Speciale: ecco la formazione dei giocatori dell'Eredivisie che potrebbero animare il calciomercato

Mancano ancora quasi tre mesi all'apertura della sessione estiva di calciomercato, ma gli appassionati possono già iniziare a divertirsi con le possibili trattative.
L'Eredivisie, vera e propria fucina di talenti, anche quest'anno vedrà partire un gran numero di giocatori di talento, pronti ad affermarsi nei campionati d'Inghilterra, Spagna, Germania ed Italia, tanto per citare quelli più importanti.
Tacendo del possibile esodo di giovanissimi (dai 15 ai 18 anni) che ogni anno lasciano l'Olanda, proviamo ad immaginare come si schiererebbe una formazione composta dagli uomini mercato del campionato olandese.

 
In porta, senza dubbio, andrebbe schierato il bulgaro Nikolay Mihaylov, ventiquattrenne figlio d'arte che dal 2007 è di proprietà del Twente. Su di lui, da tempo, ci sono gli inglesi del Fulham, intenzionati a portarlo a casa su consiglio di Martin Jol, manager olandese dei Cottagers. In Italia la più interessata sembrerebbe il Milan, che avrebbe individuato nel portiere dei Tukkers, alto 194 cm, il degno sostituto di Abbiati. Lo stesso Mihaylov, al De Telegraaf, ha dichiarato di essere stato contattato da tanti club, disposti a spendere, per lui, intorno ai 5 milioni di Euro.

La linea difensiva, schierata a quattro, vedrebbe, sull'out destro, Daryl Janmaat, terzino arrivato al Feyenoord dall'Heerenveen in estate e subito confermatosi come uno dei migliori nel suo ruolo, conquistando anche la fiducia di Van Gaal, commissario tecnico dell'Olanda. Punta forte su di lui l'Arsenal di Wenger ma, su suggerimento di Marco van Basten, anche il Milan, attentissimo a quel che accade in Eredivisie, potrebbe decidere di puntare sul ventitreenne per sostituire (o alternare) Abate.
A sinistra, con ogni probabilità, andrebbe schierato Bruno Martins Indi, tra le più interessanti rivelazioni del Feyenoord. Lodato anch'egli da Van Gaal, ha attirato le attenzioni di Juventus, Benfica e Tottenham. Per il cartellino di questo ventunenne, capace di giocare anche come centrale di difesa, servono circa 4,5 milioni di Euro.
Al centro delle difesa, a presidiare l'area di rigore, verrebbe schierato, sul centro-destra, Toby Alderweireld, perno della retroguardia dell'Ajax. Il ventiquattrenne belga, al momento vice-capitano dei Lancieri, è un difensore forte fisicamente e bravo nel lancio lungo, caratteristiche che lo rendono perfetto per la Premier League inglese: su di lui, non a caso, sembra essersi scatenata un asta tra Liverpool, Manchester United, Everton e Newcastle (con questi ultimi due club, però, che partono svantaggiati, visto che il difensore ha dichiarato di voler giocare in una "grande").
Chiude la lista un altro difensore del Feyenoord: Stefan
de Vrij. Carriera da predestinato, è arrivato a diventare il più giovane capitano del Feyenoord anche grazie
alla sua sicurezza nel portare palla e la predisposizione ad impostare il gioco. Lo voleva lo Spartak Mosca, ma oggi si è fatto forte l'interesse di Chelsea e Liverpool, mentre le italiane hanno fatto qualche timido tentativo per approcciarlo. Con un contratto in scadenza nel 2014, appare più che probabile una sua partenza in estate, per monetizzare il più possibile dalla sua cessione.



La linea mediana, composta, come da tradizione olandese, da tre uomini, vedrebbe tra i suoi protagonisti Kevin Strootman, interessantissimo centrocampista del PSV Eindhoven, capace di compiere, nel giro di un anno, il salto dalla Eerstedivisie alla nazionale maggiore. Per lui, il duello è tra Manchester United, visto che Alex Ferguson stravede per lui, e Milan. I rossoneri hanno già provato a strizzare l'occhio al ventireenne, ma per averlo dovranno versarsi, nelle casse dei Boeren, non meno di 11 milioni di Euro.
Con lui e Jordy Clasie, lo "Xavi olandese", il centrocampo sarebbe in ottime mani. 21 anni ma personalità da leader, questo giocatore, accostato con insistenza alla Fiorentina. Dietro il suo mancato rinnovo con il Feyenoord ci sarebbe una sorta di pre-accordo con la Viola, in leggero vantaggio, almeno per ora, su Manchester United e Tottenham.
Completa il terzetto Christian Eriksen, stella danese dell'Ajax. Il ventunenne, punta di diamante della danish dynamite (i Lancieri di Amsterdam contano, nella squadra maggiore, ben 6 danesi), è già da anni uno dei più grandi prospetti del calcio mondiale. Non si contano le squadre che bussano alla porta dell'Ajax per avere informazioni su di lui, che intanto non ha voluto rinnovare il contratto. La risposta della dirigenza biancorossa è sempre la stessa: 20 milioni o non se ne parla nemmeno. Un prezzo alto, ma ne vale la pena.

Per il tridente scegliamo tre giocatori dotati di caratteristiche differenti l'uno dall'altro: partiamo con Filip Djuricic, talentuosissima seconda punta dell'Heerenveen. Rimasto in Frisia, è diventato uno degli uomini-simbolo della squadra allenata da Marco van Basten, regalando giocate degne della sua classe sopraffina. Il ventunenne serbo era stato consigliato al Milan dallo stesso Van Basten, ma i rossoneri sono stati bruciati dal Benfica, che ha già preso un accordo col giocatore e con la società del nord dell'Olanda.
Sull'altro esterno, indifferente se il destro o il sinistro, può essere schierato Nacer Chadli, ala belga del Twente,
accostato in passato a Everton e Fulham. La sua storia con i Tukkers sembra essere giunta al termine, anche perchè sarebbe finito sul taccuino di numerose big europee, dal Bayern Monaco al Manchester City, dall'Arsenal al Manchester United. Il giocatore potrebbe lasciare Enschede per circa 7 milioni e mezzo di euro, troppi per la Roma, che sembrava volerlo prendere già a gennaio. Nel ruolo di punta di diamante, senza pensarci due volte, va schierato Wilfried Bony, capocannoniere dell'attuale Eredivisie con 29 goal in 26 partite giocate con la maglia del Vitesse. L'attaccante ivoriano, davvero completo sotto tutti i punti di vista, avrebbe dichiarato (salvo aver smentito poco dopo) di voler lasciare l'Olanda a fine stagione. Puntavano forte su di lui i club russi, ma lo stesso giocatore ha detto di preferire campionati più blasonati: Bundesliga, Liga e Ligue 1 sono stati citati, dallo stesso attaccante, come destinazioni plausibili, ma non va dimenticato il forte pressing delle inglesi, Chelsea su tutte. I Blues, infatti, avrebbero una corsia preferenziale per portare Bony a Stamford Bridge, vista l'amicizia tra Abrahmovic e Merab Jordania, presidente del Vitesse.

Questi, quindi, gli undici giocatori che potrebbero animare il mercato in uscita in Eredivisie, senza dimenticare i vari Leroy Fer (classe 1990), Ola Toivonen (1986), Daley Blind (1990) etc.

Ricapitolando, gli undici giocatori scelti da Calcio Olandese Blog sono:

Nikolay Mihaylov (1988)
Daryl Janmaat (1989)
Stefan de Vrij (1992)
Toby Alderweireld (1989)
Bruno Martins Indi (1992)
Kevin Strootman (1990)
Jordy Clasie (1991)
Christian Eriksen (1992)

Filip Djuricic (1992)
Nacer Chadli (1989)
Wilfried Bony (1988)


Ti è piaciuto l'articolo? Vieni a parlarne su Facebook, sulla pagina ufficiale del blog Calcio Olandese!
 

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top