Eredivisie: i punti più importanti della ventinovesima giornata

Si conclude una settimana intensa che ha visto l'Eredivisie scendere in campo per 3 volte. Il Psv rallenta drastiamente perdendo lo scontro diretto e pareggiando, la settimana dopo, con il Vitesse. L'Ajax ne approfitta e aggancia la capolista in vetta alla classifica sfoggiando anche i 100 gol all'attivo. Al Feyenoord bastano 7 giorni per tornare terzo con un AZ che non ha capitalizzato il traguardo raggiunto. Nella bassa classifica, l'Emmen tenta il colpo di reni affossando l'Excelsior al 6° ko consecutivo. Il Willem II si arrende dopo 4 successi agli uomini di Ten Hag mentre l'Ado den Haag distrugge sul nascere i sogni di 3° posto dell'Utrecht. 

-7 giorni da dimenticare per il Psv che in una settimana perde lo scontro diretto con l'Ajax e pareggia contro il Vitesse, condividendo la vetta dell'Eredivisie. I Boeren devono arrendersi all'ottima prestazione dei gialloneri che passano per ben 3 volte in vantaggio: Lozano e De Jong impediscono agli 11 di Arnhem di strappare i 3 punti e relegare Van Bommel al 2° posto. Il messicano riesce ad accorciare il gap da Tadic, secondo nella classifica marcatori: con la doppietta al Vitesse diventano 17 i centri in campionato. Meglio di lui solo De Jong, nel Psv, con 25 centri in 29 gare: il campocannoniere consolida il primato. La difesa dei Boeren resta la meno violata della competizione, ma la differenza reti da ragione all'Ajax che può usufruire di questo vantaggio in più, in vista delle ultime gare verso il termine della stagione. In caso di parità di punti, sarà la differenza reti a decretare il vincitore e, come 3 anni fa, gli ajacidi sono in vantaggio.



-L'Ajax ha stravolto il suo campionato dal ritorno dalla sosta per le nazionali: in una sola settimana gli ajacidi hanno messo in tasca lo scontro diretto con il Psv, hanno raggiunto i Boeren in testa alla classifica e hanno superato il traguardo dei 100 gol in Eredivisie. Al 29° turno, gli uomini di Ten Hag, sono i primi in Europa ad arrivare in tripla cifra realizzativa, obiettivo ancora lontano per formazioni come Barcellona, Manchester City o PSG che sono fermi intorno agli 89 gol. Anche la media realizzativa è la più alta con 3.5* centri a match: l'unico club ad avvicinarsi sono i francesi di Tuchel che arrivano a 3*. Tadic resta il bomber della società con 20 marcature, seguito da Ziyech a 15, Huntelaar a 11 e Dolberg a 10. A 8 fermo Neres insieme al centrocampista Van de Beek e poco dietro Blind alla sorprendente cifra di 5 realizzazioni. Una vera e propria macchina da gol che conquista il titolo di miglior reparto dell'Eredivisie e anche d'Europa. La Juventus dovrà stare molto attenta alle prestazione degli uomini di Ten Hag ancora in corsa in tutte e 3 le competizioni. 

*media gol calcolata per eccesso.


-È bastata una settimana al Feyenoord per riacciuffare un terzo posto che era stato scippato dall'AZ Alkmaar. Mentre gli uomini di Van den Brom rallentano con due pareggi consecutivi, ai Rotterdammers bastano due successi per balzare nuovamente sul gradino più basso del podio. Interrotta la serie negativa di 2 ko consecutivi che hanno fatto penare Van Bronckhorst che stava vedendo svanire anche l'ultimo obiettivo stagionale. Heerenveen e Venlo vengono travolti entrambi per 3-0 con un attacco che si ritrova e una difesa che torna ad essere un muro, anche se gli avversari hanno fatto ben poco per metterla sotto pressione. Jorgensen si risveglia nel momento più delicato con due gol in 2 partite e segue la scia anche l'evanescente Larsson con un centro e un assist vincente. Si rivede, a gonfiare la rete, Berghuis al suo 8° sigillo in stagione. Il Feyenoord si accende e ha tra le mani il 3° posto: la società non si potrà permettere passi falsi nel finale di campionato. 


-Il Vitesse pareggia con i Boeren, sfiora l'impresa di battere i campioni in carica e riapre l'Eredivisie permettendo all'Ajax di agganciare in vetta i rivali. I gialloneri, però, non vincono ormai da 5 giornate nelle quali hanno racimolato 4 pareggi e un ko. Un posto nei playoff Europa League sembra essere assicurato, ma la compagine di Arnhem sta scivolando sempre più giù con un Groningen che si sta affacciando pericolosamente alla settima piazza occupata dall'Heracles. Contro il Psv è tornato alla gioia del gol lo sloveno Matavz, il grande assente della stagione che ha subito un bruttissimo infortunio ad inizio campionato che lo ha tenuto lontano dai campi per quasi 7 mesi. 3° scampolo di partita per lui, dal rientro contro l'Ado den Haag e prima realizzazione: una rinascita che butta alle spalle la sofferenza di uno stop che stava minando la carriera dell'attaccante. Ancora puntuale, con il tabellino dei marcatori, il giovane Odegaard che è nel mirino dell'Ajax: molto probabilmente, il norvegese, a fine stagione tornerà al Real in attesa di approfondire le sorti del suo destino. Nel frattempo sesta realizzazione in Eredivisie con il record personale di centri ampiamente battuto.


-Affossa pesantemente l'Excelsior che sta iniziando a temere la retrocessione in Eerste Divisie: la formazione di Rotterdam crolla in penultima posizione a pari punti con il De Graafschap che ha dalla sua la differenza reti. 6° ko consecutivo e situazione che si sta facendo veramente difficile per gli uomini di Hoekstra. Il NAC Breda, ultimo, dista 5 lunghezze e al momento è il più accreditato a retrocedere direttamente, mentre l'Excelsior verrebbe catapultato nei playoff salvezza che spesso non lasciano scampo alle società di Eredivisie che sottovalutano la voglia di promozione delle avversarie. Per il secondo anno consecutivo, c'è la possibile di vedere retrocessa un club di Rotterdam: la compagine è riuscita ad aggiudicarsi il titolo di quinta peggior difesa della competizione (dietro solo a NAC Breda, Fortuna Sittard, Emmen, Heerenveen) e il secondo attacco meno cinico dell'Eredivisie con solo 33 centri in 29 partite. Serve un netto cambiamento di rotta nelle ultime 5 giornate che valgono letteralmente una stagione. 





Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top