L'Ajax impatta ad Enschede contro un buon Twente. A Corona risponde Sigthòrsson


Senza Nicolai Boilesen, infortunatosi durante gli impegni con la nazionale (a proposito, il difensore danese mancherà anche nella sfida di Champions contro il Barcellona) e con Viergever spostato a sinistra, nella linea di difesa, l'Ajax va di scena ad Enschede, nella casa del Twente, per cercare i tre punti che potrebbero garantire di tenere il passo del PSV Eindhoven. 
L'ultima vittoria degli uomini in rosso, allenati oggi da Schreuder, contro l'Ajax, risale a cinque anni fa. I padroni di casa, fino ad ora ancora imbattuti, sono senza il cileno Gutierrez, il cui infortunio post-Mondiale si è rivelato più grave del previsto, visto che i tempi per il recupero si sono allungati notevolmente. Proprio per questo, la società olandese ha ricevuto un compenso dalla FIFA per il danno subito, visto che il giocatore si è infortunato durante i suoi impegni con la nazionale. 

Al De Grolsch Veste la partita prende subito una piega favorevole per i Tukkers, che meritatamente passano in vantaggio poco dopo il quarto d'ora: protagonista assoluto è El Tecatito, Jesus Corona, che avvia e conclude l'azione che porta in vantaggio il Twente, mandando fuori tempo Serero al termine di uno scatto di quasi 40 metri e seccando Cillessen con un preciso interno sinistro. Da rivedere, ancora una volta, la linea difensiva ajacide, apparsa troppe volte svagata, specie in fase di non possesso della palla.
Sbloccato il risultato, l'impressione che si ha è che il risultato possa cambiare in più di una occasione. Se da un lato Ziyech illumina, dall'altro si assiste alla solita manovra avvolgente dell'Ajax. I ragazzi di Frank de Boer vanno vicini al pareggio con Sigthòrsson, mentre il Twente sfiora il raddoppio con Miyaichi.


Posteshop

Come già accaduto spesso in questa stagione, i difetti dei Tukkers vengono a galla a partita in corso. Il Twente, terza squadra per numero di pareggi l'anno scorso, non sembra aver invertito la tendenza quest'anno, mancando quel passo decisivo per mettersi sul piano di Ajax e PSV, al momento le principali candidate al titolo.
Succede, così, che a 20 minuti dal termine, Sigthòrsson viene beccato da un bel tocco in profondità di Kishna e, resistendo alla carica del diretto marcatore, resta in piedi fino all'ultimo secondo utile prima di battere Marsman con una conclusione in caduta. Il suo tocco sporco beffa l'estremo difensore del Twente e si infila in rete, fissando il risultato sull'1 a 1, destinato a non cambiare fino alla fine.
L'attaccante islandese, decisamente underperforming fino ad ora, cede il posto subito dopo il goal al polacco Milik, il quale non sembra godere della piena fiducia di De Boer nonostante le buone prestazioni con la propria nazionale. Il pareggio sta bene all'Ajax, che prima del goal aveva colpito due legni con Schone (solita, velenosissima, punizione) e Klaassen e, tutto sommato, non viene disdegnato neanche dal Twente, che si assesta al 5° posto in classifica, ad appena 2 punti proprio dall'Ajax, secondo con 4 lunghezze di distacco dal PSV capolista.


Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top