Guida all'Eredivisie 2015/16: il Twente



LA SQUADRA
Da campioni d'Olanda al probabile rischio di bancarotta nel giro di soli quattro anni. L'attuale situazione del Twente è quella di una società in grandi difficoltà economiche e di una squadra che lotta per ritrovare se stessa. Tante partenze eccellenti e rimpiazzi per i quali non si è sborsato un Euro hanno decisamente ridimensionato ambizioni e prestazioni dei Tukkers, ai quali non è rimasto altro che aggrapparsi all'estro di Hakim Ziyech, talentuoso centrocampista che ispira tutte le manovre offensive della squadra, decisamente ringiovanita grazie all'integrazione di alcuni ragazzi dalle selezioni giovanili.
Il piano d'azione per il risanamento delle casse societarie prevedeva forti tagli allo scouting e nello staff, oltre che negli stipendi dei calciatori, cui è seguito l'abbandono del main sponsor della scorsa stagione e la conseguente ricerca di un brand per rinvigorire i conti in banca.

Di sicuro, oltre a tanto ottimismo, servirà il calore ed il costante supporto dei tifosi per mantenere la squadra ai piani della classifica cui ci eravamo abituati.

Probabile formazione titolare (4-3-3): Marsman; Ter Avest, Uvini, Katsikas, Schilder; Mokotjo, Gutierrez, Ziyech; Ede, Olaitan, Cabral

Obiettivo: mezza classifica


LA CITTA'
Situata nell'OverIJssel, a pochi chilometri dal confine con la Germania, sorge Enschede, piccola città che ha conosciuto l'espansione industriale nella seconda metà del 1800.
Data la vicinanza, fu una delle prime città ad essere invase dai tedeschi nel corso della Seconda Guerra Mondiale, durante la quale riuscirono a salvarsi gran parte degli ebrei che risiedevano nella città. Il merito, va detto, è da attribuire a Sig Menko, Gerard Sanders e Isidoor Van Dam, tre membri del Consiglio Cittadino, che disattendendo a quanto richiesto da Amsterdam, invitarono gli ebrei di Enschede a fuggire e nascondersi.

La grossa crisi che ha colpito il polo industriale del tessile ha spinto numerosi cittadini a trasferirsi più ad Ovest, nel Randstad (l'area in cui sorgono Amsterdam, Rotterdam, Den Haag ed Utrecht, vale a dire le quattro più importanti città d'Olanda), facendo guadagnare alla municipalità di Enschede il titolo di "provincia più povera del paese". Per contrastare il fenomeno, sono stati istituiti numerosi festival ed eventi che hanno fatto rialzare, anche se timidamente, l'economia locale. Oltre all'Università, incentrata prettamente sui poli scientifici, altro impulso, poi, è arrivato dalla nascita del Netwerkstad Twente, una intensa collaborazione con le vicine cittadine di Almelo, Engelo e Borne, in passato al centro di un progetto di fusione dei comuni.


LO STADIO
Confortevole e moderno stadio da oltre 30mila posti, il Grolsch Veste è la casa del Twente dal 1998, anno in cui i Tukkers hanno traslocato dal vecchio Diekman Stadion, al tempo giudicato inadeguato dalla FIFA poichè non rispettava numerosi standard di sicurezza.
Il termine veste significa "fortezza" ed è un richiamo che il main sponsor, l'azienda che produce la birra Grolsch, ha voluto fare a Groenlo, cittadina fortificata dove ne sorgeva la prima fabbrica.
Lo stadio del Twente è tristemente ricordato per l'incidente costato la vita a due operai, occorso nel giugno del 2011, nel corso dei lavori di espansione degli spalti, durante i quali è crollata una parte del tetto. 



L'ALLENATORE LA STELLA
Renè Hake - Ufficialmente allenatore ad interim dopo la cacciata di Schreuder, non è improbabile che Hake possa restare alla guida del Twente fino alla fine del campionato, specie se i risultati dovessero dargli ragione. Arrivato ad Enschede da pochi mesi, dal primo settembre è diventato allenatore della prima squadra, pur senza conoscere approfonditamente il materiale umano a disposizione. Una scommessa, quindi, che se non dovesse pagare evidenzierebbe, ancor di più, il caos societario in cui versano i Tukkers.

Hakim Ziyech - Chiave del gioco dei Tukkers, Ziyech ha avuto il merito di restare ad Enschede nonostante i tanti corteggiamenti di club che gli offrivano contratti più importanti. Centrocampista elegante e con una visione di gioco non comune, è da suoi piedi che passa praticamente ogni azione offensiva del Twente. Paurosa la statistica dei goal ed assist realizzati a cavallo della scorsa stagione e quella in corso, che lo inserisce tra i protagonisti di quasi tutte le ultime 20 reti segnate.

LA ROSA
NOME RUOLO NAZIONALITA'
Nick MARSMAN Portiere Olandese
Sonny STEVENS Portiere Olandese
Timo PLATTEL Portiere Olandese
Joel DROMMEL Portiere Olandese
Georgios KATSIKAS Difensore Greco
Bruno UVINI Difensore Brasiliano
Robbert SCHILDER Difensore Olandese
Joachim ANDERSEN Difensore Danese
Peet BIJEN Difensore Olandese
Hidde TER AVEST Difensore Olandese
Jeroen VAN DER LELY Difensore Olandese
Felipe GUTIERREZ Centrocampista Cileno
Kamohelo MOKOTJO Centrocampista Sudafricano
Renato TAPIA Centrocampista Peruviano
Jelle VAN DER HEYDEN Centrocampista Olandese
Hakim ZIYECH Centrocampista Olandese
Shadrach EGHAN Centrocampista Ghanese
Tim HOLSCHER Centrocampista Tedesco
Chinedu EDE Attaccante Tedesco
Jerson CABRAL Attaccante Olandese
Thomas AGYEPONG Attaccante Ghanese
Michael OLAITAN Attaccante Nigeriano
Torgeir BORVEN Attaccante Norvegese
Jari OOSTERWIJK Attaccante Olandese




Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top