Feyenoord-NAC Breda impressa nella storia. Al De Kuip usata per la prima volta la tecnologia Hawk-eye per assegnare un goal



La vittoria per 3 a 0 del Feyenoord sul NAC Breda è destinata a ritagliarsi un piccolo spazio nella storia del calcio. Allo stadio De Kuip, infatti, per la prima volta è stata utilizzata la tecnologia Hawk-eye per aiutare l'arbitro ad assegnare, o meno, un goal.

E' il minuto numero 10 quando una conclusione sporca di Lex Immers ha costretto Ligeon, terzino del NAC, a spazzare il pallone alla disperata per impedirgli di entrare in porta. Sforzo vano, purtroppo per i Rats, perchè l'occhio di falco ha già avvertito Pieter Vink (tramite una sorta di orologio che il direttore di gara deve indossare nel corso della partita) che la sfera è andata oltre la linea di porta e che, quindi, il risultato è cambiato.


"E' una svolta storica", ha dichiarato Vink, intervistato sull'episodio. "Ne io nè il mio assistente avevamo visto la palla entrare in rete, ma grazie all'aiuto della tecnologia abbiamo potuto convalidare il goal. E' giusto così e nessuno può protestare", ha poi continuato il quarantottenne direttore di gara nato a Noordwijkerhout

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top