Stop AZ contro il Groningen. La squadra di Verbeek viene sconfitta per 1 a 0

Lo sloveno Kirm al momento della sua presentazione al Groningen
La ventunesima giornata mette di fronte l'AZ Alkmaar, vittorioso negli ultimi due incontri di campionato e semifinalista di Coppa d'Olanda, dopo la vittoria infrasettimanale contro il Den Bosch, ed il Groningen, che ha ottenuto un solo punto nelle ultime 5 partite.
Guardando le statistiche degli ultimi incontri, il pronostico sembrerebbe a favore di padroni di casa, anche considerato il brutto gioco espresso ultimamente dai biancoverdi di Maskaant.

L'AZ scende in campo molto convinto e parte subito all'attacco, conquistando 4 calci d'angolo nei primi 4 minuti di gioco; proprio sull'ultimo corner di questa serie Altidore si ritrova sui piedi il pallone dell' 1-0 ma, da pochi passi, l'attaccante americano calcia incredibilmente alto.
Spinge forte l'AZ, che al 10' sfiora ancora il gol con una bella conclusione da fuori area di Elm che finisce fuori di poco.
La partita è divertente ed equilibrata, con entrambe le squadre che pensano più alla fase offensiva che ha quella difensiva. Dopo i primi minuti di empasse, sono in particolar modo gli ospiti a rendersi pericolosi con Zeefuik e Van Dijk.
Al 25' un lancio di 40 metri coglie impreparata la difesa dell'AZ: il pallone che arriva sui piedi di Kirm, che è bravo ad eludere l'intervento alla disperata di Marcellis ed a battere Alvarado, segnando la rete dell'uno a zero.
Trovato il vantaggio, gli ospiti abbassano il loro baricentro e si chiudono in difesa, concedendo nell'arco del primo tempo agli avversari una sola vera occasione, ancora una volta ad Altidore, su cui Bizot, al 41', è attento a deviarne in angolo la conclusione.
Nel secondo tempo l'AZ continua ad attaccare, ma il Groningen non ha alcuna intenzione di cedere. Dopo un solo minuto l'arbitro concede una punizione dubbia a favore della squadra di casa, mandando su tutte le furie l'allenatore della squadra ospite, Maaskant, il quale, richiamato all'ordine dall'arbitro, continua nelle proprie proteste, finendo con l'essere espulso. Incredibilmente, però, l'allenatore non va ad accomodarsi in tribuna, ma rimane sul terreno di gioco, nascosto dietro la panchina per almeno una ventina di minuti, senza che nessuno segnali la cosa al direttore di gara.
L'AZ attacca ma non si rende mai particolarmente pericoloso. Da segnalare al 58' l'esordio tra le fila della squadra di casa di Overtoom, arrivato dall'Heracles Almelo nell'ultima sessione di calciomercato, mentre al 65' l'arbitro sventola il cartellino rosso in faccia ad Elm, reo di aver commesso un fallo da tergo a centrocampo.
L'AZ sotto di un goal e di un uomo si demoralizza e diventa meno pericoloso senza mai arrivare dalle parti di Bizot. E' proprio il nuovo arrivato Overtoom a sfiorare il pareggio sul finire della gara, ma la sua conclusione da fuori area lambisce il palo alla sinistra del portiere.
Gli ultimi minuti di gioco non producono azioni degne di nota e il Groningen può così festeggiare 3 punti importantissimi per la propria classifica.

Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top