#SquadreNellOmbra – De Treffers, l’altra Groesbeek, i veterani dell’Hoofdklasse


Il nostro percorso di #SquadreNellOmbra inizia da Groesbeek, ridente cittadina di 15.000 abitanti nella zona più meridionale della provincia della Gheldria, appartenente dal gennaio 2015 al Comune di Berg en Dal, a sud-est di Nimega, dove facciamo visita al De Treffers, club militante nella stagione 2016/17 in Tweede Divisie, la terza divisione olandese dopo l’importante riforma messa in atto quest’estate.


LA STORIA

Fondato il 1° agosto 1919, la squadra vide come primo presidente Jan Piepenbreier, affiliandosi alla Royal Netherlands Football Association negli anni ’30 e ottenendo ottimi risultati nelle stagioni 1935/36 e 1936/37, quando la compagine di Groesbeek vinse il girone del distretto orientale della Eerste Klasse (all’epoca la prima divisione dilettantistica), non riuscendo, però, a bissare il successo anche nel girone nazionale, non portando a casa, perciò, il titolo nazionale. Dopo la Seconda guerra mondiale i risultati del club peggiorarono sensibilmente: in Tweede klasse negli anni ’40, nel 1946 arrivò la retrocessione in Derde klasse, mentre nel 1962 il De Treffers venne promosso di nuovo in Tweede klasse, per poi raggiungere, l’anno successivo, l’Eerste klasse, campionato che venne mantenuto (con l’eccezione di una sola stagione) fino al 1974. Da quell’anno fino al 2010 i Roodzwarten (“Rossoneri” in olandese, soprannome della squadra derivante dai propri colori sociali) sono stati l’unica squadra ad aver disputato consecutivamente tutte le 36 stagioni di Hoofdklasse, un periodo assai fiorente per il club, durante il quale la squadra ha vinto 8 volte il proprio girone della domenica (“Zondag”, nel 1981, 1986, 1988, 1990, 1991, 1998, 2005, 2010), 3 volte il campionato domenicale dei dilettanti (1988, 1991, 1998) e 2 volte si è laureato campione dei dilettanti olandesi (1991, 1998). Dal 2011 il De Treffers ha giocato in Topklasse e, da questa stagione, in Tweede divisie.


LO STADIO


Il De Treffers gioca le sue partite casalinghe allo Sportpark Zuid, un impianto dotato di 4.000 posti situato, appunto, nella zona meridionale di una cittadina, quella di Groesbeek, che vede la presenza anche di un’altra squadra, questa volta professionistica, ovvero l’Achilles ’29 (che oggi disputa l’Eerste Divisie, la seconda divisione olandese), rivale del De Treffers, che un giorno potrebbe riaffrontare in campionato: con buona prorbabilità già dal prossimo campionato di Tweede Divisie, in caso di non promozione del De Treffers e in caso di retrocessione dell'Achilles '29 dall'Eerste Divisie (molto probabile visto l'ultimo posto con appena 5 punti e ben 9 punti di ritardo dal Dordrecht penultimo, posizione praticamente non più recuperabile, a meno di un vero e proprio miracolo sportivo).





Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top