Gli stadi del calcio olandese: il De Grolsch Veste


La storia del De Grolsch Veste inizia nel lontano 1997, quando si pensò di sostituire il vecchio Stadion Het Diekman, situato nella parte meridionale di Enschede e con una capacità limitata a 13.500 posti, con un nuovo impianto, in grado di soddisfare le crescenti ambizioni del club. La posa della prima pietra avvenne il 31 gennaio 1997 in un terreno situato da tutt’altra parte, ovvero nella parte nord-ovest di Enschede, in direzione della cittadina di Hengelo e in una posizione strategica, in quanto di fianco alla linea ferroviaria. 

Il nuovo Arke Stadion (dal nome dello sponsor di allora dei Tukkers, l’omonima compagnia aerea charter olandese) fu inaugurato ufficialmente il 10 maggio 1998 con la partita vinta dal Twente per 3-0 sul PSV. Il costo totale fu stimato attorno ai 33 milioni di fiorini olandesi (circa 50 milioni di euro) e l’impianto, a causa del limitato budget allora a disposizione, fu ostruito in modo tale che potesse essere ampliato qualora si volesse in futuro senza la necessità di abbattere intere tribune.

Fin dalle prime stagioni lo stadio, che poteva contenere al massimo 14.000 spettatori, registrava sempre il tutto esaurito. La sempre maggiore popolarità del club, che nel 2001 trionfò in Coppa d’Olanda con un esodo straordinario di ben 35.000 tifosi da Enschede al De Kuip di Rotterdam nella finale del 24 maggio 2001, diede avvio a un progetto di espansione, che venne realizzato tra gennaio e settembre del 2008, giusto in tempo per la stagione 2008-09, quando la capienza venne aumentata a 24.000 posti, grazie all'aggiunta del secondo anello a metà dello stadio (solo nella tribuna centrale e nel settore del tifo più caldo, la Vak-P).

Il De Grolsch Veste prima e dopo l'ultimo ampliamento del 2011.
Nel maggio 2008, l’Arke Stadion fu ribattezzato De Grolsch Veste, dal nome dello sponsor (la nota fabbrica di birra olandese Grolsch, fondata nel 1615 a Groenlo) e il nome “Veste” (in olandese “fortezza”, riferito alla stessa Groenlo, antica città fortificata, e patria della birra Grolsch, ora trasferita a Enschede). Visti i successi del Twente, campione d’Olanda per la prima volta nella sua storia nel 2010, si decise per un nuovo ampliamento, questa volta costruendo il secondo anello nella tribuna alla destra di quella centrale, lasciando a un solo anello quella di fronte. 


I lavori dovevano essere completati entro l’estate del 2011, ma un incidente mortale avvenuto il 7 luglio 2011 ne ritardò la fine: quel giorno, mentre una decina di operai era al lavoro, il tetto del secondo anello appena costruito crollò improvvisamente, uccidendo 2 operai (uno sul colpo, l’altro il giorno seguente in ospedale) e ferendone altri 14. Dopo l’indagine della Magistratura durata un mese, i lavori vennero ultimati e il nuovo De Grolsch Veste, dalla capienza di 30.205 spettatori, venne inaugurato il 29 ottobre 2011 con la partita di campionato tra Twente e PSV, terminata sul 2-2. Altri progetti di completare il secondo anello e portare la capacità dello stadio a 44.000 posti sono stati, per il momento, accantonati, anche dopo la mancata assegnazione a Olanda e Belgio dei Mondiali 2018.

Club: FC Twente
Inaugurazione: 10 maggio 1998
Capacità: 30.205 spettatori



(Fonte foto: http://www.nrc.nlhttp://www.twenteinsite.nlhttp://www.foxsports.com.au)

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top