Champions League - Il PSV Eindhoven strappa uno 0-0 all'Atletico Madrid che lascia aperte tutte le porte per il ritorno



Uno zero a zero che lascia aperte tutte le porte. Si può interpretare in questo modo il risultato dell’andata degli ottavi di finale di Champions League tra i campioni d’Olanda del PSV Eindhoven e l’Atletico Madrid, che non riesce a portare a casa il bottino pieno da un Philips Stadion che ha spinto in tutti i modi i propri giocatori. Buona la prova complessiva dei Boeren, che hanno sì sofferto l'attacco continuativo nel finale di partita ma che nel complesso non hanno sfigurato e hanno giocato a viso aperto contro un Atletico che non è riuscito a sfondare il muro eretto dalla difesa di casa.

Nemmeno il tempo di iniziare la gara che il PSV potrebbe perdere subito uno dei suoi uomini migliori: Vietto viene lanciato in profondità e tenta la conclusione davanti al portiere Zoet, con il pallone che viene fortunatamente respinto quasi sulla linea di porta dal provvidenziale intervento di Bruma. L’estremo difensore dei Boeren viene a contatto una frazione di secondo dopo il tiro con l’attaccante dei Colchoneros e rimane a terra: inizia a scaldarsi il secondo Pasveer, ma dopo qualche minuto l’allarme rientra e il numero 1 rimane regolarmente in campo. Bruma cade in area di rigore sotto gli occhi dell’arbitro Orsato che lascia proseguire, anche se dalle immagini televisive il contatto con la gamba dell’avversario sembra esserci. L’Atletico prende coraggio e ci prova prima con un destro morbido di Koke che viene parato senza problemi da Zoet in presa alta e poi con Griezmann che si invola verso il portiere di casa e trova la pronta respinta dello stesso Zoet, che nega la gioia del gol con un intervento perfetto con la mano aperta. Nel finale di tempo arriva l’azione migliore del PSV Eindhoven, con un primo tiro a botta sicura di Propper che viene respinto dall’attento Oblak da pochi passi e poi dalla conclusione di Willems che si ferma nella mischia furibonda nel bel mezzo dell’area di rigore ospite.


Nella ripresa Simeone capisce che è il momento di cambiare le carte in tavola e inserisce Fernando Torres per Vietto, troppo simile come caratteristiche a Griezmann per impensierire la difesa di casa. Al 61’ gol giustamente annullato a Godin dell’Atletico Madrid da Orsato per un fallo dello stesso Godin, che si appoggia vistosamente sulla schiena di Moreno, impedendogli di saltare. Sette minuti più tardi la partita cambia in modo radicale: al 68’ Pereiro riceve il secondo cartellino giallo per una carica di troppo su un avversario a centrocampo e viene espulso, lasciando i suoi in inferiorità numerica: da questo momento inizia il forcing senza fine dell’Atletico, che si getta fino al triplice fischio verso la porta difesa da Zoet, lasciando le briciole e poco più al PSV di Cocu. Tra i Boeren entrano anche il francese Isimat-Mirin e Hendrix per dare man forte in difesa al posto, rispettivamente, di Narsingh e Guardado, mentre nel finale è l’applauditissimo Locadia a lasciare il posto a Lestienne. Il risultato non cambia e i Boeren portano a casa un buon punto. Ma ora nel ritorno in Spagna si fa davvero dura..

Il tabellino della partita
PSV EINDHOVEN-ATLETICO MADRID 0-0

PSV Eindhoven (4-5-1): Zoet; Arias, Bruma, H. Moreno, Willems; Narsingh (dal 65' Isimat-Mirin), Van Ginkel, Propper, Guardado (dal 74' Hendrix), Locadia (dal 86' Lestienne); Pereiro. All. Cocu.
Atletico Madrid (4-4-2): Oblak; Juanfran, Savic, Godin, Filipe Luis; Oliver Torres, Fernandez, Saul Niguez (dal 74' Correa), Koke; Griezmann, Vietto (dal 64' Fernando Torres). All Simeone.

Arbitro: Orsato (ITA)
Assistenti arbitrali: Manganelli e Di Fiore (ITA)
Arbitri addizionali: Valeri e Doveri (ITA)
Quarto uomo: Di Liberatore (ITA)

Note: ammoniti Savic (22') e Pereiro (54' e 68'), espulso Pereiro per doppia ammonizione

(Fonte foto: http://futbol.as.com)

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top