Eredivisie: i punti più interessanti della quarta giornata

Si conclude la quarta giornata e si ferma l'Eredivisie per lasciar spazio alle nazionali. Si tornerà in campo solo tra 15 giorni dopo aver assaportato per un mesetto il bellissimo campionato olandese. Al termine dei primi 360 minuti del torneo nazionale, il Psv continua a dominare chiudendo a punteggio pieno con una pesante goleada sul Willem II. Non perdono terreno ne Ajax ne il Feyenoord che liquidano abbastanza agevolmente i loro avversari. Crollano Vitesse e AZ mentre il PEC Zwolle trova il primo successo abbandonando l'ultima piazza che passa nelle mani del Fortuna Sittard, ancora privo dei 3 punti. 

1. La quarta giornata di Eredivisie ha regalato la bellezza di 4 doppiette e un poker. Partiamo dalle 4 realizzazioni di El Khayati che hanno permesso all'Ado den Haag di battere l'Excelsior per 4-2: il centrocampista continua ad essere un vero punto di riferimento per Groenendijk e balza in testa alla classifica marcatori con 6 centri in 360 minuti. Ad aver segnato più di un gol c'è anche Huntelaar, Van Persie, Bergwijn e Viergevar: i due del Psv hanno reso possibile il pesante 6-1 al Willem II mentre i "vecchietti" del Feyenoord e dell'Ajax sono stati determinanti per non perdere di vista la capolista che ha inanellato ben 4 vittorie consecutive. 


2. L'Eredivisie 2018-2019 è partita con una dose di realizzazioni più alta rispetto agli anni passati: risultati con più di 3 gol per una sola squadra si sono quasi raddoppiati. Dalla prima giornata, i risultati tondi sono stati 11 e il più delle volte serviti dalle tre big. Il più ampio, al momento, è il 6-1 del Psv al Willem II effettuato proprio nel quarto turno di campionato al Philips Stadion. Molto più comuni i 4-2, fin ora 3 a pari merito con i 5-0: seguono due 4-0 e chiudono un 5-1, un 4-1 e un 5-3. I reparti offensivi sono molto più cinici, ma il maggior numero di reti avviene anche per demerito delle difese: le formazioni meno blasonate hanno reparti arretrati troppo molli, che lasciano buchi enormi e che non mantengono la concentrazione per i restanti 90 minuti. Noi non possiamo che essere contenti dell'enorme spettacolo che ci aspetta da qui fino alla fine della stagione, se i numeri resteranno questi. 


3. A punteggio pieno, dopo 4 giornate, troviamo solamente il Psv che chiude primo in solitaria. Tutte le inseguitrici hanno compiuto dei passi falsi come l'Ajax e il Feyenoord al primo appuntamento del campionato, rispettivamente con un pareggio e un ko. Gli ajacidi sono gli unici ad essere imbattuti insieme ai Boeren, mentre il Fortuna Sittard è l'unica compagine a non aver ancora vinto una partita. Brutti stop per AZ e Vitesse che da outsiders sono diventate le sorprese in negativo di questo inizio di stagione: i gialloneri partono forte siglando numerose reti e sulla falsa riga anche i ragazzi di Alkmaar. Dopo l'ottima partenza sono arrivati i problemi con tante difficoltà nate proprio dallo 0-0 uscito fuori dal loro scontro diretto. 


4. Grazie anche ai 4 successi consecutivi, il Psv chiude, prima della sosta, con il miglior attacco della competizione: 14 reti per una media di 3.5 centri per ogni 90 minuti. Tengono il passo solo l'Ajax con 11 gol e una media di 2.75 e il Feyenoord con 12 marcature e una media tonda, fissa sul 3. Non sono da meno l'AZ sempre ad 11 come gli ajacidi e il Vitesse che chiude a 10 la classifica dei 5 reparti offensivi che sono arrivati in doppia cifra. La miglior difesa invece è tutta per Ten Hag che sta trasformando il reparto arretrato della capitale: una sola realizzazione in 360 minuti. Si avvicinano solo il Psv e il Venlo con 3 mentre l'AZ sale a 4 con la media di un gol a partita. Le peggior difese sono quelle dell'Emmen e del NAC Breda, in doppia cifra e ferme a 11 per una media vicinissima ai 3 centri al passivo ad incontro. Subito dietro l'Heracles che ha subito 10 marcature delle quali 5 nella partita contro il Willem II. Infine il peggior attacco che viene consegnato al Groningen con 2 realizzazioni all'attivo che, però, hanno garantito un successo (e 3 ko).



5. Trova il suo primo successo il PEC Zwolle che supera di misura il modesto Groningen, anche lui in lotta per la salvezza. Van Crooji regala il primo successo a Schip che abbandona il fondo della classifica lasciandolo al Fortuna Sittard. Solo pari nel big match salvezza tra Emmen e Graafschap: le neopromosse non si fanno male e preferiscono dividersi un punto a testa non andando oltre l'1-1. Pareggio importantissimo anche per il Fortuna Sittard, ancora alla ricerca di un successo: 1-1 contro l'Utrecht che era passato in vantaggio grazie ad Emanuelson. Si risveglia l'Heracles che con Peterson, a quota 4 in classifica marcatori, trascina i bianconeri dopo il pesante 5-0 inflitto dal Willem II. 



Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top