Il ritorno di Van der Meyde

Non si può parlare di saudade, perchè non è brasiliano, ma l'acquisto del PSV Eindhoven può essere spiegato soprattutto con la nostalgia di un calciatore per il suo paese, l'unico, probabilmente, dove è riuscito a dare il meglio di se. Il trentenne Andy van der Meyde, infatti, è passato al PSV fino al termine del campionato, con un opzione per poter prolungare il contratto di altri due anni . L'esterno d'attacco olandese, ex Ajax, è stato scelto da Fred Rutten dopo la partenza di Danko Lazovic, approdato alla corte di Spalletti, allo Zenit di San Pietroburgo.
L'ex centrocampista dell'Inter era rimasto senza squadra dopo l'addio all'Everton, club nel quale ha militato nelle ultime quattro stagioni. L'occasione presentatasi era di quelle che non si possono rifiutare. Tornare in Olanda rappresenta, per l'ex gioiello della nazionale Oranje, l'occasione giusta per riacquistare credibilità nel mondo del calcio, persa dopo i rari alti ed i tantissimi momenti bassi della sua carriera dopo aver lasciato l'Ajax, nel 2003, per approdare a Milano, sponda neroazzurra.
Le intenzioni di Andy, almeno a parola, sembrano essere le migliori. Ma, si sa, tra il dire ed il fare...

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top