Eredivisie, 11ª giornata: vince il Vitesse e cade il Feyenoord. L'Heerenveen si aggiudica il Derby della Frisia


HERACLES ALMELO - WILLEM II 2-1 Nell’anticipo del venerdì dell’Eredivisie il Polman Stadion ospita la sfida tra i padroni di casa dell’Heracles Almelo e il Willem II, che ha visto la vittoria dei bianconeri di Stegeman per 2-1, grazie alla quale hanno consolidato il terzo posto e avvicinato temporaneamente le prime due posizioni in classifica. Per i Tricolores, invece, arriva la sesta sconfitta in campionato. l’Heracles mette il turbo e sblocca la sfida già dopo 3’ di gioco, quando Bruns batte velocemente una punizione a centrocampo e serve in profondità Navratil, che batte il portiere Lamprou e porta in vantaggio i padroni di casa, beffando la lenta difesa ospite. Poco prima della mezz’ora arriva il raddoppio, con un corner di Bruns che trova la testa del difensore centrale Zomer, che sigla il 2-0 in elevazione dall’area piccola, mentre il Willem II riesce a trovar la via del goal solo nella ripresa, quando Falkenburg prolunga di testa in rete un traversone di Van der Struijk.




GRONINGEN - PEC ZWOLLE 2-0 Ron Jans, con il suo Zwolle, viene sconfitto dal suo recente passato, cadendo sotto i colpi di un cinico Groningen, sempre positivo quando scende in campo tra le mura amiche dell'Euroborg.
A sbloccare il risultato ci pensa De Leeuw, simbolo dei biancoverdi, letale di testa sul cross di Antonia. Il raddoppio, arrivato nel secondo tempo, porta la firma di Burnet, che mette il timbro sul terzo risultato consecutivo per il Groningen, assestatosi all'ottavo posto in classifica, a pari merito con il NEC e lo stesso PEC Zwolle, giunto alla terza sconfitta consecutiva. I 9 goal subiti ed i soli 2 segnati nelle ultime tre uscite dovrebbero preoccupare i blauwvingers, irriconoscibili dopo il positivo inizio di campionato.


AJAX - RODA 6-0 Clicca qui per leggere la cronaca completa del match!

EXCELSIOR - VITESSE 0-3 Passa al Woudenstein Stadion di Rotterdam il Vitesse di Bosz, che si conferma vera e propria macchina da goal, con 26 reti segnate ed il terzo miglior attacco dell'Eredivisie dopo l'Ajax (30) ed il PSV (27). Dopo lo shock di Coppa d'Olanda, quando è stato eliminato dal quasi omonimo Excelsior '31, l'Excelsior Rotterdam di Groenendijk cade sotto i colpi  del Vitesse, passato in vantaggio al quarto d'ora grazie ad un calcio di rigore di Solanke.
Il dominio ospite è palese e serve una grande prestazione del portiere Muyters per andare al riposo sullo 0-1. Nel secondo tempo, però, è il promettente terzino destro Kevin Diks a siglare la rete del raddoppio, prima del definitivo 0-3 ad opera di Rashica.

DE GRAAFSCHAP - PSV 3-6 Clicca qui per leggere la cronaca completa del match!

ADO DEN HAAG - FEYENOORD 1-0 Passo falso degli uomini di Van Bronckhorst, che dopo la prestigiosa vittoria in Coppa contro l'Ajax, cedono il passo in classifica proprio alla squadra di Amsterdam, uscendo sconfitti al Kyocera Stadion di Den Haag.
Pur avendo subito un solo tiro in porta, è decisivo, ai fini del risultato negativo per il Feyenoord, un goffo autogoal (il 5° dal suo debutto in Eredivisie!) di Sven van Beek, che colpisce male il pallone all'interno della propria aria di rigore e, anzichè spazzarlo via, lo manda incredibilmente alle spalle di un incolpevole Vermeer.
L'ADO, con un uomo in meno per via dell'espulsione di Duplan, praticamente senza mai rendersi pericoloso, resiste e porta a casa tre punti fondamentali per staccarsi, momentaneamente, dalla zona calda della classifica.


HEERENVEEN - CAMBUUR 2-0 Sono i padroni di casa ad aggiudicarsi il Derby della Frisia, con un secco 2 a 0 che sancisce la vittoria numero 100 per Foppe de Haan sulla panchina dell'Heerenveen. La gara si mette subito in discesa per i Superfriezen, passati in vantaggio al 4' grazie all'autogoal di Dammers. Il vantaggio viene legittimato al 34', quando Te Vrede trasforma il rigore concesso dall'arbitro, confermando l'implacabilità dei giocatori dell'Heerenveen dagli undici metri. 17, infatti, sono i rigori consecutivi trasformati dai Frisoni, che tornano così alla vittoria dopo 5 pareggi e 4 sconfitte.



UTRECHT - TWENTE 4-2 Il match andato di scena in un Galgenwaard Stadion baciato dal sole ha regalato tante emozioni ai suoi spettatori. Pur passati in svantaggio, per via della rete che ha sbloccato il risultato, ad opera del ghanese Agyepong, gli uomini dell'Utrecht reagiscono e trovano prima il pareggio, grazie a Letschert. Poi, poco dopo, il vantaggio, con il portiere ospite Drommel che non è certo esente da responsabilità.
La rete del 2 a 2, su cui le squadre vanno al riposo, è la numero 13 di Hakim Ziyech (su un totale di 17 segnati dalla sua squadra!). Il centrocampista marocchino è sempre più faro dei Tukkers, che senza il loro capitano navigherebbero in acque ancor più torbide.
Nel corso della seconda frazione di gioco, i padroni di casa trovano le due reti che li proiettano al nono posto in classifica, con 16 punti. Prima è Barazite, in posizione sospetta, a firmare la rete del nuovo sorpasso, mentre il calcio di rigore trasformato da Haller a tempo scaduto è un goal da record. Mai, infatti, un giocatore dell'Utrecht aveva segnato 19 goal in un anno solare prima dell'attaccante francese.




AZ - NEC 2-4 Fuochi d'artificio anche ad Alkmaar, dove i padroni di casa cadono sotto i colpi di un frizzante NEC. Avvolte dalla nebbia, le due squadre si scatenano intorno alla mezz'ora, con gli ospiti che trovano il vantaggio direttamente su calcio di punizione con il talentuoso Limbombe. La reazione dell'AZ è immediata: Markus Henriksen, secondo giocatore più prolifico di questo campionato, si inventa un destro a giro che si insacca sul palo più lontano. Un minuto dopo, però, il NEC torna in vantaggio con Christian Santos, legittimando il risultato nella seconda frazione di gioco con Woudenberg ed ancora con Limbombe. La doppietta di Henriksen, al dodicesimo goal stagionale, fissa il risultato sul 2 a 4. Da sogno l'inizio stagione della squadra di Nijmegen, ora al sesto posto con 17 punti. Meno bene, invece, l'AZ Alkmaar, che annaspa in undicesima posizione.

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top