Eredivisie, 14ª giornata: Kramer trascina il Feyenoord nel derby di Rotterdam, Twente in caduta libera





HEERENVEEN-RODA JC 3-0 Dieci giornate senza conoscere il sapore della vittoria, otto goal incassati in appena due partite: è davvero un Roda JC in caduta libera quello che si è presentato sabato sera in casa all’Abe Lenstra Stadion, venendo trafitto tre volte dai padroni di casa dell’Heerenveen, giunti alla terza vittoria nelle ultime quattro uscite stagionali, attesi la settimana prossima, però, dal delicato impegno in casa dell’Ajax. Superfriezen dominatori fin dal primo minuto, ma la gara si sblocca solo alla mezz’ora, con un lancio lungo di Van den Berg dalla difesa che viene raccolto in velocità dal gioiellino Cavlan, sfortunato nella conclusione in quanto centra il palo sinistro della porta di Van Leer, ribattuta poi in rete dall’accorrente Te Vrede. Dieci minuti più tardi Slagveer si inventa un bellissimo pallonetto dal limite dell’area che porta i frisoni sul 2-0, mentre a chiudere i giochi ci pensa un calcio di rigore trasformato dagli 11 metri dal solito Te Vrede e decretato dall’arbitro Van Boekel per un fallo di Biemans.

EXCELSIOR-FEYENOORD 2-4 Anche nel 40° derby di Rotterdam tra Excelsior e Feyenoord è pieno monopolio dei Rotterdammers di van Bronckhorst, come era capitato nella stragrande maggioranza dei precedenti. Allo Stadion Woudestein, in particolare, solo 3 volte nella storia l’Excelsior si è imposto sul Feyenoord (1986, 2008, 2010). Nemmeno il tempo di prendere posto allo stadio che Kuyt ha già portato in vantaggio gli ospiti, ribattendo in rete di testa una respinta maldestra del portiere Muyters sul tiro del sempre presente Gustafson, mentre il raddoppio è ad opera di Kramer, che prolunga di testa un crossi di Van Beek. Van Mieghem riaccende le speranze per i Kralingers, subito spente nella ripresa dagli altri due goal di Kramer, che sigla, così, la tripletta personale.



TWENTE-WILLEM II 1-3 È l’ennesima disfatta completa del Twente quella andata in scena sabato sera al De Grolsch Veste, con il pubblico di casa che ha dimostrato ancora una volta tutto il proprio amore e appoggio verso la squadra al momento della discesa in campo delle squadre, ma non è stato per niente ripagato dai Tukkers, che hanno perso la quinta partita consecutiva in Eredivisie, per 3-1 contro il Willem II, peraltro diretta concorrente alla salvezza. Davanti a oltre 24.000 persone, i Tricolores di Streppel hanno messo la freccia e sorpassato i padroni di casa in classifica, grazie alla tripletta di Lucas Andersen, a segno tre volte nel corso del primo tempo, reti intervallate dalla marcatura del Twente del giovane attaccante classe ’95 Oosterwijk, che non ha potuto evitare, però, un passivo così indecoroso per un club che dovrà risollevarsi presto se non vorrà discendere negli inferi dell’Eerste Divisie.

VITESSE-NEC NIJMEGEN 1-0 È un grandissimo goal del georgiano Valeri Qazaishvili, giunto finora a quota 5 reti in Eredivisie, a consegnare al Vitesse la vittoria nel sentitissimo derby della Gheldria contro il NEC Nijmegen, giocato tra due squadre in salute. Il fantasista dei gialloneri risolve la partita ricevendo palla dal compagno di squadre Leerdam e infilando l’estremo difensore ospite Kirsten con un bellissimo destro a giro che si insacca sul secondo palo. Scende al settimo posto in classifica il NEC di Ernest Faber, a quota 23 punti, scavalcato di un solo punto dopo questo successo dal club rivale di Arnhem, atteso la prossima settimana dalla prova del fuoco, ovvero la visita al GelreDome del PSV Eindhoven, voglioso di riprendere la vetta dell’Eredivisie occupata dall’Ajax.




GRONINGEN-ADO DEN HAAG 2-1 La strana gara dell’Euroborg tra Groningen e ADO Den Haag viene risolta da un goal di Hoesen al 96’, che fa esplodere di gioia i tifosi di casa e consente ai biancoverdi di balzare in pieno zona play-off per l’Europa League, a -2 dal quarto posto occupato dal’Heracles Almelo. L’incontro si sblocca al 24’ grazie al preciso colpo di testa di Duplan su assist dalla sinistra di Meijers, mentre nella ripresa un pasticcio difensivo di Beugelsdijk consente ai padroni di casa di pareggiare, con il difensore centrale appena subentrato al posto di Zuiverloon che devia un traversone di Burnet indirizzato al suo compagno De Leeuw. Un tap-in di Hoesen all’ultimo respiro, infine, chiude la partita in favore del Groningen, trafiggendo la distratta difesa ospite.



UTRECHT-HERACLES ALMELO 4-2 Sono le doppiette degli scatenati Barazite e Haller a portare a braccetto l’Utrecht al successo per 4-2 in casa contro l’Heracles Almelo, che nonostante ciò rimane al quarto posto in classifica con 26 punti, subito dietro alle tre big d’Olanda. I primi a passare in vantaggio sono gli ospiti, al 40’ con Bel Hassani, mentre cinque giri di lancette più tardi Conboy riceve il secondo giallo dall’arbitro Kamphuis e finisce anzitempo la gara, lasciando l’Utrecht in dieci. Nella ripresa gli Utregs ribaltano la situazione con la doppietta all’ora di gioco di Barazite, che nel giro di tre minuti porta sul 2-1 i suoi, prima che Tannane al 73’ riportasse la sfida in parità. Nel finale di gara la doppietta di Haller consegna i 3 punti in palio all’Utrecht, lasciando a bocca asciutta la squadra di Stegeman.


PEC ZWOLLE-AJAX 0-2 Tra poco online cronaca e highlights della partita!

PSV EINDHOVEN-AZ ALKMAAR 3-0 Tra poco online cronaca e highlights della partita!

(Fonte foto: http://www.nu.nl)

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!

CONVERSATION

1 Commenti a quello che hai letto:

  1. Salve complimenti per l'articolo come sempre.... molto ben curato il blog.

    Volevo fare un paio di domande sul calcio olandese, come ti spieghi la caduta della nazionale olandese? per me manca la generazione di mezzo tra quelli dei Robben,Snejder e Van Persie e quella giovanissima dei vari El Ghazi,Klaasen,Depay ecc....

    è tutto il movimento purtroppo che è in difficoltà,anche nel ranking uefa per club l'Olanda dal prossimo anno rischia tantissimo di NON avere più 2 squadre in CL,la classifica è davvero terribile. Sarebbe opportuno rifondare...e cercare di non perdere almeno questo posto in classifica. Ajax è purtroppo quasi fuori anche dalla EL, l'unica è il PSV che però rischia se perde contro il CSKA di essere fuori da tutto.
    Il Twente spero si riesca a salvare,una retrocessione sarebbe terribile per il club in grande difficoltà economica... tempo fa si diceva di un interesse della Red Bull per l'acquisizione della società, si sa più niente? si sono pentiti di non avere fatto questo passo? certo che ora la squadra è davvero mediocre...

    La serie B invece vedo che questo anno è davvero interessante e equilibrata per ora, ma anche il prossimo anno resterà a 19 squadre? mi sa proprio di si però volevo sapere, dall'anno prossimo che ci sarà la riforma del campionato(con la nuova seconda divisione che farà da ponte tra professionisti e dilettanti e avrà 18 squadre le prime 7 dei 2 gruppi della topklasse e le prime 4 delle giovanili) quante retrocederanno in questa categoria dalla serie B attuale? 1? e saliranno 2 poi? così da riavere le 20 squadre in B...

    ce qualche club nella serie B attuale che è in palese difficoltà economica e a rischio fallimento? da quel che so io NO e mi auguro sia davvero così...spero che sotto le 19 attuali non si scenda e chissà se in futuro torneranno 20.

    ma van rhijn dell'ajax perchè non gioca MAI? io lo trovavo un ottimo terzino destro, farebbe molto comodo a diverse squadre europee e anche italiane. non mi spiego proprio questa situazione attuale,è praticamente fuori squadra!

    RispondiElimina

Back
to top