Eredivisie: i 10 punti salienti dell'8° turno del campionato olandese

Si è concluso l'8° turno di Eredivisie con un Psv sempre più padrone del campionato: 5-2 al Venlo e un reparto offensivo che si laurea il più prolifico d'Olanda. Il Feyenoord non tiene il passo e si arena sullo 0-0 contro la rivelazione Zwolle. L'Ajax non perde il passo, ma resta a 5 lunghezze di distanza con i colleghi di Rotterdam. In fondo alla classifica si muovono Roda e Willem che dimostrano di esserci per la permanenza nella massima serie. Risorge l'Utrecht, ma continuano a zoppicare AZ, Heerenveen e Vitesse che, senza le reti di Matavz, fa fatica a vincere. 

1. Il Psv tiene la testa della classifica con 5 lunghezze di vantaggio su Ajax e Feyenoord. Il club di Eindhoven è scatenato in fase realizzativa: la formazione di Cocu ha realizzato 26 reti in 8 giornate di cui 17 solo nelle ultime 4 con 7 centri all'Utrecht, 4 al Willem e 5 al Venlo. In testa ai cannonieri di Eredivisie troviamo sia Lozano che Locadia con 6 gol seguito da Pereiro con 5, ben 17 delle 26 realizzate. Subito dopo appare Van Ginkel con 4 gol e 3 assist vincenti che hanno permesso di gonfiare ulteriormente la porta avversaria. I problemi realizzati sono stati risolti brillantemente e De Jong è del tutto dimenticato. Complimenti a Mauro Junior al suo primo gol in Eredivisie. 




2. L'Ajax inanella la seconda vittoria consecutiva sempre per 4-0: dopo l'Heerenveen la vittima è lo Sparta Rotterdam che è anche sfortunatissimo, vittima di 2 autoreti. Neres timbra il cartellino e conferma la fiducia di Keizer che continua a schierarlo titolare al posto di Dolberg o Kluivert. Il brasiliano è la chiave di volta nel meccanismo offensivo degli ajacidi che hanno ritrovato l'imprevidibilità di un tempo. 4 gol per lui in 6 partite che testimoniano il suo grandissimo stato di forma. In difficoltà il danese Dolberg, spesso rilegato in panchina per lasciare spazio a Huntelaar e al secondo rigore fallito in stagione. Prestazione sotto gli standard che non rendono tranquillo il bomber del club della capitale. 


3. Feyenoord ancora a mezzo regime con un pari che fa allontanare nuovamente il Psv: 5 le lunghezze dalla vetta dopo il pari contro lo Zwolle. Nonostante il ritorno di Jorgensen alla corte di Van Bronckhorst, i biancorossi non riescono a colpire e a lasciare il segno. In 5 gare (2 sconfitte, 2 vittorie e un pareggio) solo 7 punti totalizzati, un passo non proprio da big pretendente al titolo. La testa poteva essere già allo scontro importantissimo di Champions, ma di questo passo si rischia di gettare alle ortiche la stagione.


4. Stranissimo andamento, quello dell'Excelsior che sale a quota 10 punti, tutti conquistati lontano dallo Stadion Woundestein. Fuori dalle mura amiche ci sono ben 3 vittorie (Den Haag, AZ e Willem) e un pari (Heracles). Nel proprio stadio invece 4 ko consecutivi che sottolineano la difficoltà di esibirsi davanti ai propri tifosi. 9 gol totali fin ora realizzati di cui 8 in trasferta mentre dei 12 subiti ben 8 in casa. Una formazione che funziona al contrario: intanto secondo centro in Eredivisie per il belga Caenepeel. 




5. Il Willem conquista il secondo successo stagionale e abbandona l'ultimo posto della classifica. La vittoria per 3-1 contro il Twente riapre gli scenari per la lotta alla salvezza. Ora a 6 punti troviamo Roda, Twente e Willem che si contenderanno la permanenza fino agli ultimi 90 minuti. Mattatore Sol che prima commette fallo da rigore e poi si fa perdonare con una sontuosa doppietta: 5° gol e una sola lunghezza dalla vetta della classifica marcatori. 



6. Balzo in avanti anche per il Roda che inanella la seconda vittoria stagionale e per di più consecutiva. La vera notizia è la porta imbattuta di Jurjus che fin qui era tra le più battute della competizione: 17 gol in 8 match per una media di 2,1 a partita. La formazione di Kerkrade non ha mai chiuso una gara con lo score a 0 per quanto riguardava le reti subite. L'attacco resta la nota negativa nonostante il successo poichè la gioia dei 3 punti è portata, in extremis, dal difensore centrale Auassar.

7. Lo Sparta Rotterdam continua a sprofondare con il 4° ko consecutivo. Gli uomini di Pastoor hanno tenuto testa all'Ajax fino all'ora di gioco, nonostante il gol di svantaggio. Purtroppo 2 autoreti e il 4-0 di Younes, dimostrano come il destino si può accanire in soli 90 minuti. La società di Rotterdam tocca il fondo con una media di 2 gol incassati a partita. Serve il cambio di rotta forte e deciso per poter risalire la china. Willem e Roda, dirette concorrenti, sembrano aver già trovato il bandolo della matassa. 


8. Ten Hag festeggia nuovamente i 3 punti con una vittoria convincente contro l'Heerenveen al 2° ko consecutivo. L'Utrecht, dopo essere andato sotto per mano di Schaars , ha rimontato e ribaltato con un pesantissimo tris. A tenere la leadership dell'attacco è l'ex Pescara e Psg Bahebeck, autore di una doppietta e del 3° centro in Eredivisie. A pareggiare temporaneamente le sorti dell'incontro è Ayoub, il centrocampista marocchino che non aspetta altro che una convocazione dalla propria nazionale per conquistare definitivamente il pass per i Mondiali in Russia. 


9. Continua la serie positiva del Vitesse, al terzo pari in 5 partite, ma con questo passo le posizione alte della classifica iniziano ad allontanarsi. Matavz è a secco da 3 partite e il reparto offensivo sembra risentirne pesantemente. Linssen, autore dell'1-1 in casa dell'Heracles è al 3° centro con la maglia del club di Arnhem. Rashica è l'autore dell'assist e mette il suo zampino in qualunque azione vincente. Peccato per il risultato che poteva essere più ampio per Fraser, anche se la partita di Europa League di giovedì ha distolto molto l'attenzione. 




10. Migliora, anche di poco, l'andamento dell'AZ che dopo 2 ko consecutivi ritrova un pari che fa respirare gli uomini di Van den Broom. Weghorst sembra essersi preso una pausa in fase realizzativa e a tornare alla gioia del gol è l'iraniano Jahanbakhsh. Purtroppo lo sforzo non è sufficiente e Mahi riequilibra le sorti della partita su rigore, volando a 5 gol in stagione e sfiorando la testa della classifica marcatori. 

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top