Feyenoord, Dost o Guidetti? Qual è il nome giusto per il dopo Pellè?


Sono ore di fermento, quelle in casa Feyenoord. Il d.g. Martin van Geel è al lavoro per portare quanto prima a Rotterdam un nuovo attaccante che vada a colmare il vuoto generato dalla cessione, giorno dopo giorno sempre più probabile, di Graziano Pellè.
Che il ciclo dell'attaccante salentino in Olanda sia finito, sembra oramai chiaro a tutti. In pole-position per averlo c'è il suo ex allenatore (e mentore) Ronald Koeman, che accasatosi sulla panchina del Southampton, ha indicato il centravanti del Feyenoord come primo sostituto di Rickie Lambert, spinto dai 55 goal segnati in poco più di 60 partite con lo stadionclub.

Il nome più suggestivo per sostituire Pellè era e resta quello di John Guidetti, centravanti italo-svedese di proprietà del Manchester City. Dopo un lungo infortunio, quest'anno lo si è rivisto all'opera in Premier League con la maglia dello Stoke City, club al quale i citizens lo hanno prestato per fargli acquistare minuti e fiducia. In totale, però, l'attaccante classe 1992 ha giocato 59 minuti, distribuiti in 6 presenze dal 18 gennaio fino a fine campionato. Al De Kuip hanno imparato ad amarlo grazie ai 20 goal segnati (triplette contro Ajax, Twente e Vitesse!) in 23 partite giocate nella stagione 2011/2012, ma il prezzo richiesto dalla dirigenza del club di Manchester sembra chiudere le porte ad un suo ritorno in Olanda.

Ecco, allora, che il Feyenoord avrebbe ripiegato su Bas Dost, anche lui desideroso di tornare in Olanda per guadagnare spazio dopo la cessione di due anni fa, quando il passaggio al Wolfsburg fruttò alle casse dell'Heerenveen, club col quale Dost era arrivato a segnare, tra Eredivisie e Coppa d'Olanda, 38 goal in 39 presenze nella stagione 2011/12.
Sull'alto attaccante nato a Deventer, c'erano anche il PSV Eindhoven (che però preferirebbe puntare su Luuk de Jong) e, più indietro, il Vitesse.
La speranza di Martin van Geel sarebbe quella di strapparlo al Wolfsburg per una cifra intorno ai 5 milioni di Euro, permettendo alla società di mettere in cassa una gran parte dei proventi dalla cessione di Pellè.


  Posteshop
Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top