Eredivisie - Festa del goal a Doetinchem: il PSV dilaga sul De Graafschap e finisce 6-3!



Spettacolo pirotecnico di goal nella partita di Doetinchem tra De Graafschap e PSV Eindhoven, vinta con pieno merito dai Boeren, i quali, avanti di 3 goal, si sono fatti rimontare sul 3-3, prima di dilagare nel finale e portare il risultato finale sul clamoroso 6-3. I Superboeren avevano siglato prima della gara solo 6 reti, mentre le 3 al PSV non sono bastate per portare a casa dei punti, che in classifica sono solamente 2, frutto dei due pareggi contro Willem II e ADO Den Haag, le uniche due squadre che finora hanno perso punti per strada affrontando i biancoazzurri. De Graafschap contro PSV significa anche la sfida tra i fratelli Propper, il 22enne Robin tra i padroni di casa e il 24enne Davy, nelle fila degli ospiti.

PRIMO TEMPO - Nemmeno il tempo di sedersi sui seggiolini del De Vijverberg che il PSV è già in vantaggio: al 3’ Guardado mette al centro un traversone invitante spizzato di testa da Robin Propper, che finisce sul mancino del fratello maggiore Davy, il quale ringrazia e porta avanti i Boeren con un semplice tap-in davanti a Jurjus. Gli uomini di Cocu non hanno problemi a gestire il pallone e a proporsi in maniera efficace in fase offensiva, come testimoniano le ghiotte occasioni mal sfruttate da Guardado (da solo davanti a Jurjus, gli spara il pallone addosso) e Locadia (il suo destro da fuori area finisce di poco sul fondo). Al 19’ Guardado pennella con il mancino una meravigliosa punizione da oltre 30 metri che toglie le ragnatele da sotto l’incrocio dei pali della porta del De Graafschap, che poi subisce il terzo goal alla mezz’ora, con Propper che firma la sua doppietta personale, mentre pochi minuti dopo è il palo a negare questa gioia a Locadia, che sfiora soltanto il 4-0 ospite. Nelle battute finale della prima frazione di gioco i padroni di casa riaprono parzialmente l’incontro, sfruttando una leggerezza difensiva del PSV e andando a segno con lo scozzese Driver.

SECONDO TEMPO - Nella ripresa la gara si riapre e si accende allo stesso tempo: al 50’ Kabasele si beve Arias sulla fascia sinistra, mette al centro per la testa di Bannink, che sigla il 2-3 dopo il miracoloso intervento al volo di Zoet con mano aperta sulla precedente deviazione di testa di un compagno. Il pubblico crede nella rimonta e Kabasele all’ora di gioco li accontenta, deviando alle spalle di un insicuro e maldestro Zoet un cross di Smeets. Il 3-3, risultato tanto clamoroso da pronosticare alla vigilia quanto complicato da tenere in piedi fino al triplice fischio di Nijhuis, dura, infatti, appena 3 minuti: De Jong, alla prima occasione utile, si fa beffe della fragile difesa di casa e addomestica in maniera perfetta un cross di Hendrix, mettendo la firma sul goal del definitivo sorpasso. Il De Graafschap molla la presa nel finale e subisce altre due reti, che fissano il punteggio sul 6-3 per il PSV, firmate da Narsingh e, nel recupero, da Pereiro (subentrato poco prima a Locadia).

Per il PSV continua la striscia di risultati utili consecutivi e la marcia di avvicinamento ad Ajax e Feyenoord, con questi ultimi che ora distano appena un punto, dopo il clamoroso K.O. rimediato all’Aia. Aver segnato ben 3 goal ai campioni d’Olanda: è questo, per il De Graafschap, il punto di partenza assai positivo da cui ricamare la salvezza, che ora come ora sembra sempre di più una vera e propria mission impossibile, ma a Doetinchem nessuno si dà per vinto.. 

Ecco gli highlights in HD della gara:



(Fonte foto: http://www.nu.nl)

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top