Europei femminili: impresa Olanda! Battuta la forte Svezia nei quarti, Leonesse in semifinale



È ancora una volta una grande Olanda in questi Europei femminili che si stanno disputando proprio nei Paesi Bassi. Questa volta, dopo le vittorie nella fase a gironi sulla Norvegia (1-0), sulla Danimarca (1-0) e sul Belgio (2-1), le Leonesse Oranje tendono la trappola anche alla forte Svezia, nazionale semifinalista dell’ultima edizione di questi Europei, quella ospitata in casa nel 2013, e vice campione olimpica in carica, dopo aver perso la finale a Rio de Janeiro la scorsa estate contro la Germania. Il 2-0 maturato nella prima gara dei quarti di finale, andata in scena a Doetinchem, in uno Stadion De Vijverberg gremito da migliaia di tifosi, è frutto delle reti di Lieke Martens e Vivianne Miedema.

Un gol nel primo tempo e un altro nella ripresa. Così la nazionale Oranje ha messo K.O. la Svezia: decisamente più in palla delle avversarie, le padrone di casa allenate dal C.T. Sarina Wiegman si sono rese pericolose già dopo una decina di minuti di gioco, prima con Sherida Spitse, che ci prova su calcio di punizione, ma il suo tiro finisce alto sulla traversa della porta avversaria, e poi con la Miedema, che riesce a penetrare attraverso la difesa svedese, ma la sua minaccia viene sventata dalla provvidenziale deviazione di Sembrant. L’Olanda prende coraggio e al 33’ si guadagna un calcio di punizione da ottima posizione, finalizzato poi da Lieke Martens, che punisce il portiere svedese Lindahl con una tanto bella quanto semplice conclusione a mezz’altezza sul secondo palo che mette fuori causa l’estremo difensore scandinavo, colpevolmente in errore in questa azione.

Nella ripresa la Svezia potrebbe riaprire l’incontro, ma Rolfö spreca una delle uniche occasioni per la compagine scandinava, mandando il suo tiro alla sinistra del portiere olandese Van Veenendaal. Dopo un’ora di gioco la Miedema si fa vedere dalle parti di Lindahl con un colpo di testa che finisce sul fondo, ma al 64’ arriva il raddoppio, firmato proprio da Vivianne Miedema: azione fulminea di contropiede due contro due, Van de Sanden e la Miedema scappano verso la porta avversaria, con la prima che viene servita da Martens e si invola verso Lindahl, servendo al centro la compagna che non ha alcuna difficoltà a depositare il pallone in rete. Ancora una volta, però, bisogna sottolineare il talento e la visione di gioco a dir poco spettacolare di Lieke Martens, un vero talento nel riuscire a servire Van de Sanden con un traversone millimetrico di oltre 30 metri, nell’azione poi conclusa con la prima rete in questi Europei della giovane Miedema. Paura all’80’ per una possibile rimonta svedese iniziata dalla rete di Schelin, annullata subito dopo per fuorigioco.


Nel finale spazio alla standing ovation di tutto il De Vijverberg per Lieke Martens, sostituita al minuto 87 con Beerensteyn. Olanda promossa a pieni voti al difficile esame Svezia ai quarti di finale: ora viene la prova del 9, nella semifinale che si giocherà al De Grolsch Veste di Enschede giovedì 3 agosto contro la vincente del quarto tra Inghilterra e Francia (che si giocherà domenica 30 luglio alle ore 20:45).

Olanda-Svezia 2-0 [De Vijverberg, Doetinchem]
RETI: 33' Martens, 64' Miedema.


Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top