald, semina il panico sulla fascia destra, salvo cercare col piatto un compagno al centro dell'area di rigore. 
L'occasione dà fiducia ai padroni di casa, che provano a spingersi nuovamente in avanti alla ricerca del pareggio, salvo essere puniti proprio allo scadere, quando Armenteros ribadisce in rete una conclusione di Immers al termine di un classico contropiede. 2 a 0 Feyenoord e per il Roda è notte fonda.

Considerato il vantaggio, durante la ripresa il Feyenoord decide di rifiatare ed abbassa il proprio baricentro, concedendo l'iniziativa al Roda, che prova ad impensierire Mulder con conclusioni dalla distanza. Al primo affondo, però, i gialloneri di Tomasson mettono in difficoltà la difesa del Feyenoord: il camerunense Sutchuin si libera brillantemente di De Vrij e costringe l'arbitro Makkelie (che un minuto prima aveva negato un rigore a Pluim) a fischiare la massima punizione per un fallo di Immers. Sul dischetto si presenta Kali, che spiazza sapientemente Mulder.
Nell'ultimo quarto d'ora disponibile per un assalto all'arma bianca, però, il Roda si perde e non riesce a far tremare il Feyenoord, che gestisce alla bene e meglio il pallino del gioco, riuscendo a portare a casa i tre punti. 

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!
 

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top