Eredivisie, cifre e statistiche della prima metà della stagione 2014/15


Ancora una volta, mentre le squadre olandesi sono in ritiro nelle località calde del Mediterraneo (clicca qui per scoprire dove!), approfittiamo della pausa del campionato per andare a vedere quali sono stati i dati statistici più importanti e le cifre che hanno caratterizzato questa prima metà di campionato.

153 sono le partite giocate fino ad oggi (si è iniziato l'8 agosto con PEC Zwolle - Utrecht e si è terminato il 21 dicembre con Twente-Willem II) e 488 i goal segnati fino ad ora (media di 3,1 goal segnati a partita).
Con una media così alta di reti realizzate, incuriosiscono alcuni dati relativi al Vitesse, che con 35 goal fatti è il terzo miglior attacco dell'Eredivisie, dopo PSV ed Ajax, pur se i gialloneri di Bosz sono la squadra che ha tirato più volte (133) verso la porta delle squadre avversarie e tra le loro fila giocano ben 3 giocatori capaci di segnare una tripletta. Stiamo parlando di Dauda, Vejinovic e Qazaishvili, che insieme a Sigthorsson, Schöne, Linssen, Luuk de Jong ed Uth, restano gli unici ad aver firmato un hat-trick fino ad oggi.

A dispetto dell'importante peso specifico del Vitesse, sono i calciatori del PSV a dominare le statistiche relative ai movimenti offensivi. Wijnaldum, con il 72% di percentuale di successo, è il primo nella classifica dei dribbling riusciti (tra i calciatori che li hanno provati più di 50 volte). Poco meglio di Corona del Twente, che segue a ruota. Luuk de Jong, invece, è l'attaccante più indaffarato in area di rigore: ben 44, infatti, sono i suoi tiri scoccati dall'interno del box, 10 dei quali hanno battuto il portiere avversario. Con questo score, al pari del compagno Depay, De Jong segue i due leader della classifica dei cannonieri di Eredivisie, Mark Uth e Michiel Kramer, a quota 11 (pur avendo giocato due partite in più di De Jong e quattro rispetto a Depay), con le maglie di Heerenveen ed ADO Den Haag.

Gran da fare anche per Mokotjo del Twente, che con il 90,4% di passaggi (tra i calciatori che li hanno provati più di 250 volte) riusciti è il giocatore più preciso del campionato, e per Albert Rusnak, del Cambuur, che con 746 tocchi di palla nella metà campo avversaria si è messo in luce come un vero talento offensivo, mentre l'australiano Tommy Oar, con 45 cross (calci d'angolo inclusi) si è mostrato attivissimo sulle fasce, giocando per l'Utrecht.
Difensivamente parlando, invece, spiccano le 65 palle intercettate da Gouweleeuw dell'AZ ed i soli 14 goal subiti da Jeroen Zoet del PSV, che insieme a Aaron Meijers, Filip Kurto e Jelle ten Rouwelaar è tra i pochissimi ad aver giocato tutti i 1530 minuti (recuperi esclusi) in questa stagione.

Tra i portieri, però, l'unico ad aver subito 0 goal è Robert Zwinkels, portiere di riserva dell'ADO Den Haag, sceso in campo solo in occasione del pareggio a reti bianche in casa dell'Heerenveen.
Citazione di de-merito anche per Davy Propper, del Vitesse, che con 76 falli si è guadagnato la palma di calciatore più cattivo, anche se è Ilias Haddad, del Dordrecht, il più sanzionato dagli arbitri (2 cartellini rossi, insieme ad altre tre ammonizioni).

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top