29° turno di Eredivisie: i 10 punti fondamentali emersi dall'infrasettimanale



Concluso il turno infrasettimanale di Eredivisie, abbiamo raccolto nei 10 punti più importanti del 29° turno di campionato, sottolineandone sorprese e conferme. Tra le notizie più clamorose c'è sicuramente il pari allo scadere del Twente contro il PSV esclude, forse definitivamente, il PSV dalla lotta per il titolo di Landskampioen. 

1. Il Feyenoord, dopo la batosta nel Klassieker contro l’Ajax, torna immediatamente sulla retta via travolgendo per 8-0 gli Eagles, mai entrati in partita. Il club di Rotterdam sale a quota 77 nelle realizzazioni all’attivo, con una media di 2,65 gol a match. Il percorso verso il titolo diventa sempre più in discesa con un reparto offensivo in grado di segnare nonostante la mancanza di Jorgensen, capocannoniere del torneo con 19 reti.

2. Toornstra è l’uomo del match con una tripletta che ha steso “le aquile”. L’olandese sta attraversando un periodo di forma veramente incredibile, del quale sta beneficiando tutta la rosa. Il laterale d’attacco (o, all'occorrenza, intermedio sinistro di centrocampo) ha siglato ben 13 reti e ha regalato 8 assist vincenti. Questa è la sua miglior stagione in carriera e il record di centri ai tempi dell’Utrecht (12) è già stato superato.

3. Anche l’Ajax non demorde e cala un pesante poker contro l’Az, sbloccando una gara complicata solo nel finale. La distanza dalla capolista resta -3 punti ma, nel ultime giornate, andrà in scena il big match contro il Psv al Philip Stadion. Una vittoria per i ragazzi di Cocu potrebbe far traballare il secondo posto degli ajacidi che dovranno distribuire le proprie forze con l’Europa League.

4. Solo un pari per il Psv che si fa agganciare dal Twente in pieno recupero. L’incontro al De Grolsch Veste si chiude sul 2-2 con un pareggio beffa proprio al 92’. Il pari permette all’Ajax di allungare in classifica e mettere al sicuro il secondo posto, a scanso di sbandamenti o crolli nel finale di stagione. Cocu commette un passo falso che potrebbe definire come fallimentare, un’annata ricca di eliminazioni e con zero obiettivi centrati.

5. Unal torna a far scrivere il suo nome sul taccuino dei marcatori. Il 2017 è partito nel migliore dei modi per la stella del Manchester City che sta trascinando i Tukkers a suon di gol: 15° centro in 27 partite e due assist vincenti. Nelle ultime 8 gare sono ben 5 i gol siglati dall’attaccante turco che sta dimostrando tutto il suo valore e cinismo alla tenera età di 20 anni non ancora compiuti.

6. Non si ferma più l’Utrecht che, in rimonta, stende per 3-1 l’Excelsior allo Stadion Woudestein. Il 4° posto è sempre più solitario e la partecipazione ai playoff Europa League è praticamente scontata. Il reparto offensivo sta facendo la differenza, mentre la difesa subisce poco concedendo ancora meno. 3° successo consecutivo dopo il brutto ko contro l’Heracles. Rimane invariato, a 5 lunghezze, il distacco dal Vitesse secondo, ma finalista in KNVB Beker.

7. Il francese Haller è uno degli artefici di questo straordinario percorso dell’Utrecht. La punta ha gonfiato nuovamente la rete raggiungendo quota 13 realizzazioni in 27 match. Nelle ultime 5 partite ha messo a segno ben 4 gol e, in tutti i 4 casi, il club ha portato a casa i 3 punti. Il suo ruolo sta diventando sempre più fondamentale per il reparto offensivo. Nel mirino il record dell’anno scorso che lo ha visto esultare per 19 volte. Traguardo che si può ancora raggiungere nelle restanti 5 partite.

8. Continua a sorprendere il Den Haag, rinato con la cura Groenendijk. Il nuovo tecnico ha sistemato le cose portando a casa quel qualcosa che mancava da tutto il girone d’andata: i punti. I gialloverdi volano a 28 punti e allontanano l’ultima posizione e quindi il passaggio diretto in Eerste Divisie. Ancora vicini i playout salvezza, ma con questo passo e gioco, la società resta la più accreditata a salvarsi.

9. Anche il Roda torna alla vittoria strappando un prezioso 2-1 in rimonta contro lo Zwolle. Gli ospiti passano subito in vantaggio: il pari non tarda ad arrivare ad inizio ripresa e la rete del successo giunge proprio ad un giro di orologio dalla fine. Il problema del club di Kerkrade è proprio la continuità: solo 6 punti negli ultimi 5 scontri. L’andamento non è dei peggiori, ma serve concentrazione per poter ambire ad una permanenza tranquilla.

10. Anche il Vitesse non molla la rincorsa al 4° posto e esce vittorioso dal campo dell’Heracles per 1-0. A regalare la gioia dei 3 punti è Foor al suo 5° gol stagione. La partita non è stata complicata per i gialloneri che rompono gli indugi già nel primo tempo. Nella ripresa fioccano le espulsioni, con i due club che resteranno in dieci uomini.


Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top