Esclusiva - Intervista al talent scout Antonio Cupparo


Amico di Calcio Olandese Blog sin dai primi giorni, Antonio Cupparo, pizzaiolo-blogger-talent scout con la passione per il calcio giovanile ha fatto quattro chiacchiere con noi.
Come è ovvio che sia, abbiamo parlato di Olanda e di giovani calciatori.
Buona lettura!

Ciao Antonio! Partiamo subito con una domanda a bruciapelo: parliamo di calcio e, ovviamente, di Olanda. Cosa pensi di questo paese così piccolo ma, al contempo, tanto importante per la storia del pallone?

L'Olanda è un paese che mi ha sempre affascinato, soprattutto per lo stile di vita dei suoi cittadini. Parlando di calcio, mi fa impazzire il modo così meticoloso con cui i club curano i propri vivai.
La preparazione e la metodicità è tale che molti giovani riescono a crescere in campo, mantenendo alto il livello di istruzione.

A proposito di giovani, tra poche settimane prenderà il via la Viareggio Cup, che vede tra le sue partecipanti anche il Feyenoord. Se la prima squadra sta affrontando un periodo buio, c'è qualche giovane che potrà mettersi in luce?

Prima di risponderti, permettimi una osservazione: più passano gli anni e più il Torneo di Viareggio perde importanza e in questa edizione credo si sia toccato il minimo storico.
Per riguarda il Feyenoord, che giocherà nel girone contro l'Atalanta e il Palermo, possiamo dire che la squadra è lontana parente di quella che metteva in evidenza i vari Boetius e Vilhena. Credo che la società di Rotterdam stia attraversando un momento no al 100%, visto che anche la prima squadra non riesce proprio a invertire la rotta

Anche la nazionale olandese, che sicuramente è ricca di talenti, sta attraversando un brutto periodo, culminato con l'incredibile mancata qualificazione al prossimo Europeo. Come spieghi questa crisi?

L'Olanda, a mio avviso, ha pagato lo scotto di un ricambio generazionale in alcuni settori nevralgici. Innazitutto, manca una prima punta letale: dopo Van Nistelrooy non c'è stato un attaccante degno di tal nome, con il solo Van Persie che, a luci alterne, ha fatto bene.
Il terzo posto del mondiale brasiliano è stato merito dell'intero parco giocatori, ma con il cambio di allenatore e per via di alcuni problemi all'interno dello spogliatoio, è successo l'impensabile e ora parliamo di una clamorosa eliminazione.

Cerny, van de beek e Nouri. Nonostante la crisi a livello europeo, l'Ajax continua a far crescere in casa dei talenti purissimi. Cosa pensi del settore giovanile della squadra di Amsterdam?

Tra quelli che hai citato, quello che preferisco è Donny Van de Beek. Ha i numeri per diventare una stella, è' un predestinato. Centrocampista offensivo dalla tecnica eccelsa che può prendere in mano l'Ajax nel dopo Klaassen, a meno che non vada via prima, visto che il suo nome è sul taccuino dei d.s. dei club più forti d'Europa.
Nouri e Cerny li vedo leggermente inferiori, ma come capita spesso con i calciatori così giovani, tutto può succedere. Di certo, tutti e tre sono accomunati dal fatto che madre natura che gli ha donato un talento eccezionale


L'Olanda calcistica non è, però, solo Ajax. Ci dai qualche nome di giovani in rampa di lancio in Eredivisie?

Sono letteralmente innamorato di Jerry St Juste, che da difensore centrale di velocità, tecnica e forza fisica, si sta trasformando all'Heerenveen in un centrocampista con i fiocchi. Chi sa che nello staff della nazionale olandese non si pensi già a lui come uno dei tasselli della nuova generazione.
Un altro giocatore di talento che avrei piacere di segnalare ai lettori di calcio olandese è il terzino destro classe 99' del Psv Eindhoven Jordan Teze: mostruoso nella cavalcata in velocità, resistenza, elegante nel portare palla, grazie ad una predisposizone alla marcatura interessante può essere in futuro diventare un gran centrale.
Una menzione, poi, è dovuta per Gianluca Scamacca, che piano piano si sta facendo spazio nelle giovanii del PSV. Lo conosco benissimo, visto anni fa sia con la maglia della Lazio che con quella della Roma. Ha un fisico straordinario e certe movenze che, alla sua età, solo Ibra le sapeva far trapelare.


Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top