Eredivisie: 15° giornata

Venerdi 27 novembre

Sparta 2-3 PSV

Sabato 29 novembre

AZ 2–0 VVV
Heracles 3–2 Roda
Heerenveen 3–1 RKC
Willem II 1–3 Twente

Domenica 29 novembre

Vitesse 1–5 Ajax
ADO Den Haag 0-2 Feyenoord
Utrecht 3–1 NAC
Groningen 2–2 NEC

Commento

Sparta 2-3 PSV
Il venerdi di Eredivisie comincia col botto: Sparta-Psv si conclude con una divertente vittoria degli ospiti. Alla rete d'apertura di Lazovic, cui si è interessato di recente l'Everton, ha risposto il giovane scuola Ajax Rydell Poepon, ristabilendo l'iniziale parità prima, e trovando, poi, il goal del vantaggio all'inizio della ripresa grazie all'assist pregevole di Darko Bodul. Ad averla vinte, però, è stato il PSV, grazie alle reti del brasiliano Reis e dell'interessantissimo Dzsudzsak, giocatore ungherese di ottima qualità cui presto verrà dedicato uno speciale su questo blog.

AZ 2-0 VVV
L'assenza di Moussa Dembele e Mounir el Hamdaoui non ferma i campioni d'Olanda in carica, guidati da un ottimo Lens, autore di un goal ed un assist per Holman. Troppo povero di qualità il VVV per rendersi pericoloso dalle parti dei padroni di casa.

Heracles 3-2 Roda
Reduce da due sconfitte consecutive l'Heracles di Almelo sabato ha offerto davvero una prova positiva. I giocatori, guidati dall'orgoglio, riuscendosi a portare sul 3-0 grazie alle marcature del solito Everton, di Bas Dost e di Overtoom. I gialloneri del Roda accorciano le distanze con Junker e Pa Modou-Kah, ma il tentativo di raggiungere il terzo goal viene fermato dal triplice fischio dell'arbitro.

Heerenveen 3-1 RKC
Un Heerenveen super offensivo si è subito ripreso dopo la sconfitta in casa dell'Ajax. E' Viktor Elm a portare in vantaggio i suoi al 39' e raddoppiando al 41'minuto, servito da Bak Nielsen. Il centrocampista svedese per poco non agguanta l'occasione di portarsi a casa il pallone, ma un errore dal dischetto gli impedisce di siglare la tripletta. L'RKC riacquista fiducia e prova a spingere sull'accelleratore, siglando una rete con Benson e provando in tutti i modi a pareggiare il risultato, fin quando i padroni di casa, con Beerens, non trovano il definitivo 3-1.

Willem II 1-3 Twente
La trasferta di Tillburg non poteva cominciare meglio per il Twente, che sblocca la partita grazie a Wout Brama, autore di un fortissimo calcio da circa 25 metri che regala il vantaggio ai Tukkers. Nonostante il pareggio di Gregoire, direttamente da calcio di punizione, la squadra di McLaren ha la forza di reagire con lo slovacco (di proprietà del Chelsea) Miroslav Stoch e Bryan Ruiz, autori del secondo e del terzo goal degli ospiti.

Vitesse 1-5 Ajax
Dopo la rete iniziale di Stevanovic, in pochi tra i tifosi del Vitesse avrebbero pensato ad una sconfitta tanto roboante. Nessuno, infatti, aveva fatto i conti con la sfortuna, che ha tolto di mezzo il portiere Velthuizen, uscito per infortunio, e con Marko Pantelic, autore di una splendida tripletta. Trovano il goal, per i Lancieri, anche Kennedy Bakircioglu, entrato proprio al posto di Pantelic, e Ismail Aissati.

ADO Den Haag 0-2 Feyenoord
Vince ma non convince il Feyenoord. In rete Ron Vlaar, sulla bocca di tutti in quanto candidato ad un posto in Nazionale, e Slory, abile a sfruttare la sua velocità nei minuti finali, quando l'ADO era sospinto in avanti alla ricerca del pareggio, negatogli già una volta dall'arbitro per un fuorigioco di Cornelisse.

Utrecht 3-1 NAC
Vandenbergh e Nijholt danno una forte mano ai padroni di casa contro un NAC scomparso dal campo nel secondo tempo. Nonostante il prolifico Amoah, gli ospiti hanno la peggio e vengono travolti dai padroni di casa, che raggiungono il terzo goal con Mulenga, in pieno recupero.

Groningen 2-2 NEC
Il Groningen non riesce a vincere più. Dopo il trasferimento di Marcus Berg all'Amburgo, la squadra del nord dell'Olanda è piombata in una seria crisi ed a stento riesce a pareggiare una partita che li aveva addirittura visti in svantaggio nel corso del secondo tempo, dopo l'iniziale vantaggio grazie al giovane Tim Matavz, abile a concludere una bella giocata di Lovre. Gli ospiti non si fanno impressionare e prima con Vleminckx, poi con El Akchaoui segnano due goal che li candidano ad una vittoria importantissima, sfuggita solo grazie a  Nicklas Pedersen, che mortifica le ambizioni della squadra di Nimega.

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top