I talenti del calcio olandese: Mitchell van Bergen, ala del Vitesse



Mitchell van Bergen è già nella storia del calcio olandese, grazie al suo precoce esordio in Eredivisie, a soli 16 anni e 133 giorni: l'ala destra del Vitesse ha infatti battuto il record che apparteneva precedentemente Brahim Darri. 
L'occasione per calcare per la prima volta i campi del professionismo è stato il match casalingo contro il Twente, vinto per 5 a 1 dai gialloneri. Van Bergen è entrato all'86esimo per sostituire l'esterno offensivo albanese Milot Rashica, stabilendo un record preso con grande semplicità dal talentino olandese: "E' stato un grande momento, ho solo 16 anni e ho già potuto debuttare. Dire che è stato bello non è abbastanza. Appena ho saputo che avrei potuto esordire ho chiamato la famiglia, erano tutti allo stadio! Come festeggerò? Mi concederò un piccolo pranzo con i miei cari." 

Da quel momento van Bergen è stato utilizzato in prima squadra 10 volte solo in questa stagione, riuscendo anche a mettere a segno 2 assist, uno contro il Willem II alla prima giornata e l'altro al Go Ahead Eagles. D'altronde l'ex tecnico del team di Arnhem, Peter Bosz (ora c'è Henk Fraser), aveva già previsto per van Bergen un impiego sempre più frequente con i professionisti e in un'intervista del dicembre scorso affermò: "Vogliamo portarlo in ritiro con la prima squadra già a gennaio in Spagna, ma dobbiamo vedere anche gli impegni scolastici; ha solo 16 anni e deve dare la precedenza alla scuola." 


Nato ad Oss, una piccola cittadina del Brabante che ha dato i natali ad un mito del calcio olandese, il grande bomber ex Manchester United e Real Madrid Ruud van Nistelrooy, Mitchell ha iniziato a dare primi i calci ad un pallone nell'RKSV Margriet, la squadra del posto, poi nel 2007 si è trasferito al Willem II, un'esperienza molto lunga e formativa per il ragazzo, che distinguendosi nel settore giovanile della società di Tilburg, è riuscito ad attirare l'interesse degli scout del Vitesse, rapidi nel portarlo ad Arnhem nell'estate del 2015. Il passaggio al Vitesse ha permesso a van Bergen di entrare maggiormente nell'ottica dei selezionatori delle nazionali giovanili olandesi: in particolare in quella del CT dell'U17 Kees van Wonderen, che l'ha convocato già 5 volte (ora fa parte dell'U19 allenata da Maarten Stekelenburg). 

Mitchell van Bergen è la classica ala, preminentemente destra, di stampo olandese, veloce, abile tecnicamente ed in possesso di una discreta capacità nel superare l'uomo nell'uno contro uno. In campo finora non gli sono stati affidati particolari compiti tattici come lui stesso ha affermato in una recente intervista: "Ho molta fiducia in me stesso. Mi dicono di giocare a calcio in modo libero. Questo è quello che ho cercato di fare." 
Abile nella conduzione della palla, sa farsi valere sia negli spazi stretti che larghi, naturalmente però, vista la giovane età, deve migliorare dal punta di vista fisico, rafforzando una struttura corporea ancora non molto sviluppata. 
Un altro aspetto su cui ha delle difficoltà è quello del gioco aereo. La sua altezza, circa 170 cm, di certo non lo favorisce contro i ben più prestanti difensori avversari. 
Buon crossatore, in virtù di una buona sensibilità nel trattare la sfera, van Bergen può migliorare in fase di finalizzazione anche se nelle categorie giovanili qualche gol riusciva a metterlo a segno. 
Tatticamente van Bergen perfetto per svolgere il ruolo di ala di un 4-3-3, è un giocatore che ama svariare su tutto il fronte offensivo e che può agire su entrambe le corsie, naturalmente giocando a destra può essere sfruttata al meglio la sua capacità nel crossare.

Massimiliano Palma


Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top