Eredivisie: i punti più importanti della diciannovesima giornata

Il 19° turno di Eredivisie ci ha regalato un grandissimo colpo di scena: nel Klassieker, il Feyenoord strappazza l'Ajax, impedendo a Ten Hag di inseguire il Psv che riabbraccia la gioia della vittoria. I Rotterdammers consolidano il 3° posto e rovinano la festa agli ajacidi costretti nuovamente a rincorrere. Nella bassa classifica vola il PEC Zwolle di Stam al secondo successo consecutivo, mentre De Graafschap e Groningen tornano a traballare. Utrecht e Vitesse si arrestano ancora e a beneficiarne è il Willem II che si avvicina prepotentemente al 7° posto e ai playoff Europa League. 

1. Partiamo proprio dal Klassieker e dello straordinario successo del Feyenoord al De Kuip: gli uomini di Van Bronckhorst sembrano essere rinati da quando il tecnico ha confermato che non prolungherà il suo contratto. Da quel momento in poi il 2019 si è trasformato: il ko contro il PEC Zwolle è stato rimosso dalla mente ed è arrivato il passaggio del turno in KNVB Beker e il 6-2 rifilato agli acerrimi nemici dell'Ajax. I veri protagonisti dell'impresa sono Van Persie e Toornstra, in un vero e proprio stato di grazie: l'attaccante ex Arsenal ha messo a segno una doppietta che gli regala il 10° centro in Eredivisie, mentre il centrocampista si mette in evidenza con 3 assist vincenti e una realizzazione per il 5° sigillo in campionato. Una vera e propria impresa che permette al Feyenoord di consolidare il terzo posto. Nonostante tutto, negli ultimi 19 anni, al De Kuip, non è andata benissimo: in 24 Klassieker, solo 6 hanno visto i padroni di casa esultare, mentre gli ospiti sono usciti trionfanti per ben 9 occasioni (9 i pareggi). Gioia anche per Vilhena che firma il 4° gol nel torneo. 


2. Sonora sconfitta per l'Ajax che inizia il 2019 nel peggiore dei modi: oltre la qualificazione in semifinale nella KNVB Beker, i sorrisi per Ten Hag sono veramente pochi. Un pareggio contro l'Heerenveen per 4-4, al 92', impedisce agli ajacidi di approfittare di un rarissimo passo falso del Psv, mentre la sconfitta al De Kuip riporta il gap a -5 dalla capolista dopo l'enorme fatica per ridurlo a sole 2 lunghezze. La sosta invernale non ha fatto bene alla società della capitale che crolla anche in tenuta difensiva: sono ben 10 i gol subiti in 2 partite del girone di ritorno rispetto agli 8 incassi in 17 match del girone d'andata. In soli 180 minuti, i biancorossi hanno incamerato più marcature che in un intero girone: Ten Hag deve rivede tutto il reparto apparso sfilacciato, poco concentrato ed estremamente penetrabile. L'unica nota positiva, in questa valle di lacrime, è l'attacco che si conferma il migliore della competizione con 64 realizzazioni rispetto al Psv che occupa il secondo posto con 62: l'Ajax deve migliorare i numeri e tornare a vincere per non abbandonare prematuramente la corsa al titolo


3. Il 2019 inizia a sorridere anche al Psv che allunga nuovamente sull'Ajax grazie all'aiuto del Feyenoord: i Boeren devono esprimere graditudine anche verso l'Heerenveen che ha impedito al club della capitale di approfittare del passo falso contro l'Emmen. Van Bommel si ritrova a +5 sull'unica inseguitrice e con un passo superiore che sembra non avere rivali: 17 vittorie, un pareggio ed un solo ko con il Philips Stadion ancora inviolato e che ha potuto godere solo di successi (10 su 10). La difesa si riconferma la migliore della competizione con 11 reti al passivo: anche qui c'è stato un calo con 2 gare consecutive a porta perforata, ma la situazione è molto più rosea rispetto ai rivali dell'Ajax. A rendere tutto facile contro il Groningen è Lozano, che firma una doppietta che gli permette di tentare l'inseguimento a De Jong, capocannoniere a 15 realizzazioni: il messicano si avvicina restando a sole due lunghezze dalla vetta. In casa i numeri restano impressionati, soprattutto in fase difensiva: solo 3 gol incassati al Philips Stadion e ben 38 siglati (dei 64 totali) per rendere il proprio stadio di casa un vero fortino.


4. Il PEC Zwolle sembra essere rinato e la sua medicina porta il nome di Jaap Stam: la compagine biancoceleste inanella il secondo successo consecutivo iniziando nel migliore dei modi sia il 2019 che il girone di ritorno. Nella prima parte della stagione, il tecnico Schip aveva raccimolato solo 4 successi, mentre l'ex difensore della Lazio ha già strappato 6 punti per una salvezza che si avvicina sempre di più. Balzo in avanti della società che abbandona le zone basse della classifica arrivando ad un passo dalla tranquillità: ora la terz'ultima piazza dista solamente 3 lunghezze ma le formazioni che si trovano coinvolte, per non retrocedere, hanno un tasso tecnico inferiore alla rosa del PEC. Notevolmente migliorata la difesa con un solo gol in 2 partite, mentre l'attacco ha ritrovato la sua vena realizzativa con Thy che riassapora la gioia della rete dopo l'assist vincente per il 3-1 contro il Feyenoord. Il vento è cambiato e Stam si gode il momento di tranquillità, restando con i piedi per terra.


5. Chiudiamo con il Willem II, paradossalmente rinato dopo l'addio di Sol che ha trascinato la compagine di Tilburg con i suoi costanti gol. I Tricolores inanellano il terzo successo di fila in Eredivisie e, se continuamo anche la KNVB Beker, raggiungiamo le 4 vittorie consecutive. Un vero e proprio record che non è facile vedere da queste parti: in coppa è stato più ostico del previso battere il Twente, ma il 3-2 finale ha consentito a Koster di accedere alla semifinale. L'ultima vittima del Willem II è un Utrecht in crisi nera con Advocaat che ha confermato di abbandonere la società al termine della stagione. I biancorossi gettano alle ortiche quanto di buono fatto nel finale del girone d'andata con un bel quarto posto e la possibilità di insediare il Feyenoord sul gradino più basso del podio. I numeri sono tremendi: 3° ko di fila, 7 gol al passivo e solo uno all'attivo negli ultimi 270 minuti. Una involuzione pazzesca che sta portando la formazione sempre più giù: a rischio la qualificazione ai playoff di Europa League per avere l'occasione di strappare l'ultimo pass per i campi internazionali. 



Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top