Wilfried Bony, il bomber del Vitesse che piace a mezza Europa


Quello di Wilfried Bony è, forse, il nome più caldo nel calciomercato riguardante il campionato olandese. Attualmente impegnato in Coppa d'Africa con la nazionale della Costa d'Avorio, il centravanti di proprietà del Vitesse Arnhem potrebbe lasciare l'Eredivisie già durante l'attuale finestra di mercato. La destinazione? Al momento non c'è certezza, ma sembra quasi ovvio che saranno in tante a contendersi l'attaccante classe 1988, che solo da poche settimane ha compiuto 24 anni.
Tra gli assoluti protagonisti del sensazionale campionato del Vitesse, Bony è un attaccante il cui bagaglio tecnico è oltremodo completo: è, infatti, capace di giocare indifferentemente dando le spalle alla porta per agevolare, con intelligenti sponde, l'inserimento dei compagni, oppure aspettando l'ultimo passaggio per freddare il portiere avversario con qualsiasi mezzo.

Per il ragazzo di Bingerville che sta facendo sognare Arnhem, segnare col destro, col sinistro o di testa sembra quasi indifferente, senza dimenticare che ha, nelle sue corde, anche una certa predisposizione a cercare la conclusione in acrobazia. Come se non bastasse, è anche un giocatore che fa molto movimento nella metà campo avversaria, lasciando pochi punti di riferimento ai difensori.
Arrivato in Olanda per quasi 4 milioni di Euro, che il facoltoso presidente Jordania ha versato nelle casse dello Sparta Praga, Wilfried Bony ha esordito al meglio in Eredivisie, trovando immediatamente la via del goal. Da allora, sembra non essersi più fermato, arrivando, ad oggi, ad aver segnato 31 goal in 53 partite in campionato.
Punto di riferimento nell'attacco del Vitesse, è stato a più riprese paragonato a Drogba, con cui condivide non solo la nazionalità, ma anche il fatto di essere un attaccante completo, il cui repertorio comprende la prestanza fisica, buona tecnica e velocità oltre ad un gran tiro, preciso e potente al tempo stesso.
Dopo il mancato passaggio all'Aston Villa, sfumato quest'estate quando il trasferimento sembrava già cosa fatta (con le due squadre che inizialmente si erano accordate per una cifra che gravitava intorno ai 10 milioni di sterline), nuovi interessanti scenari di mercato potrebbero aprirsi già nei prossimi giorni. Francis Kakou, il suo procuratore, sembra aver già ingaggiato, da tempo, una guerra fredda con la dirigenza del Vitesse, rea di essere tornata sui propri passi dopo aver trovato l'accordo con gli inglesi dell'Aston Villa. Probabilmente, nelle intenzioni di Jordania c'è l'intenzione di monetizzare il più possibile da una eventuale cessione dell'attaccante. Resta il dubbio su chi lo potrebbe sostituire: in caso di partenza del suo cannoniere, infatti, il Vitesse avrebbe in casa le soluzioni Havenaar e Reis, ma non è escluso che possa intervenire sul mercato per un nuovo acquisto prospettico.
Intanto, la coda per le pretendenti di Bony cresce sempre di più: ovvio, per le caratteristiche del giocatore, che il maggior numero di pretendenti arrivi dall'Inghilterra, con il Chelsea di Abrahmovic, grande amico di Jordania, che sembrava essere la più seria candidata per il futuro del ventiquattrenne ivoriano. In Italia, alcune voci non confermate ventilavano un interesse del Napoli, seguito, a ruota, da Milan, Fiorentina ed Udinese, mentre per quanto riguarda la Bundesliga non si sono registrati particolari "affondi" da parte di alcun club.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!
 

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top