L'Ajax resta fermo sul mercato. Tutto dipende da Eriksen, Alderweireld e Siem de Jong

Alderweireld, de Jong ed Eriksen, i tre gioielli dell'Ajax
Eriksen, Alderweireld e capitan de Jong avrebbero dovuto infiammare il mercato estivo dell’Ajax, ma invece attorno ai loro nomi tutto tace. Una situazione inaspettata, soprattutto per il primo dei tre, visto che durante la stagione veniva accostato continuamente a numerosi grandissimi club: City e United, solo per rimanere a Manchester. Ma anche Milan, Roma, Barcellona ed infine il Borussia Dortmund, avendo manifestato il loro interesse per il danese, avrebbero dovuto dare vita all'asta milionaria per accaparrarsi il ventunenne di Middelfart. Invece, al momento dell’apertura del calciomercato, nessuno si è presentato con i soldi bussando alla porta dell’Ajax. 
L’unica squadra che al momento sembrava aver preso in considerazione il talento cristallino del danese sono state i gialloneri di Dortmund, che avevano anche sentito la dirigenza dell’Ajax, ma senza portare niente di concreto. Difatti si è trattato solo di un sondaggio, e presto hanno cambiato pista, virando sull'armeno dello Shaktar Henrikh Mkhitaryan.
Anche per Alderweireld l’unico interessamento è arrivato dalla Germania, precisamente dal Bayer Leverkusen, che però gli ha preferito Giulio Donati, ammirato ai recenti Europei Under 21 in Israele. Su questa decisione, oltre al fattore economico, visto che l’italiano è costato meno della metà di quanto sarebbe costato il belga, ha contato soprattutto quello tecnico, visto che le Aspirine in realtà erano alla ricerca di un terzino destro, ruolo che il belga ricopre solo in nazionale, mentre all’Ajax ha sempre giocato da centrale.



Eriksen ed Alderweireld, quindi, a prezzo di saldo, avendo un solo anno di contratto a legarli con l'Ajax. Ma nessuno si fa avanti per acquistarli. Questa situazione dovrebbe fare riflettere i giocatori, forse non ancora pronti per fare il grande salto. Prendiamo, per esempio, Eriksen, che ha ancora 21 anni ed è ancora in fase di crescita. Andando già adesso in un top club europeo, dove troverà concorrenza e pressioni ben superiori alle attuali, rischierebbe di non reggere e fare tanta panchina. Se andiamo a confrontare il livello attuale di Eriksen con gli ultimi due giocatori che andati via da Amsterdam hanno sfondato sul serio, ovvero Suarez e Vertonghen, si evince come il danese non è ancora su quei livelli, e non potrebbe essere altrimenti, dato che i due hanno lasciato Amsterdam intorno ai 24 anni, dunque con un bagaglio di esperienza ben maggiore. Avrebbero potuto farlo prima, ma hanno capito che sarebbe stato un azzardo, ed hanno avuto ragione ad attendere, visto il loro impatto con la Premier League.
Discorso diverso per Alderweireld, che dopo sei stagioni con l'Ajax, è comprensibile che voglia cambiare aria. Il suo livello attuale non gli permette di poter puntare troppo in alto ed il confronto con il Vertonghen partito un anno fa è impietoso. Il centrale belga, dunque, deve decidere se provare un esperienza in un campionato importante come la Premier o la Bundesliga, ma accontentandosi di club di medio-alta classifica, o rimanere ad Amsterdam. 


Se per Eriksen e Alderweireld, quindi, c’è più apprensione, perché l’Ajax ha la necessità o di venderli o di rinnovargli i contratti (e nell'attesa i due rischierebbero di essere relegati in panchina o, addirittura, fuori rosa, come accaduto con Sulejmani lo scorso anno), la situazione è ben diversa per l’altro giocatore dato in partenza, ovvero Siem de Jong. Il capitano ha ancora due anni di contratto e, dunque, per il suo cartellino niente sconti. Lo stesso giocatore, poi, a differenza dei due compagni di cui abbiamo ampiamente parlato sopra, non ha manifestato la voglia di trasferirsi a tutti i costi, ma solo se dovesse pervenire al club un offerta importante.


Con ancora due mesi di mercato, però, nulla è ancora detto. Al momento, le tre stelline dell'Ajax sono partite con la squadra per il ritiro in Austra, in attesa di conoscere il loro futuro. 

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!
 

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top