NAC Breda, è Eredivisie! Dessers spinge i Rats in paradiso, NEC Nijmegen retrocesso in Jupiler League


►NEC NIJMEGEN-NAC BREDA 1-4
RETI: 7’ rig., 52', 74' Dessers, 32’ rig. Breinburg, 72' Korte.
NEC NIJMEGEN: Delle; Heinloth, Dumić, Golla, Burnet; Bikel (26' Kadioglu), Breinburg, Messaoud; Grot (72' Mayi), Awoniyi, Danjuma (46' Rayhi). All. De Groot.
NAC BREDA: Brondeel; Sporkslede, Meijers (49' Stans), O'Neill, Horsfield; Verschueren (60' Smith-Brown), Garcia, El Allouchi; Korte, Dessers, Agyepong (75' Adarabioyo). All. Vreven.
ARBITRO: Blom.

Il NAC Breda può finalmente urlarlo al cielo: è Eredivisie! Dopo un purgatorio durato due stagioni, i Rats ritornano in paradiso dopo aver sconfitto e cacciato in Jupiler League il NEC Nijmegen, squadra arrivata al terz’ultimo posto in Eredivisie, a pari punti con lo Sparta Rotterdam. Grande soddisfazione, ovviamente, a Breda, mentre la delusione è altrettanto enorme a Nimega, dove una buona stagione fino a fine gennaio (alla 21^a giornata era decimo, poi il crollo) si è poi trasformata in un vero e proprio incubo, concluso quest’oggi con la retrocessione nella serie B olandese, che proprio il NEC aveva abbandonato (dopo averla stravinta, con 101 punti totali) nel maggio 2015, quando venne promosso in Eredivisie.

Pronti, via e la VAR risulta decisiva già dopo 5 minuti di gioco, quando Burnet si disinteressa del pallone, che sta arrivando con un docile traversone tra le braccia del portiere Delle, per strattonare e tirare giù in piena area di rigore un avversario. Blom visiona l’azione alla moviola e decreta il penalty, poi trasformato da Dessers, e ammonisce Burnet. Alla mezz’ora di nuovo VAR in azione, con un altro calcio di rigore concesso dall’arbitro Blom dopo aver rivisto l’azione allo schermo posto a bordocampo: dagli 11 metri si presenta Breinburg e non sbaglia, fissando il risultato sull’1-1.


Ma è nella ripresa che la gara decolla per davvero: al 52’ Dessers sigla il sorpasso, portando in vantaggio i suoi con la personale doppietta, mentre passano due minuti e Rayhi, subentrato all’inizio del secondo tempo per Danjuma, entra da dietro con un pericolosissimo tackle su un avversario e lascia il NEC in dieci uomini, venendo giustamente espulso dall’arbitro. 
L'entrata di Rayhi che gli è valsa l'espulsione, lasciando il NEC in dieci uomini.

Un fallo molto sciocco per il numero 20 della compagine di Nimega, con la sua espulsione che è il momento di svolta del match: i Rats di Breda, già padroni del risultato e del campo, aumentano l’intensità della propria manovra alle spese del NEC e dilagano poco dopo, andando in goal a raffica, al 72’ con Korte e, dopo neanche due giri di lancette, al 74’ con Dessers. È proprio il fantasista belga con il numero 9 il vero trascinatore del NAC Breda verso l’Eredivisie, un paradiso meritatissimo per quanto visto in questi Play-Off della Nacompetitie, che, come sempre, non hanno deluso gli appassionati di calcio olandese in merito a emozioni e goal.


"Breda è liberata". Il tweet euforico del NAC che annuncia la promozione in Eredivisie.

(Fonte foto: NU.nl)

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top