I talenti del calcio olandese: Jari Schuurman, miglior centrocampista dell'Eurpeo Under 17


Jari Schuurman è stato il centrocampista più prolifico dell’ultimo Europeo Under 17 disputatosi a Malta, ma soprattutto è stato il capocannoniere della manifestazione continentale (insieme a Dominic Solanke), torneo nel quale ha realizzato ben 4 reti.

Jari ha sempre respirato calcio, è figlio di un allenatore ed ha un fratello maggiore, Remie, anche lui calciatore a cui è legatissimo. Persino il suo nome non è frutto del caso, i genitori, tifosi dell’Ajax, gli hanno dato il nome di Jari in onore del grande campione finlandese Jari Litmanen, ma lui è stato sempre un accanito tifoso del Feyenoord, squadra per cui gioca fin dalla tenera età.
Fin da piccolo, i genitori hanno trasferito a Jari la grande passione per il pallone, ma non per questo ha tralasciato lo studio: la sua giornata è sempre molto piena, la mattina studio e poi allenamenti e alla sera è sempre stremato, ma la forte attrazione verso il suo sport, lo ripaga ampiamente di tutti gli sforzi fatti.

Schuurman oltre ad essere il miglior giocatore della formazione Under 19 del Feyenoord è anche un punto fermo delle varie selezioni giovanili “orange” e proprio nel corso dell’ultimo europeo Under 17 ha messo in mostra le sue ottime doti tecniche e tattiche.

Centrocampista di buona tecnica, di tanta corsa, ma soprattutto molto intelligente tatticamente, il suo pezzo forte è sicuramente l’inserimento offensivo senza palla. Questo talento di Gorcum, ha la capacità di farsi trovare sempre al punto giusto nel momento giusto, accompagnando sempre con un timing perfetto il gioco offensivo e realizzando un quantitativo di reti degno di una discreta punta. Tra gli altri punti di forza di questo ragazzo, non si può non considerare il suo potente tiro dalla distanza, l’ottima visione di gioco, il grande dinamismo ed anche la capacità di recuperare palloni nella fase difensiva.
Tatticamente il ruolo dove rende meglio è quello di mezzala che gli dà la possibilità di poter inserirsi con maggiore frequenza e rendersi pericoloso nell’area avversaria; può anche essere impiegato nel ruolo di mediano difensivo o centrocampista centrale in un 4-4-2, ma in questa posizione risulta essere molto sacrificato. Fisicamente ha una struttura longilinea che con il tempo va senza dubbio rafforzata, per poter reggere l’urto con avversari di un livello atletico superiore e sicuramente più competitivi dei pari età. Schuurman per stile di gioco ed anche per doti atletiche e tecniche, può ricordare un centrocampista di proprietà degli acerrimi rivali dell’Ajax, Davy Klaassen, anche se quest’ultimo ha indubbiamente una struttura fisica superiore.

fonte: generazioneditalenti.it


Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!
 

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top