van Bronckhorst: "i media acuiscono la crisi del Feyenoord"


Giovanni van Bronckhorst non ha preso bene tutti gli attacchi alla propria squadra provenienti dai giornali olandesi. "Sono tutte ca***te" ha sparato Gio che, da buon timoniere della squadra di Rotterdam, ha continuato dicendo che "da sempre i giornali scrivono la loro verità, non quella degli spogliatoi."
Gli articoli, a detta del capitano del Feyenoord, non fanno che creare un alone di negatività intorno alla squadra, mettendola sotto pressione.
Non ci sarebbe nessuna crisi interna, quindi, nè ci sarebbe stata una sorta di votazione tra i giocatori, vinta dagli oppositori dell'allenatore, circa la permanenza sulla panchina di Verbeek, che a detta di Gio van Bronckhorst "non sarebbe mai stato in discussione".
Lo stesso capitano, uomo d'esperienza del Feyenoord, ha, prima, specificato che il suo intervento non è stato in alcun modo preparato dagli addetti stampa della squadra e poi ha abbandonato i microfoni, rifiutandosi di rispondere a domande circa l'uscita di certe voci dallo spogliatoio.
Lo stesso Verbeek, in sala stampa, ha usato toni più morbidi, mostrando di capire il lavoro dei giornalisti, intenzionati maggiormente a vendere copie dei loro giornali. L'allenatore ha, inoltre, ribadito che i suoi giocatori non possono fare altro che lavorare sodo, mostrando di mettercela tutta in campo.

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top