AZ Alkmaar, arriva in prova Freddy Adu, l'ex ragazzo prodigio del calcio americano


L'AZ Alkmaar ha pubblicamente dato il benvenuto a Freddy Adu, arrivato in prestito dopo un provino con i norvegesi dello Stabaek. Il venticinquenne di origini ghanesi, bollato in passato come il nuovo Pelè, ha pagato le tante, troppe, aspettative legate al suo inizio di carriera. A soli 14 anni Adu esordì in Major League Soccer, diventando il più giovane calciatore di sempre ad aver calcato i campi della massima serie a stelle e strisce. Due anni dopo l'esordio in nazionale e nel 2009, a 19 anni, la prima rete con gli USA. I dirigenti (ed i media) impazzirono per lui, ma la sua carriera non è mai decollata. Dopo un trasferimento al Benfica, rivelatosi poi un mezzo bluff, Adu passò in rapida successione al Monaco, poi al Belenenses, all'Aris Salonicco ed al Caykur Rizespor, prima di tornare in America, dove ha vestito la casacca dei Philadelphia Union, che lo hanno bocciato senza appello.

L'ultima esperienza calcistica, Freddy Adu l'ha avuta in Brasile, la terra di Pelè, con la maglia del Bahia. Anche in questo caso, l'esito dell'esperienza è stata negativa: sei mesi di contratto e poi il nulla.
In Olanda, l'AZ ha deciso di dare una chance al giocatore, sperando di fargli ritrovare i fasti di un tempo, sotto la guida di Marco van Basten ed Adu, oggi venticinquenne e, potenzialmente, ancora nel pieno della propria carriera, spera di trovare un contratto.

Posteshop
Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top