Eredivisie: il Feyenoord cade, l'Ajax spera, l'Eagles saluta, Zwolle ed Excelsior esultano. Ecco il 33° turno

 L'Eredivisie rimane aperta fino all'ultima giornata dopo il ko del Feyenoord e la contemporanea vittoria dell'Ajax che ha riaperto il campionato. Primi verdetti per la zona salvezza che vede gli Eagles salutare la competizione per retrocedere nell'Eerste Divisie. Si salvano Zwolle e Excelsior forti di due successi pesantissimi. Bella bagarre per i play off Europa League dove le uniche certezze sono Az Alkmaar e Utrecht. Ecco i 10 punti salienti di questa giornata ricca di sorprese: 
 

  1. Il Feyenoord scivola contro i cugini dell'Excelsior incassando un pesantissimo 3-0. Gli uomini di Van Bronckhorst sono apparsi impauriti e privi di grinta, schiacciati dalla pressione di un traguardo che manca da 18 anni. L'unico grande momento della capolista arriva intorno alla fine del primo tempo, dopo il raddoppio dell'Ajax. Vilhena e soprattutto Kongolo si divorano l'occasione di passare in vantaggio. Nella ripresa, gli avversari stravincono il derby riaprendo un'Eredivisie che non vuole saperne di chiudere i battenti in anticipo. 
  2. L'Excelsior, con il successo contro il Feyenoord, guadagna 3 punti fondamentali che permettono ai ragazzi di Van der Gaag di centrare la salvezza inseguita per tutta la stagione. Hasselbaink firma il suo 10° centro in campionato insieme a 6 assist vincenti: il suo migliore score in carriera. Elbers e Koolwijk archiviano la pratica e permettono ai propri tifosi di festeggiare la permanenza nella massima serie olandese. 
  3. L'Ajax, nonostante il pesante turn over, travolge l'Eagles e accorcia le distanze dalla vetta approfittando del passo falso della capolista. Bosz schiera solo Onana, Klaassen e Dolberg come titolarissimi affiancando i veterani con tutti giovani promettenti. Neres dimostra nuovamente di essere un valore aggiunto ad una formazione che ha bisogno di fantasia, dribbling e accelerazioni. Dolberg porta il suo score personale a 15 realizzazioni in Eredivisie, Kluivert sale a quota 2 in 3 partite. Gloria anche per Cassierra e F. de Jong che centra la porta alla sua terza presenza. 
  4. L'Eagles retrocede matematicamente in Eerste Divisie dopo un campionato sotto tono e gettato alle ortiche dopo un girone d'andata sufficiente. Negli incontri del ritorno, i giallorossi hanno perso la loro solidità, imbarcando sempre più reti e segnando pochissimo. L'attacco sterile (31 in 33 match) e la difesa disastrosa (70 in 33 partite) hanno contribuito ad una retrocessione sacrosanta. 
  5. Lo Sparta Rotterdam vince e conquista 3 punti fondamentali per credere ancora nella salvezza, senza passare per i playout della permanenza. La formazione di Rotterdam supera il Twente con una rete di Pusic e resta a 2 lunghezze di distanza dal Roda che occupa il primo posto utile per restare in Eredivisie senza intraprendere via traverse. Il prossimo match vedrà gli uomini di Pastoor affrontare gli Eagles retrocessi. 3 punti sono fondamentali per credere ancora nel miracolo. 
  6. Il Psv non va oltre il pari sul campo del Groningen non dovendo più chiedere nulla alla stagione. Per Cocu, il terzo posto blindato è l'unica consolazione per un'annata da dimenticare. In rete, per il club di Eindhoven, è andato Lammers, giovane talento che si è messo in mostra in Eerste Divisie con la formazione Jong. Primo gol per lui in Eredivisie e biglietto da visita interessante per il prossimo anno, nel quale si potrà contare anche sul suo apporto, soprattutto se Luuk de Jong dovesse attraversare una crisi come quella attuale. 
  7. Il Roda la scampa ancora al 90' con una rete che permette ai ragazzi di Kerkrade di volare a 33 punti e di tenere dietro NEC e Sparta Rotterdam a 31. Ancora due lunghezze di vantaggio sui play out salvezza e servirà almeno un punto sul campo del Vitesse, nella prossima giornata, per poter esultare e restare un altro anno in Eredivisie. La missione sembra difficile, ma il club di Arnhem ha ben poco da chiedere al finale di stagione. 
  8. Anche lo Zwolle può esultare per la matematica salvezza battendo per 2-1 l'Heerenveen altalenante come mai in passato. La formazione di casa agguanta quota 35 punti allontanando la zona play out di 4 lunghezze ad una giornata dal termine. Per i frisoni, i playoff Europa League restano a portata di mano ma è essenziale un successo negli ultimi 90 minuti di Eredivisie. In rete nuovamente il solito Ghoochannejhad che tocca quota 19, -2 dal capocannoniere Jorgensen.
  9. Il NEC prova a svegliarsi negli ultimi scorci di stagione mettendo portando a casa un 2-1 che permette allo Sparta Rotterdam di non scappare e di avere a portata di mano la salvezza per ora occupata dal Roda. Il cambio in panchina sembra aver risvegliato gli animi dei giovani calciatori che sono tornati ad esprire un calcio brillante e grintoso. L'Az è ormai sicuro del 5° posto, ma la reazione del club di Nimega dimostra che la voglia di lottare è tornata più forte che mai. Troppo tardi per sperare nel miracolo?
  10. L'Heracles cala il poker e resta in scia dei playoff Europa League a pari punti con l'Heerenveen. Un salvo Den Haag non pone molta resistenza all'offensiva avversaria che ha il tempo di sfogarsi e gioire. Armenteros sale a quota 19 ed insieme a Ghoochannejhad cercerà di strappare il titolo marcatori a Jorgensen. Gloria anche per Bruns e per la doppietta di Niemijer che sigla il 3° gol in 10 presenze di Eredivisie: da non dimenticare che il ragazzo è un classe '95.

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top