Una nuova alba per il Roda JC? Il milionario Frits Schrouff acquista le quote della società: "Pronto a pagare i debiti"



Una vera e propria manna dal cielo. In mezzo a società indebitate fino al collo e in seri problemi finanziari che si riversano poi inesorabilmente sui suoi risultati sportivi, appare sempre di più così la notizia diffusa questa mattina nel Limburgo che conferma, di fatto, l’acquisizione della squadra di Eredivisie del Roda JC da parte del milionario Frits Schrouff, proprietario dell’azienda multinazionale Heuschen & Schrouff Oriental Foods Trading BV, azienda leader nell’importazione e distribuzione attraverso tre canali diversi (supermercati della grande distribuzione, minimarket e aziende di ristorazione) dei prodotti autentici alimentari e non solo provenienti dall’Asia in 39 Paesi europei. 

In un comunicato della società giallonera, si specifica come il Roda JC abbia concordato una lettera di intenti con Schrouff con oggetto l’acquisizione di tutte le quote del club, che sarebbe, perciò, la quarta compagine calcistica olandese a finire nelle mani di azionisti privati, anziché sotto l’egida di un Consiglio di Amministrazione, dopo l’ADO Den Haag (acquistato dal magnate cinese Hui Wang), l’Utrecht (nelle mani di Frans van Seumeren) e il discusso caso del Vitesse (governato dall’ambiguo oligarca russo Alexander Tsjigirinski).

la mia immagine
75 anni, nato nel 1940 a Schaesberg (tra Heerlen e Kerkrade, nel mezzo del Limburgo), figlio di un mugnaio e oggi pluri milionario, proprietario di un’azienda che nel 2014 ha prodotto un fatturato da 75 milioni di €, secondo il sito specializzato Quotenet.nl Frits Schrouff detiene un patrimonio minimo di circa 40 milioni di € e ha già aiutato finanziariamente il club, dichiarando sul sito della società che l’amore per il Roda JC ha giocato un ruolo decisivo in questa scelta che può rivelarsi fondamentale per risollevare le sorti della squadra: “Penso che sia importante per l’identità calcistica della regione che il Roda JC sia un club finanziariamente stabile”.

Ovviamente siamo molto contenti di questa notizia. Grazie a questa iniezione di liquidità saremo in grado di essere un club molto sano con prospettive brillanti per le nostre ambizioni”, ha commentato la notizia il direttore generale della compagine di Kerkrade, Wim Collard. “È fantastico avere una soluzione per i debiti accumulati con cui da molti anni siamo costretti a convivere”, ha aggiunto, in quanto Schrouff ha promesso di estinguere tutte le passività passate, che ammonterebbero secondo alcune fonti a 6,5 milioni di €. Dopo anni e anni di difficoltà economiche culminate nel 2009 con il fallimento della società evitato per un soffio grazie a un prestito del Comune di Kerkrade, controbilanciato dalla “sponsorizzazione” dell’entità territoriale locale nel nome del club (da allora ufficialmente Roda JC Kerkrade) e dopo la bancarotta di qualche mese fa del main sponsor presente anche sulla divisa, l’azienda produttrice di pannelli solari Solland Solar, finalmente una buona notizia sembra rasserenare i tifosi della squadra, nella speranza che il risanamento finanziario sopra descritto e promesso da Schrouff venga davvero attuato.

la mia immagineUN PO' DI CIFRE - “Tutti amiamo il Roda JC, ma anche l’amore ha i suoi limiti”, ha dichiarato in Consiglio comunale l’assessore comunale Marianne Laumann, quando all’inizio di ottobre 2015 la società non è riuscita a pagare i 50.000 € di affitto mensile dello stadio, il bellissimo Parkstad Limburg Stadion, cifra tra l’altro più bassa di quella chiesta in precedenza dal Comune, che ammontava a 67.000 €. L’impossibilità, paventatasi nei mesi scorsi, di far fronte ai circa 800.000 € derivante dall’affitto dell’impianto sportivo e i 2 milioni di € di arretrati che il Roda JC deve ad oggi al Comune, fanno sì che il teorico fallimento del club sia eccessivamente “costoso” per la cittadinanza. Nel 2005, infatti, il Consiglio comunale ha concesso una garanzia bancaria dal valore enorme di 20 milioni di € (che andrà, almeno in linea teorica, rimborsata), seguita da un’ulteriore finanziamento di 5,8 milioni di € nel 2010, da estinguere in 10 anni a partire dal 2025.


(Fonte foto: http://www.nrc.nlhttps://rodajclive.wordpress.comhttps://englishstadiumblog.files.wordpress.com)


Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top