Eredivisie, 10ª giornata: fantastica tripletta di Kuyt all'AZ, De Haan esordisce con un pareggio



PEC ZWOLLE-UTRECHT 1-2 L’Utrecht può finalmente sorridere: dopo 4 giornate di astinenza, la formazione di Ten Hag ritorna finalmente alla vittoria e lo fa grazie al suo giocatore di maggior talento, il francese Haller, che torna di nuovo decisivo e regola con la sua doppietta il PEC Zwolle, club al secondo K.O. consecutivo. All’IJsseldelta Stadion la gara si sblocca dopo appena 14’ di gioco con un goal bellissimo ad opera di Marinus, che serve un dribbling a Klaiber e fulmina Ruiter con una conclusione rasoterra che si infila nell’angolino basso. Al 25’ Ayoub vede Haller in profondità e lo serve, il francese fa il resto, superando Begois con una fucilata da centro area. La gara si spegne a poco e poco e le emozioni ritornano prepotentemente solo nel finale, quando vengono decretati due rigori: al 85’ Van der Maarel causa un penalty per il PEC e viene espulso, ma dagli 11 metri Nijland spara alto, mentre al 93’ Sainsbury manda a terra Haller, con lo stesso numero 22 che non sbaglia dal dischetto e consegna i 3 punti alla sua squadra.

WILLEM II-HEERENVEEN 2-2 Esonerato in settimana Lodeweges, dopo gli scarsi risultati conseguiti, è Foppe de Haan il nuovo allenatore ad-interim dell’Heerenveen, che ha esordito sabato sera nel match terminato con un pareggio per 2-2 in casa del Willem II, in una gara tra due deluse di questa prima parte di Eredivisie e finite nella parte bassa della classifica. Rivoluzionata la squadra, confermando solo 6 giocatori su 11 che hanno giocato dal primo minuto nella bruciante sconfitta con il Feyenoord, il tecnico ha voluto dare una scossa all’ambiente, ma a passare in vantaggio per primi sono i  Tricolores, al 23’ con Zivkovic. Veerman sigla al 50’ il pareggio, ma al 73’ Andersen riporta avanti i padroni di casa, prima del definitivo pari di Slagveer al 78’. Nel finale pesa come un macigno il rigore sbagliato al 88’ da Wuytens, che poteva consegnare i 3 punti al Willem II.

TWENTE-PSV EINDHOVEN 1-3 Clicca QUI per scoprire tutto sulla partita!

DE GRAAFSCHAP-HERACLES ALMELO 0-1 Vince solo nel finale l’Heracles Almelo in casa del De Graafschap con il punteggio di 1-0, al termina di una gara dominata in lungo e in largo dai bianconeri di Stegeman, autori di un possesso palla del 62% e di 18 tiri totali, di cui 5 in porta, in particolare nel secondo tempo, dove i padroni di casa sono stati messi letteralmente alle strette. Il goal decisivo dell’incontro del De Vijverberg porta la firma di Bel Hassani, che al 83’ ha consegnato i 3 punti che hanno permesso agli Heraclieden di mantenere il terzo posto in classifica, a 21 punti, insieme al PSV.


RODA JC-EXCELSIOR 1-2 È terminata sabato sera l’imbattibilità casalinga del Roda JC, battuto per 2-1 in rimonta tra le mura amiche del Parkstad Limburg Stadion dall’Excelsior, al 4° risultato utile consecutivo in campionato e posizionato al 12° posto in classifica. La partita si scalda quasi subito: al 13’ Boakye serve Tomi Juric che non sbaglia e porta in vantaggio i gialloneri di Kerkrade, ma fine primo tempo Fischer coglie al volo l’unica vera chance di pareggiare per la sua squadra e sigla il goal dell’1-1, deviando di testa un corner dalla sinistra di Stans. Il Roda JC ritorna in campo nella ripresa alla ricerca della vittoria, ma al 67’ è lo stesso Jeff Stans a segnare per la seconda squadra di Rotterdam, mandando il pallone alle spalle di Van Leer con un meraviglioso calcio di punizione. Al 83’ Van Hyfte commette fallo su Kuwas in area di rigore e l’arbitro Van den Kerkhof decreta il penalty, ma dagli 11 metri Stans spara alto sulla traversa e risparmia al Roda JC un passivo maggiore.


CAMBUUR-ADO DEN HAAG 1-1 Il Cambuur dimostra di non sapere vincere in questo campionato e stecca l’ennesima occasione di portare i casa i 3 punti, non andando oltre l’1-1 in casa contro l’ADO Den Haag. I primi a passare in vantaggio sono i Cigni dell’Aia, con Havenaar che spinge in rete il pallone ad inizio ripresa sull’assist vincente del francese Duplan. Passano quattro minuti e il Cambuur trova il pareggio con la rete di Narsingh, ma il punteggio non cambia più e per i gialloblù arriva il quinto pareggio consecutivo in Eredivisie e sesto totale, su 6 punti portati a casa. A Leeuwarden servirà davvero un altro Cambuur per vedere la salvezza, a partire dal prossimo turno, quando si giocherà il derby della Frisia in casa dell’Heerenveen, tra due squadre che (quasi) peggio non poteva essere in classifica..


NEC NIJMEGEN-GRONINGEN 1-1 Ancora un pareggio per 1-1 nel pomeriggio di calcio olandese: questa volta arriva dal Goffertstadion, dove NEC Nijmegen e Groningen si sono divisi equamente la posta in palio nella gara. Al 9’ ospiti avanti grazie alla rete di Rusnak, pareggiata solo ad inizio della ripresa con un calcio di rigore trasformato dagli 11 metri da Santos. Buon punto portato a casa per entrambe le formazioni, apparse in salute e appaiate a quota 14 punti in classifica, negli ultimi posti utili per accedere ai play-off per l’Europa League.  Con il goal di Rusnak del Groningen, tutte le formazioni del massimo campionato olandese hanno segnato una rete in trasferta.


VITESSE-AJAX 1-3 Clicca QUI per scoprire tutto sulla partita!


FEYENOORD-AZ ALKMAAR 3-1 E' Dirk Kuyt l'eroe del De Kuip. Con la seconda tripletta consecutiva, il trentaquattrenne ex Fenerbahce e Liverpool in un sol colpo scamazza l'AZ Alkmaar, si prende la testa della classifica cannonieri ed aiuta il Feyenoord a riagguantare l'Ajax al primo posto in Eredivisie. Una soddisfazione in più, per il numero 7 dei Rotterdammers, è quella di essere il primo ultratrentenne ad aver segnato più di nove goal in una stagione sin dal 1984, quando l'ultimo era stato un certo Johan Cruijff, al quale è dedicata la standing ovation al 14' minuti di gioco anche a Rotterdam.
La partita, in se, è combattuta nel corso di tutto il primo tempo. Dopo neanche un quarto d'ora, i padroni di casa sbloccano il risultato con un magnifico destro di prima intenzione di Kuyt, che batte Coutinho dal limite dell'area. I Rotterdammers, vicini per almeno tre volte al raddoppio, si fanno recuperare cinque minuti dopo, con Van Overeem lesto a ribadire in rete sull'intervento alla disperata di Van der Heijden, che evita il goal del norvegese Henriksen.
La rete regala fiducia all'AZ, che a cavallo dell'intervallo si affaccia dalle parti di Vermeer senza mai, però, impegnare seriamente l'estremo difensore.
Al minuto 59' Kuyt torna protagonista, deviando in maniera vincente la conclusione dal limite di Nieuwkoop, prima di trasformare il rigore, ottenuto grazie ad una splendida combinazione degli ottimi Elia e Gustafson, che sancisce il definitivo 3 a 1, ad un quarto d'ora dal termine.




Ecco la classifica dell'Eredivisie dopo 10 giornate disputate:



(Fonte foto: http://nos.nl)

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top