Ajax opaco ma efficace. 4 a 1 al Vitesse aspettando Samuel Eto'o


Dopo la sconfitta di domenica scorsa, nella gara che assegnava lo Johan Cruijff Schaal, contro il sorprendente PEC Zwolle, l'Ajax esordisce in campionato contro il temibile Vitesse di Peter Bosz, squadra che gioca un calcio veloce e propositivo, ma che arriva all'Amsterdam ArenA per attendere un passo falso dei padroni di casa e colpirli in contropiede. Sono Leerdam, Traorè e Labyad a far tremare il pubblico di casa, tra il quale spicca anche Samuel Eto'o, invitato dalla dirigenza ajacide ad assistere alla partita prima di discutere un eventuale contratto. A proposito dell'attaccante camerunense, che ad Amsterdam avrebbe l'occasione di giocare (da protagonista) la Champions League, Frank de Boer ha rilasciato un laconico "Sarebbe bello averlo con noi, visto che abbiamo bisogno di un attaccante", lasciando intravedere una seria speranza per il buon esito della trattativa.

La gara si sblocca pochi minuti prima dell'intervallo: è Nick Viergever a segnare la rete dell'1 a 0, trasformando in rete un bel cross dalla destra di Ligeon. L'ex AZ, spostato da De Boer nel ruolo di holding midfielder recita una gara ordinata e precisa, candidandosi a sostituire, quando verrà (l'inevitabile?) il momento della partenza, Daley Blind, quest'oggi inizialmente in panchina insieme agli altri oranje Cillessen e Veltman. Nella ripresa l'Ajax chiude i conti con Lasse Schone, mortifero con i suoi calci piazzati, che dalla lunga distanza inganna un non irreprensibile Velthuizen. Non senza qualche affanno, gli ajacied mantengono il pallino del gioco nell'ultima mezz'ora, trovando il goal in altre due occasioni con Van der Hoorn, ancora una volta titolare, e nuovamente con Schone. Nel mezzo arriva anche la rete del Vitesse con Veijnovic, bravo ad approfittare di un errore della difesa biancorossa, decisamente da rivedere.

"Abbiamo commesso un errore da squadra di calcio amatoriale", ha dichiarato uno stizzito Frank de Boer ai margini della gara, manifestando una certa insoddisfazione per la prestazione difensiva della propria squadra. "Abbiamo vinto, certo, ma abbiamo concesso troppo agli avversari. Questa gara sarebbe potuta terminare 7 a 7 e non ci sarebbe stato nulla di strano".
Merito della vittoria, quindi, va attribuito in gran parte anche a Kenneth Vermeer, scalzato da Cillessen nel ruolo di titolare ma che, complice il tardivo rientro dalle vacanze dell'estremo difensore dell'Olanda, sembra stare riacquistando punti nella considerazione del proprio allenatore.


TABELLINO DI GARA
Ajax 4 - 1 Vitesse: 40' Viergever, 48' Schone, 62' van der Hoorn, 80' Vejinovic, 87' Schone

AJAX: Vermeer; Ligeon, van der Hoorn, Moisander, Boilesen; Viergever, Serero, Klaassen (Sigthorsson dall'80'); Kishna (El Ghazi dal 70'), Milik (Blind dal 59'), Schone. A disposizione: Cillessen, Veltman, Denswil, Andersen. 

Allenatore Frank de Boer

VITESSE: Velthuizen; Wallace, Kashia, van der Heijden, Kruiswijk; Vejinovic, Leerdam (Achenteh dall'80'), Propper; Traorè (Olyinyk dal 66'), Kazaishvili (Durdevic dal 66'), Labyad. A disposizone: Room, Bosz, Diks, Dauda.
Allenatore Peter Bosz

Migliore in campo: Kenneth Vermeer (Ajax)


Posteshop
Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top