Spettacolo al Phlips Stadion. I Boeren superano il Twente per 3 a 2


Al Philips Stadion è andata in scena la sfida di cartello della 23° giornata di Eredivisie: i padroni di casa del PSV, in costante affanno, aspirano a confermare il successo arrivato in trasferta contro il Cambuur con altri 3 punti d'oro per la corsa disperata per un piazzamento in UEFA. L'avversario di quest'oggi per i Boeren sono i Tukkers, vale a dire una delle pretendenti al titolo di questa Eredivisie 2013/2014. Michel Jansen ha compiuto dei prodigi dopo la poco felice gestione McClaren, portando la squadra ad ambizioni di titolo, valorizzando giovani di grande prospettiva. 
La novità assoluta, però, è l'aver istituito un'alleanza ferrea fra Hiddink e Cocu in casa PSV: l'ex tecnico della nazionale Oranje si è prestato a dar una mano per la causa dei Boeren, e molto umilmente Philip Cocu ha accettato la proposta e l'aiuto del navigato collega. 
La sfida promette reti e spettacolo, visto che le due squadre scendono in campo con le migliori formazioni possibili: unica defezione è quella di Adam Maher, relegato in panchina in favore dello svedese Hiljemark. 

La contesa parte subito con lo sprint delle grandi gare: il giovane terzino Arias penetra nell'area del Twente, si libera egregiamente al tiro ed insacca di sinistro alle spalle di Marsman, quando il cronometro conta poco più di 5 minuti.
I Tukkers, colpiti a freddo, reagiscono veementemente, grazie agli imprendibili Tadic e Mokhtar. Gli ospiti vanno vicini al pareggio in diverse occasioni, nella prima colossale palla gol Bruma salva sulla linea un colpo di testa di Ebecilio, successivamente Zoet esce goffamente e rischia la rete dalla distanza, ma l'ex portiere dell'Under 21 è bravo a recuperare la posizione e si salva. 
Nel migliore momento del Twente, il PSV raddoppia, mostrando un cinismo del tutto inatteso per chi ha seguito la stagione dei biancorossi fino ad ora: Depay offre un cross invitante per Locadia, il quale si avvita e di testa per il 2-0 dei Boeren. Gol pregevole della punta classe '93 dei padroni di casa. 
Le occasioni si susseguono per i Tukkers ed alla fine anche la difesa del PSV capitola: Quincy Promes accorcia le distanze con un preciso destro all'interno dell'area e riaccende le speranze in casa Twente.

Ad inizio ripresa, però, Willems, uno degli elementi più criticati della stagione deludente dei Boeren, fulmina di destro Marsman dai 16 metri, siglando il 3-1 per il PSV Eindhoven. 
La partita è scoppiettante e non accenna a smettere di regalare emozioni: al 67' Ebecilio accorcia nuovamente le distanze, risolvendo una mischia all'interno dell'area di rigore. Sotto di un solo goal, la squadra di Jansen cerca l'insperato pareggio senza fortuna, dovendosi arrendere al fischio finale dell'arbitro.

Il PSV sta ritornando ad avere una certa compattezza, pur denunciando ampie lacune difensive. Il binomio Cocu - Hiddink pare funzionare e vale una vittoria importantissima per l'ottica europea. Il Twente ci ha provato, ma quest'oggi con un po' di sfortuna non è riuscito a portare a casa punti per la vetta. 
La gara, tuttavia, è stata davvero esaltante, uno spot per il calcio, tante reti e tanti giovani promettenti.


Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!
 

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top