Eredivisie: i punti più importanti della ventitreesima giornata

Si conclude il 23° turno con l'Ajax che accorcia ulteriormente su un Psv che non sa più vincere: 3° pareggio consecutivo e 4° in 6 partite per Van Bommel che vede la porta perforata da quattro turni. L'attacco ajacide vola grazie a Tadic, Ziyech e a Dolberg. Infrange, la serie negativa in trasferta, il Feyenoord che sfiora l'impresa al Philips Stadion in 10: il 3° posto è salvo grazie al primo ko nel 2019 dell'AZ Alkmaar. NAC ancora sconfitto con il De Graafschap che mette in cassaforte altri 3 punti d'oro che allontanano il fanalino di coda. Emmen, Zwolle e Fortuna Sittard tornano a rischiare avvicinandosi alla zona playoff salvezza. 

1. Apriamo il nostro focus con i numeri incredibili dell'attacco dell'Ajax: Ten Hag approfitta dell'ennesimo passo falso del Psv e riduce il gap a sole due lunghezze. La vetta è più vicina, ma è tutto merito di un reparto avanzato al di sopra di ogni previsione: Tadic, Ziyech, Dolberg e Huntelaar hanno portato il club a quota 82 reti in 23 partite per una media di 3,6 realizzazioni a gara. Il serbo è il miglior marcatore della squadra con 16 sigilli e 7 assist e a seguirlo è il marocchino con 14 centri e 9 suggerimenti vincenti. Il ritono di Dolberg ha regalato alla compagine 10 gol gli stessi del veterano Huntelaar: solo il reparto offensivo vale 50 reti. Ottima annata poi per Van de Beek a 6 marcature: veramente una rosa improntata all'attacco che si è saputa imporre anche in Europa, sfiorando un clamoroso pareggio contro il Real Madrid, messo in difficoltà dalle accelerazioni e le verticalizzazioni dell'Ajax. Il miglior reparto avanzato dell'Eredivisie sta riducendo la distanza dalla vetta per poter rendere il campionato ancora più interessante in questo girone di ritorno. 


2. Non decolla il Psv nel 2019 con 4 pareggi in 6 gare e il 3° pari di fila, che ha permesso all'Ajax di tornare prepotentemente in corsa per il titolo. Il girone d'andata era iniziato con 6 successi su 6 e si è concluso con 16 vittorie ed un solo ko: tutt'altra storia il ritorno con un passo altalenante e poco sicuro. Finisce solo 1-1 con il Feyenoord con gli ospiti in vantaggio poco dopo l'espulsione di Van Beek: i Boeren, nonostante la superiorità, non riescono a strappare il trionfo e si arrendono nuovamente a recuperare una situazione di svantaggio come con l'Utrecht e l'Heerenveen. La miglior difesa dell'Eredivisie incassa per la quarta volta di fila una rete al passivo salendo a 6 totali nelle ultime 5 gare: anche il Philips Stadion deve arrendersi ai Rotterdammers ed incassare il primo pareggio casalingo. Ad Eindhoven, dopo 11 successi consecutivi, arriva il primo sgambetto che però non distrugge l'imbattibilità del campo. Van Bommel deve ritrovare cattiveria e determinazione, prima dello scontro diretto che andrà in scena tra 3 giornate. 


3. Proprio quando si fiutava l'aggancio al terzo posto, arriva la doccia fredda per l'AZ Alkmaar che deve alzare bandiera bianca a Tilburg contro un Willem II alla ricerca di punti fondamentali per la salvezza. I Tricolores interrompono una serie negativa di sconfitte che durava da 270 minuti e, contemporaneamente, blocca l'imbattibilità di Van den Brom che aveva inanellato 5 vittorie consecutive. I biancorossi restano a 3 punti di distanza da un Feyenoord che non vuole mollare il gradino più basso del podio: il doppio vantaggio del Willem II, nel primo tempo, ha retto fino al triplice fischio, nonostante l'immenso Til abbia provato a riaprire il match nella ripresa. Il centrocampista ha siglato il suo 4° gol nel 2019, andando a segno da 3 partite di fila: 8° centro in 23 incontri di Eredivisie e record di marcature vicinissimo dopo le 9 siglate nello scorso campionato. L'AZ rallenta e torna con i piedi per terra dopo aver sottovalutato un avversario ancora in lotta per non retrocedere. 



4. Stesso percorso nelle ultime 5 gare per Fortuna Sittard ed Emmen: le due neopromosse stanno rischiando seriamente di entrare nel vivo della lotta per la salvezza. I gialloverdi sono in una posizione più favorevole rispetto ai colleghi che occupano il terz'ultimo posto in classifica. Andamento uguale per le due compagini: due vittorie e 3 sconfitte con 2 ko consecutivi che stanno condannando le due formazioni. Tasto dolente è la fase difensiva: il Sittard vanta la seconda peggior difesa dell'Eredivisie con 52 reti al passivo. Nelle ultime 3 partite in trasferta sono stati incassati la bellezza di 16 gol per un totale di 22 in tutto il 2019, una media di 3.6 realizzazioni ogni 90 minuti. Non fa meglio l'Emmen con un complessivo di 52 centri raccolti dal proprio portiere in fondo al sacco. Sono solo 2 le lunghezze che separano le due società con i gialloverdi che hanno qualche chance in più visto l'attacco più prolifico con 38 marcature rispetto alle 28 dei biancorossi. 


5. Continua la sua striscia positiva l'Heerenveen con il 4° risultato utile consecutivo: nelle ultime 5 gare, dopo 3 pari di fila, finalmente una vittoria, giunta proprio sul campo del Fortuna Sittard. I 6 punti messi in cassaforte hanno permesso ai frisoni di allontanarsi dalla lotta per la salvezza, dopo aver toccato il quart'ultimo posto. Ancora grande protagonista è Lammers con un'altra doppietta essenziale per battere gli avversari: il gioiello del Psv, in prestito in questa stagione dopo essersi messo in mostra con la compagine Jong, sta dimostrando di poter giocare titolare anche con i Boeren come erede di De Jong. 11 realizzazioni in 21 gare con 5 marcature messe a segno nel girone di ritorno con la bellezza di due doppiette: la prima del nuovo anno contro l'Ajax in un pirotecnico 4-4. Ancora fondamentale l'apporto di Vlap senza il quale, la società, sarebbe sicuramente con qualche punto in meno. L'attacco è giovanissimo e, dopo l'addio di Zeneli protagonista con la maglia del Reims, insieme a Lammers ('97') troviamo anche Van Bergen ('99) e Johnsen dall'Ajax ('98).


Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top