Preliminari Champions League - Tra Nizza e Ajax finisce in pareggio, Van de Beek risponde a Balotelli




Al termine della gara dell'Allianz Arena di Nizza, i giocatori dell'Ajax possono essere consapevoli di poter continuare a inseguire i gironi di Champions, sconfessando le opinioni di chi li dava per sfavoriti contro i padroni di casa, allenati da Favre.
Ottima la prestazione di de Ligt, Veltman, van de Beek e Younes. Si guarda con fiducia alla gara di ritorno e alla possibilità di accedere alla propria fase, avendo la consapevolezza che il risultato di ieri può addirittura andare stretto alla compagine ajacide, ancora leggermente traballante sulla pressione avversaria.


I ragazzi di Keizer tornano dalla Costa Azzurra portando via un prezioso 1-1 nella gara di andata del terzo turno preliminare di Champions League, appianando il risultato dopo l'iniziale vantaggio dei padroni di casa firmato da Mario Balotelli.
L'attaccante italiano sfugge alla marcatura di Sanchèz e, abile a sfruttare un lavoro sull'out mancino di Seri, batte Onana per la gioia del pubblico di casa. Dopo un sostanziale equilibrio nella prima parte della gara, l'Ajax viene colpito nel suo momento migliore dei primi quarantacinque minuti. In occasione del goal del Nizza vengono a galla alcuni dei consueti errori che caratterizzano la fase difensiva ajacide, con Viergever troppo tenero in occasione dribbling di Seri sulla corsia di sinistra.


La rete subita funge da scossa per l'Ajax, che cresce di minuto in minuto e trova il pareggio con Donny van de Beek nella ripresa. Il biondo centrocampista, abile ad insaccare di prima un rinvio approssimativo del portiere del Nizza, festeggia dedicando la rete all'amico Nouri, mimando con le mani il 34, suo numero di maglia.
Il goal è solo il coronamento della prestazione di van de Beek, indubbiamente tra i migliori in campo alla fine della giornata. E' ancora lui a orchestrare la manovra con cui l'Ajax sfiora il raddoppio, servendo egregiamente Sanchéz, la cui conclusione impatta clamorosamente contro la traversa.

La squadra ajacide, a questo punto, è padrona del gioco, con Keizer che sceglie le pedine giuste per i cambi. L'inserimento di David Neres sull'out destro, ad esempio, è una mossa azzeccata, perchè il brasiliano punge continuamente il diretto avversario. Frustrante la situazione che si verifica nel finale, quando ancora Neres, lanciatissimo verso la porta avversaria, viene fermato dall'arbitro quando un tifoso della squadra di casa irrompe sul campo di gioco, inseguito da alcuni membri del servizio d'ordine.


L'Ajax continua a premere con una manovra fluida. A 20 minuti dal termine Keizer sceglie di far debuttare Frankie de Jong, sostituendo un esausto Schone. L'impatto sulla gara del giovane centrocampista è ottimo: il talento dell'Ajax spacca il match e a 5 minuti dal termine impegna Cardinale con un destro secco dall'interno dell'area di rigore.

Un calo di concentrazione nel finale rischia di compromettere una buona prestazione. Alassane Plea, entrato al posto di Balotelli, si divora il 2-1 che avrebbe rappresentato una punizione troppo grande per i ragazzi ajacidi.

Qui gli highlight della partita.

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top