Play-off per l'Europa, K.O. alla prima per Van Bronckhorst. Al Vitesse e all'Heerenveen il primo round


Le due gare d'andata dei play-off per un posto in Europa League si chiudono con le vittorie di misura di Vitesse ed Heerenveen, rispettivamente sul PEC Zwolle ed il Feyenoord.
Comincia male, quindi, l'avventura di Giovanni van Bronckhorst come allenatore dei Rotterdammers. Dopo il prematuro addio di Rutten ed aver subito un sorpasso in classifica al foto finish dall'AZ Alkmaar, l'ex centrocampista si è trovato alla guida di una squadra decisamente fuori forma e, forse, con la testa già alla prossima stagione.
A condannare ulteriormente il Feyenoord è stata anche una svista arbitrale, che ha permesso all'Heerenveen di uscire vincente dalla sfida dell'Abe Lenstra Stadion. Il goal di Simon Thern, segnato a meno di dieci minuti dal termine, è in sospetto fuorigioco. Le immagini, non chiarissime, lasciano più di qualche spazio ai dubbi sulla legittimità del goal del centrocampista svedese, ma Van Bronckhorst dovrà lavorare parecchio sui movimenti difensivi in occasione dei calci piazzati, troppo spesso letali per la sua nuova squadra.



Il cambio in panchina regala un gradito ritorno. Bilal Basaçikoglu, acquistato in estate proprio dall'Heerenveen, è stato lanciato dal primo minuto, risultando tra i migliori in campo. Oltre al recupero di un talento, per il Feyenoord la buona notizia è che resta, ad ogni modo, in bilico la qualificazione alla finale, visto che domenica le due squadre si affronteranno nuovamente al De Kuip, fortezza dei Rotterdammers, che in casa, contro i frisoni, non perdono dal 2009.

Vince anche il Vitesse, che si impone per 2 a 1 sul PEC Zwolle di Ron Jans. La vittoria arriva grazie a due goal segnati nella ripresa, dopo l'iniziale vantaggio dei padroni di casa a firma di Van der Werff, già in rete una volta contro i gialloneri nel corso della stagione.
Il momentaneo pareggio, firmato da Marko Vejinovic, è arrivato appena quattro minuti dopo l'ingresso del centrocampista, il cui futuro ad Arnhem resta incerto, vista la serrata corte che gli arriva dalla Germania e dalle big d'Olanda. A completare la rimonta ci ha pensato il georgiano Qazaishvili, al decimo goal stagionale.


Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top