Colpaccio dell'Heerenveen: Martin Ødegaard arriva in prestito in Frisia per 1 anno e mezzo!




È l’Heerenveen a fare il regalo di Natale (in ritardo) più gradito all’Eredivisie: la notizia-bomba, già diffusa da settimane nei media spagnoli, norvegesi ed olandesi, è stata annunciata in modo ufficiale solo nella tarda sera di lunedì 9 gennaio dall'account Twitter del club frisone, e parla dell’acquisto in prestito del giovane talento norvegese Martin Ødegaard, pupillo dello Strømsgodset, oggetto del desiderio di tutte le big del Vecchio Continente appena due anni fa ed oggi approdato all’Abe Lenstra Stadion dopo la mancanza di spazio riscontrata al Real Madrid, con la squadra Castilla (la seconda squadra) che gli andava decisamente troppo stretta

Non un prestito di 6 mesi, però, ma di 18 mesi, ovvero 1 anno e mezzo, fino al 30 giugno 2018: i tifosi dei Superfriezen sognano ad occhi aperti, vedendo realizzate le più rosee aspettative dopo le notizie di calciomercato rimbalzate in queste ultime ore dai media olandesi e non solo (con lo spagnolo Marca in prima linea nel rilanciare per primo questo incredibile scoop a metà dicembre), e cullando già la dolce idea di veder indossare questo diamante grezzo la maglia dell’Heerenveen.

Domattina, martedì 10 gennaio, alle ore 11:30 avverrà la presentazione ufficiale di Martin Ødegaard all’Heerenveen. Ovviamente la seguiremo in diretta e ve la racconteremo..

LA SCHEDA DI MARTIN ØDEGAARD



Nato il 17 dicembre 1998 a Drammen, a soli 40 chilometri da Oslo, in Norvegia, Martin Ødegaard inizia il suo percorso calcistico nella squadra della sua città, lo Strømsgodset, venendo chiamato per dei periodi di prova nel 2013 da Manchester United e Bayern Monaco. Aggregato alla prima squadra con la maglia numero 67, Ødegaard esordisce nella massima serie norvegese, l’Eliteserien, il 13 aprile 2014 all’età di 15 anni e 118 giorni contro l’Aalesund, subentrando al 72’ e diventando il calciatore norvegese ad aver esordito più giovane nella storia dell’Eliteserien.

Il giovane talento inizia a prendere confidenza con il campionato norvegese, macinando presenze su presenze con la maglia dello Strømsgodset e diventando, il 16 maggio 2014, il più giovane marcatore della storia dell’Eliteserien, dopo aver segnato il goal del 4-1 contro Sarpsborg 08, e debuttando nelle competizioni internazioni il 16 luglio dello stesso anno, entrando all’85’ del match di andata del preliminare di Champions League poi perso contro la Steaua Bucarest.


Il suo bottino alla fine della stagione 2014 conta 23 presenze, 5 gol e 6 assist in campionato, contribuendo al quarto posto finale del suo Strømsgodset, vincendo, il 10 novembre, il premio come miglior giocatore Under 19 dell’Eliteserien. Le sue prestazioni fanno sì che il suo nome esca fin da subito dai confini nazionali, arrivando fino nella calda Spagna, dove il Real Madrid non se lo fa scappare e lo acquista il 21 gennaio 2015, battendo la concorrenza di altre big d’Europa, facendolo allenare con la prima squadra, ma poi facendolo giocare nella seconda squadra, il Real Madrid Castilla, che milita nella poco competitiva Segunda Divison B (terza divisione spagnola, la Lega Pro o Tweede Divisie spagnola), allora allenata da Zidane.

Ødegaard debutta nel campionato spagnolo l’8 febbraio 2015, entrando al 69’ nel pareggio per 2-2 contro il Bilbao Athletic. A fine stagione, porta a casa appena 1 gol e 1 assist in 11 presenze con il Castilla, ripetendo l’annata non troppo positiva anche nella stagione 2015/16, chiudendo con l’amaro bottino di 1 gol (all’ultima giornata) e 7 assist in 38 partite di campionato, sempre in Segunda Division B. E con la prima squadra in Liga quante presenze ha accumulato? Appena.. 1. Il 23 maggio 2015 Ødegaard esordisce nel massimo campionato spagnolo, subentrando al 58’ a Cristiano Ronaldo nella larga vittoria per 7-2 inflitta al Getafe, e diventando, a 16 anni e 156 giorni, il giocatore più giovane della storia del Real Madrid. 

Dotato di ottimo dribbling, Ødegaard può festeggiare l’arrivo in Frisia con l’obiettivo di giocare da titolare in maniera continuativa in un campionato, quello dell’Eredivisie, decisamente più competitivo della Segunda Division B, mettendosi alla prova con squadre più talentuose della sua: il suo ruolo preferito è quello di trequartista o di ala destra (dal momento che è mancino di piede).

(Fonte foto: NOS.nl, Bavarianfootballworks.com)

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top