Finale di Coppa d'Olanda | Tutti quello che avreste voluto sapere su Feyenoord - Utrecht


La gara di oggi pomeriggio al De Kuip chiude un torneo iniziato quest'estate e che ha visto partecipare 85 squadre.
Lo scorso anno a festeggiare fu il Groningen (con in campo Botteghin, oggi al Feyenoord), alla prima vittoria nella sua storia. Quest'anno si sfidano il Feyenoord e l'Utrecht, rispettivamente vincitori di 11 e 3 edizioni del trofeo. Dopo le tre grandi, l'Utrecht è una delle squadre ad aver disputato più finali di Coppa: sono ben 6, una in meno di Twente e dell'HBS, squadra che dominava la scena calcistica a inizio novecento.
Se a vincere dovesse essere la squadra di Rotterdam, avremmo 8 vincitori diversi negli ultimi 8 anni. Diversamente, dovesse vincere l'Utrecht, la cifra salirebbe a quota 9, ripetendo la storica sequenza avutasi a cavallo tra gli anni '30 e '40.



E' la seconda volta che le due squadre si sfidano per contendersi la Coppa. Nell'edizione 2002/03 l'Utrecht rifilò un pesante 4-1 al Feyenoord e tra i marcatori della gara risultava anche Dirk Kuyt, all'epoca tra le fila dei Domstedelingen.
L'attaccante, oggi idolo dei tifosi del Feyenoord, è uno dei 6 calciatori che in Olanda hanno disputato una finale di Coppa con due squadre diverse: gli altri sono Kees Aarts (ADO Den Haag, Willem II), Søren Lerby (Ajax, PSV), John van Loen (FC Utrecht, Feyenoord) e Bonaventure Kalou (Feyenoord, Heerenveen).
Gli scontri diretti di quest'anno, però, fanno pendere la bilancia dalla parte della squadra allenata di Van Bronckhorst, giunta alla sua sedicesima finale e vincente per 3-2 al De Kuip e per 1-0 al Galgenwaard. Le gare di Coppa, però, fanno storia a se. Buona finale di Coppa d'Olanda a tutti...e che vinca il migliore!



Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top